Rosewater: “valutando di introdurre più frequentemente effetti Scomparire”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Secondo quanto riportato da Mark Rosewater in un articolo inerente Core Set 2021 sembrerebbe che la storica abilità “scomparire” presente in Teferi, Master of Time – il Planeswalker protagonista di questo ultimo core set – possa ritornare anche nelle future espansioni.

Ad affermarlo è proprio il capo massimo della Ricerca e Sviluppo di Magic, in risposta ad una domanda posta via Twitter dall’utente cheevo che domandava, incuriosito dalla scelta di design, se la scelta del ritorno di questa abilità fosse dipesa da ragioni di storia oppure se fosse meno confusionaria per i giocatori contemporanei.

A questo proposito lo stesso Rosewater risponde, spiazzando un po’ tutti, che <<Stiamo valutando l’idea di rendere scomparire occasionale come abilità. Cosa? Permettetemi di spiegare. Stiamo valutando l’idea di introdurre più frequentemente effetti che fanno Scomparire e Apparire>>. Sembra, quindi, che nel prossimo futuro, o tra due o tre espansioni, possa ritornare in auge ed occasionalmente la meccanica nata con l’espansione Mirage.

Rosewater racconta e spiega “Scomparire

Sempre seguendo le parole del Head Designer in Wizards of the Coast ci viene raccontata la storia di questa interessante meccanica e dei suoi massimi punti d’espressione. Nata, come detto, con Mirage, permetteva di far “sparire” una carta dal gioco con le sua annesse auree o equipaggiamenti e non innescava effetti come “Quando entra nel campo di battaglia” o quando lascia il medesimo. Venne poi, dallo stesso Rosewater, presa come spunto per creare la meccanica “flicker” che, invece, esiliava un permanente bersaglio facendo perdere ogni equip o aura (a differenza di Scomparire).

Venne poi ripresa da Mark Gottlieb, un tempo responsabile al regolamento, per cercare di far funzionare a livello di “rules” la carta Oubliette. Questa particolare carta permetteva di esiliare mantenendo auree o quant’altro fosse attaccato al bersaglio scelto, creeando, però, una diversificazioni sulla funzionalità dell’esilio di un permanente. Resosi conto di questo, Mark Gottlieb, scelse Scomparire come soluzione momentanea.

oubliette mtg

Non venì, però, messa in pratica dal momento che il team di sviluppo penso ad una confuzione generale dalla somiglianza (apparente) della stessa abilità con l’esilio.

Protezione di Teferi e Teferi, Maestro del Tempo

Anni dopo Gavin Verhey (che abbiamo intervistato in occasione del Lucca Comics lo scorso anno) fece tornare la meccanica scomparire anche in un’altra carta, natia del Commander 2017, Protezione di Teferi. Fu’ quello il primo ritorno ufficiale dell’abilità nata con Mirage nel lontano 1996.

Venne, infine, ripresa durante la realizzazione del Core Set 2021 con Teferi, suo protagonista. All’inzio una delle abilità avrebbe dovuto far esiliare una creatura, ma questo indeboliva la carta. Anche in questa circostanza, come per Oubliette e Protezione di Teferi, Scomparire sembrava la soluzione migliore, in grado di essere valida non solo come abilità in sè a livello di gioco, ma anche a livello di “lore”, dal momento che Teferi è, appunto, il Maestro del Tempo, in grado di modificare la cronologia degli eventi.

Fonte: magic.wizards

Davide "Tyrann" Giungato

Affascinato sin dalla tenera età di videogiochi dei più svariati generi e soprattutto dai Giochi di Carte Collezionabili. Approdo al lato "competitivo" del gaming per pc con Hearthstone nel 2015 per poi decidere di provarli TUTTI; da Faeria a Duelyst e da TES: Legend a MTG: Arena. Giungo poi su Gwent e trovo Powned.it nel novembre del 2017 dove comincio a scrivere di Gwent e di tanto altro. Da sempre appassionato di discussioni sui CCG, trovo interessante parlare per ore e ore di come un buon drop a 2 possa cambiare le sorti di una intera partita.. e anche del mio tempo!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701