Red Bull Untapped International Qualifier II: vince Yoshihiko Ikawa [Top 16 Decklist]

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

E’ terminato da qualche minuto il secondo appuntamento con le qualificazioni internazionali del Red Bull Untapped International Qualifier II. Il torneo, che ha visto una fortissima presenza di Bant Ramp e il ritorno di Temur Reclamation, è stato vinto dal giocatore giapponese Yoshihiko Ikawa; membro del team Card Rush e delle Rivals League, a sbaragliare una concorrenza particolarmente difficile (andato in finale con l’ex campione del mondo Javier Dominguez) proprio con Temur Reclamation.

Il Post

Yoshihiko Ikawa si aggiunge, così, alla schiera dei vincitori (dove, tra gli altri figurano due italiani: Enrico Gobetti e Andrea Gambacorta) che si andranno ad affrontare per il titolo di campione del Red Bull Untapped 2020 alla finale che si disputeranno a Novembre, sempre online e sempre su Magic Arena. Diamo uno sguardo ai mazzi scelti dagli altri giocatori partecipanti.

Red Bull Untapped International Qualifier II: Top 16 Decklist

1° – Temur Reclamation di Yoshihiko Ikawa
2° – Temur Reclamation di Javier Dominguez
4° – Bant Ramp di Mani Davoudi
4° – Simic Ramp di Andrés Orosa Fernández
8° – Rakdos Sacrifice di Eric Ausseil
8° – Temur Reclamation di Victor Cardarelli
8° – Mono-G Aggro di Hamilton Santos
8° – 4-Color Reclamation di Christian Calcano
16° – Rakdos Sacrifice di David Alcón de los Reyes
16° – Mono-G Aggro di Guilherme Merjam
16° – Bant Ramp di Václav Vencl
16° – Temur Reclamation di masahito masuda
16° – Mono-R Aggro di Brandon Colwill
16° – Bant Ramp di Jaeseok Cho
16° – Bant Ramp di Koutarou Ishibashi
16° – Temur Reclamation di Timo Woßmann

Fonte: mtg melee

Davide "Tyrann" Giungato

Affascinato sin dalla tenera età di videogiochi dei più svariati generi e soprattutto dai Giochi di Carte Collezionabili. Approdo al lato "competitivo" del gaming per pc con Hearthstone nel 2015 per poi decidere di provarli TUTTI; da Faeria a Duelyst e da TES: Legend a MTG: Arena. Giungo poi su Gwent e trovo Powned.it nel novembre del 2017 dove comincio a scrivere di Gwent e di tanto altro. Da sempre appassionato di discussioni sui CCG, trovo interessante parlare per ore e ore di come un buon drop a 2 possa cambiare le sorti di una intera partita.. e anche del mio tempo!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701