neoform combo guide

Neoform Combo: la nuova star del formato Historic secondo Simone “AKirA” Trimarchi [video guida]

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ciao cara community! Questo è il primo articolo in collaborazione con il buon Simone “AKirA” Trimarchi e i suoi video. Il protagonista di oggi, come dice il titolo dell’articolo, è Neoform Combo.

neoform combo

Dopo il ban di Teferi, Time Raveler, l’unico mazzo combo, ovvero Kethis Combo, è scomparso dal metagame cancellando ogni possibilità di vedere un mazzo combo competitivo all’interno del formato Historic. Ma questa situazione sembrerebbe essere cambiata grazie a un nuovo mazzo: Neoform Combo. Grazie ad alcuni streamer questo archetipo sta spopolando in ladder e sta ottenendo anche buoni risultati, lo stesso Akira ha il 68% di winrate al momento. Ma andiamo a vedere insieme come funziona questo fantastico mazzo.

NEOFORM BY SIMONE AKirA TRIMARCHI

VIDEO GAMEPLAY

COME FUNZIONA IL MAZZO

Il centro del mazzo è la 2 cards combo tra Sea Gate Stormcaller + Neoform. Giocando prima Stormcaller abbiamo in pila due copie di Neoform permettendoci di prendere due creature: ovvero due copie di Dualcaster Mage. Questo ci permette di copiare ulteriormente Neoform, prendere le copie restanti di Dualcaster Mage e proseguire la combo prendendo prima tutte le copie di Glasspool Mimic ( che copieranno sempre Dualcaster Mage) e infine prendere Tuktuk Rubblefort, per dare rapidità alle creature, e Shatterskull Smashing per attaccare due volte e aggirare eventuali blocchi.

Il gameplay di questo archetipo ricorda vagamente quello di Splinter Twin in modern, sfrutta le numerose carte da manipolazione per pescare e cercare le carte della combo il più velocemente possibile e poi chiude concatenando le due carte della combo.

LA SCELTA DELLE CARTE

Simone dopo vari test è giunto alla conclusione che la lista che vi presentiamo al momento è una delle più performanti. Oltre alle carte della combo che sono obbligatorie, Akira ha modificato leggermente le decklist classiche per adattare il mazzo al suo stile di gioco.

La prima cosa che salta subito all’occhio è l’assenza di Augur of Bolas, sostituito da Shimmer of Possibility perchè Augur spesso non faceva pescare nulla mentre Shimmer qualcosa prende sempre.
La presenza di molte carte che permettono di manipolarci la mano e la pescata è dovuta principalmente al bisogno di scavare il mazzo alla ricerca della combo e la necessità di mettere in fondo al mazzo le carte che non ci servono in quel determinato momento della partita. Per questo carte come Opt, Fire Prophecy o Valakut Awakening  sono fondamentali per vincere le partite.
Poi le altre carte presenti nella lista sono necessarie per proteggere la combo, come Spell Pierce, oppure gestire il board prima e dopo la combo in modo tale da chiudere la partita, su tutte ci sono Pillar of Flame e la monocopia di Barrin, Tolarian Archmage.

Per quanto riguarda la sideboard, Akira ha optato per un piano quasi trasformativo. Infatti post side il mazzo si avvicina più a un midrange/control che a un full combo grazie alle carte come The Royal Scions, Ral, Izzet Viceroy e Pact of Negation che ci permettono di resistere durante le partite più lunghe e creano vantaggio continuo nei confronti del nostro avversario. La side poi si completa con Abrade, necessaria per distruggere Witch’s Oven e Grafdigger’s Cage e altre carte in mono copia.

I PRO E I CONTRO

Il mazzo è capace di chiudere velocemente in qualsiasi momento, anche in situazioni che sembrerebbero essere totalmente a nostro sfavore, e nonostante sia un full combo rimane un mazzo abbastanza solido. Sicuramente però, non è un mazzo imbattibile. Per batterlo basta infatti una rimozione di massa che faccia anche un solo danno a tutte le nostre creature, basta una gabbia del becchino protetta e un counter al momento giusto. Akira ritiene che il mazzo nonostante questi limiti valga la pena di essere giocato e sostiene che non necessiti di ban o roba simile in quanto all’interno del formato ci sono numerose risposte ad esso. Fateci sapere che ne pensate e mi raccomando guardate il video fino in fondo!

 

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701