Mardu Winota

Mardu Winota con Kaldheim : Videoguida di Simone Akira Trimarchi

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Tornano le videoguide del nostro amico Simone Akira Trimarchi. Per ricominciare come si deve Akira ci porta un video su una vecchia conoscenza dello standard: Mardu Winota. Questo aggro-combo ha cercato più volte di prendersi il proprio spazio all’interno del meta standard,  ottenendo scarsi risultati, però secondo Simone, grazie a Kaldheim ora è giunto il suo momento.

DECKLIST: MARDU WINOTA DI AKIRA

I principali motivi che hanno spinto Akira a giocare questo mazzo sono: l’arrivo di Kaldheim e la situazione attuale della ladder.

L’ARRIVO DI KALDHEIM

La nuova espansione sembra poter aver portato una soluzione ad alcuni principali problemi di questo archetipo: sto parlando di Valki, God of Lies.
Valki sembrerebbe essere la chiave di volta di questo mazzo perchè ci permette di guardare la mano del nostro avversario, togliere una minaccia o una rimozione che potrebbe bloccarci la combo, e se dovessimo pescarla in late game o dopo un brutto flood di terre giocarlo in versione Tibalt ci permettebbe di avere una seconda win condition. Tutto ciò senza contare che essendo un dio, Valki attiverà la nostra amata Winota.

LA SITUAZIONE ATTUALE DELLA LADDER

Come succede con ogni nuova espansione, le prime settimane dopo l’uscita sono caratterizzate da gente che testa cose nuove, nuovi archetipi e tantissimi deck pattumiera, per questo motivo i mazzi lineari, come potrebbero essere i mazzi aggro, durante questo periodo riescono a ottenere notevoli vittorie in ladder e a imporsi come i migliori deck del formato standard. Winota, essendo fondamentalmente un aggro beneficia di questa situazione, per questo giocare questo archetipo ora come ora potrebbe essere la scelta migliore.

Alcuni accorgimenti per sfruttare a meglio questo archetipo:

Il mazzo ha due gameplan: quello con Winota e quello senza Winota. Il primo è quello che il mazzo vorrebbe attuare sempre, in quanto, senza la nostra amata guerriera questo deck è un aggro abbastanza mediocre. Per questo motivo la scelta del mulligan è fondamentale. Contro altri mazzi aggro, tipo Adventure, è fondamentale vedere Winota perchè è l’unico modo che abbiamo per contrastare la loro race, contro mazzi più lenti invece una mano accettabile senza Winota potrebbe essere una scelta valida.

In standard purtroppo non ci sono Umani degni di nota, tranne Kenrith, the Returned King e Basri’s Lieutenant, e questo va tenuto presente sia nella fase di deckbuilding che in game, in quanto la nostra vittoria dipende totalmente, o quasi, da quanto veloce riusciamo a mettere nel campo di battaglia queste due crature.

Per oggi è tutto, come sempre lasciate un like e iscrivetevi al canale di Akira!

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701