Magic Theory: I Formati di Magic: the Gathering

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nella storia lunga ormai un quarto di secolo di Magic: the Gathering, tanti sono stati i formati e i modi di giocare le nostre amate carte.

Con questo articolo, esploriamo quelli attualmente in uso per gli eventi competitivi e non, con un occhio a cosa offre la neonata piattaforma digitale Magic: the Gathering Arena.

Prima di addentrarci a descrivere i Formati di Magic nel dettaglio è bene sapere che essi sono divisi in due grandi categorie: Limited e Constructed (“Costruito” in italiano). Sono Formati Limited: il Draft, il Sealed ed il Minimaster (chiamato anche “Pack Wars” o “Booster Pack Wars”); contraddistinti dal fatto di giocare aprendo delle buste di un’espansione al momento del torneo che vi apprestate a giocare e costruendo un mazzo con le carte così trovate.

Sono, invece, formati Constructed, quelli che si caratterizzano per il fatto di essere giocati con un mazzo costruito in precedenza rispetto al momento del torneo.

I Formati Competitivi

Attualmente, i formati riconosciuti da Wizards of the Coast ed utilizzati per eventi importanti, quali MagicFests (ex-Grand Prix), Mythic Championship (ex-Pro Tour) e tornei “condominali” più o meno grossi, sono Standard, Modern e Limited (in particolare Sealed e Draft).

Azcanta, the Sunken Ruin (Ixalan) by Magali Villeneuve

Standard o Tipo2: Nato nel 1995, è il formato Costruito a rotazione di Magic: the Gathering. Nel corso degli anni ha subito varie modifiche, ma oggi si gioca con le carte stampate nelle espansioni uscite negli ultimi 2 anni. La rotazione delle espansioni si verifica ogni anno con l’espansione che esce a ottobre e rende illegali le carte che hanno da 24 fino a 12 mesi di permanenza nel formato, in quel momento, ed il Set Base meno recente.

Facendo un esempio pratico: attualmente, le espansioni legali in Standard sono Ixalan, Rivali di Ixalan, Dominaria, Set Base 2019, Gilde di Ravnica e Fedeltà di Ravnica; l’espansione che uscirà tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre 2019 provocherà l’uscita dal formato di Ixalan, Rivali di Ixalan, Dominaria e Set Base 2019.
Al momento, lo Standard ha una sola carta bandita: Rampaging Ferocidon.

Rampaging Ferocidon (clic sull’immagine per vedere la carta)

Lo Standard si gioca con normali mazzi da almeno 60 carte maindeck ed una sideboard che può essere di massimo 15 carte, da utilizzare nel secondo e terzo game di un match.
E’ il principale formato utilizzato da Wizards of the Coast per gli eventi competitivi.

Fino a qualche tempo fa, lo Standard risultava poco attraente per una buona parte dei giocatori ed aveva un problema di bilanciamento degli archetipi, dovuto al fatto che le carte delle espansioni legali spingevano troppo alcuni archetipi rispetto ad altri, generando un metagame dove 2-3 mazzi dominavano nettamente su tutti gli altri giocabili.

Oggi, fortunatamente, grazie l’introduzione, nel 2017, del Play Design Team, ovvero un gruppo di Pro Players che testa le carte ed aiuta Wizards nella loro modifica e bilanciamento prima che escano, abbiamo un formato decisamente più equilibrato e divertente.

Through the Breach (Ultimate Masters) by Randy Vargas

Modern: Formato Costruito non a rotazione nato nell’agosto del 2011 e che ha finito con il sostituire il vecchio formato Esteso. In Modern sono legali le carte delle seguenti espansioni:

Mirrodin, Darksteel, Quinta Alba, Campioni di Kamigawa, Traditori di Kamigawa, Liberatori di Kamigawa, Ravinca, Patto delle Gilde, Discordia, Ondata Graciale, Spirale Temporale, Caos Dimensionale, Visione Futura, Lorwyn, Aurora, Landa Tenebrosa, Vespro, Frammenti di Alara, Conflux, Rinascita di Alara, Zendikar, Worldwake, Ascesa degli Eldrazi, Frammenti di Mirrodin, Mirrodin Assediato, Nuova Phyrexia, Innistrad, Ascesa Oscura, Ritorno ad Avacyn, Ritorno a Ravnica, Gatecrush, Labrinto del Drago, Theros, Figli degli Dei, Viaggio a Nyx, Khans di Tarkir, Riforgiare il Destino, Draghi di Tarkir, Battle for Zendikar, Giuramento dei Guardiani, Ombre su Innistrad, Luna Spettrale, Kaladesh, Rivolta dell’Etere, Amonkhet, Hour of Devastation, Ixalan, Rivali di Ixalan, Dominaria, Gilde di Ravnica, Fedeltà di Ravnica, Guerra della Scintilla (dal 3 maggio 2019), Ottava Edizione, Nona Edizione, Decima Edizione, Set Base 2010, Set Base 2011, Set Base 2012, Set Base 2013, Set Base 2014, Set Base 2015, Magic Origins e Set Base 2019.

E’ un formato altalenante, con una gran varietà di mazzi giocabili e nel quale il mazzo che predomina non è mai lo stesso per molto tempo, sebbene vi siano ben 33 carte bandite:

Ancient Den, Birthing Pod, Blazing Shoal, Chrome Mox, Cloudpost, Dark Depths, Deathrite Shaman, Dig Through Time, Dread Return, Eye of Ugin, Gitaxian Probe, Glimpse of Nature, Golgari Grave-Troll, Great Furnace, Green’s Sun Zenith, Hypergenesis, Mental Misstep, Ponder, Preordain, Punishing Fire, Rite of Flame, Seat of the Synod, Second Sunrise, Seething Song, Sensei’s Divining Top, Skullclamp, Splinter Twin, Stoneforge Mystic, Summer Bloom, Treasure Cruise, Tree of Tales, Umezawa’s Jitte, Vault of Whispers. 

Misty Rainforest (Battle for Zendikar, Masterpiece series, Zendikar Expeditions) by Ryan Yee

Il Modern si gioca con normali mazzi da almeno 60 carte maindeck ed una sideboard che può essere di massimo 15 carte, da utilizzare nel secondo e terzo game di un match.

Ponder (Set Base 2010, Set Base 2012 e Commander 2018) by Dan Scott

Legacy o Tipo1.5: formato Costruito nato nel maggio del 1996, per consentire ai giocatori di giocare carte di espansioni ed extra sets allora non accettate da tutti i Judge (tra le quali anche le prime promo stampate) per il formato Vintage, si è poi evoluto come formato a se, pur nascendo con una banlist che includeva le carte del Vintage e dello Standard di allora.

Sono legali tutte le espansioni in Legacy e tutte le carte provenienti anche da set Extra come mazzi Commander Precostruiti, Archenemy, Duel Decks, Battlebond, Conspiracy ecc…
Oggi la banlist Legacy conta 87 carte:

Ancestral Recall, Balance, Bazaar of Baghdad, Black Lotus, Channel, Chaos Orb, Deathrite Shaman, Demonic Consultation, Demonic Tutor, Dig Through Time, Earthcraft, Falling Star, Fastbond, Flash, Frantic Search, Gitaxian Probe, Goblin Recruiter, Gush, Hermit Druid, Imperial Seal, Library of Alexandria, Mana Crypt, Mana Vault, Memory Jar, Mental Misstep, Mind Twist, Mind’s Desire, Mishra’s Workshop, Mox Emerald, Mox Jet, Mox Pearl, Mox Ruby, Mox Sapphire, Mystical Tutor, Necropotence, Oath of Druids, Sensei’s Divining Top, Sharazad, Skullclamp, Sol Ring, Strip Mine, Survival of the Fittest, Time Vault, Time Walk, Timetwister, Tinker, Tolarian Academy, Treasure Criuse, Vampiric Tutor, Wheel of Fortune, Windfall, Yawgmoth’s Bargain, Yawgmoth’s Will, più le 25 carte con supertipo Conspiracy e le 9 carte che parlano di “posta in palio”.

Natural Order (Visions, Judge Gift Promos 2010, Eternal Masters) by Terese Nielsen

Oggi, il Legacy, benchè sia uno dei formati a vedersi in eventi competitivi, vive un momento di leggera difficoltà dovuto all’impennata dei prezzi delle singole utilizzate nei mazzi che lo rendono un formato adatto alle tasche di pochi ed inadatto ai nuovi giocatori.

Tale fenomeno è dovuto in gran parte alla Reserved List, ossia una lista di carte che Wizards of the Coast ha stilato per tutelare i collezionisti, proponendosi di non ristampare mai più le carte incluse in suddetta lista. Così facendo, la reperibilità di alcune carte molto datate si abbassa drasticamente con conseguenze rilevanti per i portafogli dei giocatori e per il formato (chi volesse sapere di più sulla Reserved List può andare QUI)

Anche Legacy si gioca con normali mazzi da almeno 60 carte maindeck ed una sideboard che può essere di massimo 15 carte, da utilizzare nel secondo e terzo game di un match.

varie buste di MTG

Limited: i formati che implicano l’aprire delle buste e costruire un mazzo con ciò che esce da queste e che si giocano a livello competitivo sono Draft e Sealed.

Il Draft è giocato utilizzando 3 buste a partecipante e vi devono essere da 4 a 8 persone per giocarlo in maniera decente. Ogni partecipante che siede al tavolo del Draft apre una busta, sceglie una carta da essa e passa al giocatore al suo fianco le restanti carte che ha trovato nella busta da lui aperta. Questo si rimane finchè non restano più carte da prendere e per tutte e 3 le buste del Draft. Fatto ciò, i giocatori creano un mazzo da almeno 40 carte, utilizzando quelle che hanno preso durante la precedente fase, aggiungendo tutte le terre base che desiderano (solitamente tra le 16 e le 18 in un mazzo da 40 carte).

Il Sealed è più veloce del Draft, poichè i partecipanti non si passano tra loro le carte, ma aprono 6 buste e costruiscono un mazzo da almeno 40 carte con ciò che trovano in esse. Un particolare tipo di evento Sealed sono le Prerelease, giocabili nei negozi e nei quali viene dato un kit con 6 buste, una carta foil promo (solitamente una rara o rara mitica) dell’espansione che uscirà ufficialmente la settimana successiva all’evento, ed un dado a 20 facce.

In questi formati, tutte le carte non incluse tra le 40 o più del mazzo possono essere utilizzate come sideboard per i match al meglio delle 3 partite che questi formati prevedono.
Il Draft è solitamente il formato Limited scelto per il Mythic Championship, mentre il Sealed è utilizzato per le MagicFest Limited.

Principali Formati non competitivi e/o for fun

Black Lotus (Limited Edition Alpha, Limited Edition Beta, Unlimited Edition, Collectors’ Edition) by Christopher Rush

Vintage o Tipo1: il primo formato Costruito concepito da Wizards of the Coast, assieme allo Standard, nel 1995. E’ un formato nel quale sono legali tutte le carte di Magic: the Gathering stampate.
La banlist del formato si riduce alle 25 carte di tipo Conspiracy stampate, alle 9 carte che fanno riferimento a “poste in gioco” (le primissime partite di MTG si svolgevano pescando la mano iniziale e mettendo in palio la prima carta del mazzo, il vincitore prendeva tutto), Chaos Orb, Falling Star e Shahrazad.
Vi sono però diverse carte limitate alla monocopia: Ancestral Recall, Balance, Black Lotus, Brainstorm, Chalice of the Void, Channel, Demonic Consultation, Demonic Tutor, Dig Through Time, Fastbond, Flash, Gitaxian Probe, Gush, Imperial Seal, Library of Alexandria, Lion’s Eye Diamond, Lodestone Golem, Lotus Petal, Mana Crypt, Mana Vault, Memory Jar, Merchant Scroll, Mind’s Desire, Monastery Mentor, Mox Emerald, Mox Jet, Mox Pearl, Mox Ruby, Mox Sapphire, Mystical Tutor, Necropotence, Ponder, Sol Ring, Strip Mine, Thorn of Amethyst, Time Vault, Time Walk, Timetwister, Tinker, Tolarian Acacemy, Treasure Cruise, Trinisphere, Vampiric Tutor, Wheel of Fortune, Windfall, Yawgmoth’s Will.

Vintage soffre ora dello stesso problema del Legacy, ovvero le singole hanno prezzi di mercato alle stelle, acutizzato dalla possibilità di giocare le Power Nine (le carte più forti mai stampate che sono Ancestral Recall, Black Lotus, Mox Emerald, Mox Jet, Mox Pearl, Mox Ruby, Mox Sapphire, Time Walk e Timetwister), che vengono inserite in praticamente tutti i mazzi del formato, seppur in x1, portando il costo/valore di un mazzo Vintage quasi pari ed alcuni casi superiore a quello di una automobile nuova.

Considerando quanto appena detto e l’uscita di formati più recenti, nonostante rimanga un formato sanzionato da Wizards, il Vintage si riduce ad essere giocato online, su Magic: the Gathering Online, e a rarissimi eventi come l’Eternal Weekend, torneo che mette in mostra Vintage e Legacy.

Anche Vintage si gioca con normali mazzi da almeno 60 carte maindeck ed una sideboard che può essere di massimo 15 carte, da utilizzare nel secondo e terzo game di un match.

Timberwatch Elf (Eternal Masters) by Yohann Schepacz

Pauper: passiamo dal più costoso al meno costoso in assoluto dei formati di MTG. Pauper è il formato Costruito nel quale soltanto le carte di rarità comune sono legali. Il formato è sanzionato e riconosciuto da Wizards of the Coast. La banlist include soltanto 10 carte:
Cloud of Fearies, Cloudpost, Cranial Plating, Empty the Warrens, Frantic Search, Grapeshot, Invigorate, Peregrine Drake, Temporal Fissure, Treasure Cruise.

Il fatto di avere soltanto le carte con la minore di tutte le rarità legali, porta il formato ed i suoi mazzi ad essere estremamente economico ed adatto a qualsiasi tasca. Purtroppo, e nonostante le ripetute suppliche di molti giocatori, il Pauper non ha ancora visto la luce di un evento competitivo, ad eccezione di un MCQ giocatosi a Los Angeles, come side event del MagicFest il 4 Marzo 2019, e ciò fa sì che il formato non venga preso in considerazione dalla maggior parte dei giocatori.

Pauper, assieme a Vintage, Legacy, Modern e Standard, fa parte di quei formati ad avere tornei Primer su Magic: the Gathering Online (una volta chiamati MOCS).
Anche Pauper si gioca con normali mazzi da almeno 60 carte maindeck ed una sideboard che può essere di massimo 15 carte, da utilizzare nel secondo e terzo game di un match.

Battle Screech (Sentenza) by Randy Gallegos

Commander: formato che si gioca con mazzi da 99 carte (diversamente da altri formati menzionati) ed una creatura (o in alcuni casi un Planeswalker) leggendaria come generale. Il generale (o comandante) definisce i colori del mazzo (tutte le carte incluse saranno dei colori d’identità del comandante) e viene tenuto in una zona speciale detta “zona di comando” e da lì viene lanciato e può ritornarvici se viene distrutto, neutralizzato o esiliato. Tutte le carte incluse in un mazzo Commander sono limitate al x1. Esistono al momento 3 diverse banlist Commander e si può giocare sia 1vs1 che con più di 2 giocatori seduti allo stesso tavolo. Sono legali carte di tutte le espansioni.
Questo formato era stato riconosciuto, sanzionato da Wizards e pensato come un formato da giocare un numero maggiore di 2 persone. Era anch’esso giocabile su MTGO, tuttavia svariate ragioni hanno portato Wizards of the Coast a toglierlo dalla piattaforma.

Animar, Soul of the Elements (Commander 2011, Masters25) by Peter Mohrbacher

Brawl: formato simile al Commander che Wizards ha inventato con l’uscita di Dominaria e che si giocava con mazzi da 59 carte più una creatura o Planeswalker leggendario come comandante. Le regole per Brawl sono le stesse del Commander, ma le carte legali sono solo quelle legali in Standard. La banlist comprendeva 3 carte: Smuggler’s Copter, Sorcerous Spyglass e Baral, Chief of Compliance.
Brawl è tutt’ora un formato esistente, ma non giocato dalla grande maggioranza dei giocatori, dal momento che Wizards non ha più dato comunicazioni inerenti ad esso dopo la rotazione che ha portato fuori dallo Standard i blocchi Amonkhet e Kaladesh.

Arixmethes, Slumbering Isle (Commander 2018) by Dimitar Marinski

Cube (o Cubo) Draft: questo formato di gioco è un particolare tipo di Draft personalizzabile, ovvero qualsiasi giocatore o gruppo di giocatori può creare un Cubo da draftare. Questo consiste nel selezionare circa 650-900 carte, a seconda delle persone che si prevede che giocheranno, che saranno il nostro “pool” di carte con le quali giocare e rigiocare infinite volte. La selezione può avvenire secondo criteri diversi: per legalità in un dato formato Costruito con un po’ di carte a disposizione (Vintage, Legacy, Modern, Pauper); per tipologia di carte (solo permanenti leggendari, ad esempio); per blocchi con la stessa ambientazione (solo carte dei blocchi Ravnica o Innistrad o Zendikar, ad esempio) e tenendo conto che ci dovranno essere lo stesso numero di carte per ogni colore e tenendo conto dei costi di mana delle carte che andiamo ad inserire.
Il Cubo nasce come formato for fun, ma è riconosciuto da Wizards (ma non sanzionato), che mette a disposizione su Magic: the Gathering Online dei Cubi digitali draftabili.

Minimaster (o Pack Wars): formato Limited che si gioca con sola bustina a testa e, senza guardare le carte trovate, aggiungendo 3 terre base di ogni tipo, si gioca una normale partita di Magic: the Gathering contro un’altra persona. Questo formato non è sanzionato e si gioca per puro divertimento.

Old School: formato Costruito non ufficiale, non riconosciuto da Wizards ed inventato dai giocatori ad inizio 2015, con legali le carte dei set usciti nel 1993 e 1994, senza possibilità di usare ristampe di quelle carte. Anche per questo formato costa un capitale costruirsi un mazzo.
Anche Old Schoolsi gioca con normali mazzi da almeno 60 carte maindeck ed una sideboard che può essere di massimo 15 carte, da utilizzare nel secondo e terzo game di un match.

Martin Berlin, inventore del Premodern

Premodern: formato Costruito non ufficiale, non riconosciuto da Wizards ed inventato nel 2012 dal giocatore Martin Berlin, con legali le carte dei seguenti set: Quarta Edizione, Era Glaciale, Chronicles, Homelands, Alleanze, Mirage, Visione, Quinta Edizione, Cavalcavento, Tempesta, Fortezza, Esodo, Saga di Urza, Eredita di Urza, Sesta Edizione, Destino di Urza, Maschere di Mercadia, Nemesi, Profezia, Invasione, Planeshift, Settima Edizione, Apocalisse, Odissea, Tormento, Sentenza, Flagello, Legioni, Assalto.
Questo formato non può usufruire di eventuali inclusioni provenienti da set futuri.
Nonostante non sia un formato ufficiale, ma creato dal giocatore di una community, ha comunque una banlist, che comprende: Amulet of Quoz, Balance, Brainstorm, Bronze Tablet, Channel, Demonic Consultation, Earthcraft, Entomb, Flash, Force of Will, Frantic Search, Goblin Recruiter, Grim Monolith, Jeweled Bird, Mana Vault, Memory Jar, Mind Twist, Mind’s Desire, Mystical Tutor, Necropotence, Rebirth, Show and Tell, Strip Mine, Tempest Efreet, Tendrils of Agony, Time Spiral, Timmeran Fiends, Tolarian Academy, Vampiric Tutor, Windfall, Worldgorger Dragon, Yawgmoth’s Will.
Anche Premodern si gioca con normali mazzi da almeno 60 carte maindeck ed una sideboard che può essere di massimo 15 carte, da utilizzare nel secondo e terzo game di un match.

I Formati di Gioco di MTG Arena

La nostra piattaforma digitale, che attualmente si trova in fase di Open Beta (Beta Aperta al pubblico), Magic: the Gathering Arena ci permette di provare a giocare Costruito e Limited, secondo diverse modalità. Per il Costruito possiamo giocare Standard, Pauper e/o Singleton.
Per lo Standard, abbiamo a disposizione 2 diverse modalità:
Traditional Standard (o Best of 3 Standard, abbreviato spesso in Bo3): possiamo fare match al meglio dei 3 game, con possibilità di utilizzare la sideboard dal secondo game in poi, come in un qualsiasi torneo cartaceo.
Arena Standard (o Best of 1 Standard, abbreviato spesso in Bo1): costituisce la modalità di gioco nata con Magic: the Gathering Arena, ossia la possibilità di fare match “a botta secca”, ovvero formati da un solo game. Solo ed esclusivamente per questa modalità è stata bandita la carta Nexus of Fate. La Ranked di Arena per il Costruito si gioca coi ormati appena descritti.
Dall’Arena Standard si è partiti per creare il formato utilizzato al recente Mythic Invitational, ossia il Duo Standard. Quest’ultimo consiste in un match di 3 game Bo1, utilizzando due mazzi a giocatore, privi di sideboard (tranne nel caso in cui una carta lo richieda, come Mastermind’s Acquisition). I mazzi possono essere diversi, appartenere allo stesso archetipo e variare anche solo di una carta tra loro oppure essere identici. Quale mazzo sarà utilizzato per primo dai 2 giocatori e quale dei 2 inizierà la partita è determinato in modo casuale. Nel secondo game, i giocatori useranno il mazzo che non hanno usato nel primo game. Se vi é bisogno di un terzo game, ogni giocatore sceglie che mazzo usare ed il giocatore che comincia a partita è determinato casualmente.

Singleton e Pauper sono formati Costruiti che vengono giocati su Arena in occasione di eventi che si verificano nei weekend. Singleton è un formato che si gioca con mazzi da almeno 60 carte, ma qualsiasi carta è limitata al x1. A differenza di Commander e Brawl cartacei, non vi è un comandante.
Pauper è esattamente come il suo omonimo cartaceo, ovvero si gioca con mazzi da almeno 60 carte e le solo legali sono le comuni. Avendo Arena solo le espansioni legali in Standard a disposizione, anche per il Pauper le comuni a disposizione sono quelle dei set legali in Standard. Sia Pauper che Singleton su Arena si giocano Bo1, senza sideboard.

Per quanto riguarda il Limited, su Arena disponiamo di Sealed (solo per eventi che si verificano nei week-end), Traditional Draft e Ranked Draft.
Il Sealed di Arena non presenta alcuna differenza con il suo omonimo cartaceo.
Il Traditional Draft è il Draft Bo3 esattamente come lo si gioca in cartaceo, solo che anzichè prendere e passarci le carte con altre persone, su Arena lo facciamo con dei bot.
Il Ranked Draft è un Draft Bo1, valido per innalzare o abbassare il Rank Limited.

Luca "Bata" Battaiotto

Nato nel 1993, da sempre con una grande passione per videogiochi, Playstation, musica (Power Metal in particolare) e Magic: the Gathering, del quale sono un giocatore amatoriale dall'uscita di Quinta Alba. Gioco Modern dal 2013 e Standard dall'uscita di Amonkhet. Attivo su Magic: The Gathering Arena sin dalla Closed Beta.