Magic Arena è finito, lunga vita a Magic The Gathering

Magic Arena è finito, lunga vita a Magic The Gathering

Profilo di Eykon
 WhatsApp

Il sogno di Magic Arena è finito, lunga vita a Magic The Gathering. Con questo titolo e questo incipit volutamente esagerati faremo un’analisi degli errori che hanno caratterizzato MTGA in questi anni.

Questo articolo doveva uscire la settimana scorsa, quando la cancellazione della MPL e dei Rivals ha sconvolto l’intera community di MTG. Abbiamo deciso di aspettare nella speranza di ottenere maggiori informazioni ma non è stato così. Ma che cosa è successo esattamente?

Partiamo dal principio, quindi non la cancellazione del circuito competitivo ma da quelle che sono state le prime dichiarazioni di WOTC sul progetto MTG Arena.

“MTG Arena sarà uno dei top5 esport nel giro di qualche anno”

A quasi due anni del rilascio ufficiale di MTGA, WOTC ha raggiunto, o quanto meno si è avvicinata, al risultato che si era prefissata?

La risposta veloce è un secco no. Probabilmente non si è nemmeno avvicinata a essere considerata un esport mediocre. Questo perchè la gestione di MTGA è stata sbagliata su più livelli.

Partiamo da quello che, nonostante sia una mancanza grave, è probabilmente il problema più facile da risolvere. Un esport che vuole definirsi tale DEVE avere una modalità spettatore. Sembra una banalità ma è impensabile che per trasmettere la partita tra due giocatori durante un evento sia necessario ricorrere a programmi esterni al client di gioco, unire una o più schermate e poi affiancare a tutto ciò estensioni varie per far vedere al meglio le carte sul campo di battaglia e in mano ai giocatori. Ad oggi, l’unica differenza tra il guardare un evento in cartaceo e un evento su MTGA sta nella presenza di animazioni particolari quando su MTGA vengono giocate alcune carte, e questo è davvero assurdo.

Negli ultimi anni ogni esport che che può essere considerato tra i migliori del mondo, ha messo a disposizione una modalità spettatore che possa permettere una trasmissione adeguata degli eventi competitivi e non, migliorando l’esperienza non solo a chi l’evento l’organizza ma anche a chi quell’evento lo guarda con regolarità o magari si avvicina alla scena competitiva per la prima volta. WOTC ci ha messo mesi per inserire la lista amici e una chat e ci sta mettendo quasi due anni per questa modalità spettatore.

magic esport

Una comunicazione quantomeno rivedibile

In questi due anni WOTC ha dovuto prendere e comunicare alcune scelte con l’obiettivo di migliorare l’esperienza di gioco. Lo ha sempre fatto nel modo migliore?

Anche in questo caso la risposta è no. O meglio, nell’ultimo periodo le modalità, i tempi e i modi con cui WOTC ha comunicato con la community sono stati davvero discutibili. Prendiamo come esempio i problemi che hanno colpito l’ultimo Qualifier Weekend che si è disputato su MTGA recentemente.

Per chi non lo sapesse questo tipo di eventi si sviluppa su due giorni, le modalità di gioco vengono anticipatamente comunicate e i giocatori che partecipano a tali eventi tendenzialmente spendono molto tempo per prepararsi al meglio. L’ultimo Qualifier doveva essere interamente dedicato al formato Standard, sia day 1 che day 2. Il problema è sorto durante il day 2, quando l’evento è stato reso giocabile nel formato Historic e non Standard. Questo ha portato alcuni giocatori ad affrontare questo evento con dei mazzi standard e trovarsi contro alcuni giocatori che in realtà stavano giocando mazzi Historic, quindi con un power level decisamente diverso.

Le modalità con cui WOTC ha gestito questo problema sono state “strane”. Inizialmente WOTC ha reso noto che fosse a conoscenza di questo problema. Basta nulla di più. Poi ha chiesto alla gente che stava giocando un mazzo Historic di smettere di giocare l’evento e di non barare (cosa davvero assurda dato che chi si è iscritto con un mazzo Historic lo ha fatto di proposito proprio con l’obiettivo di vincere facile) mentre consigliava a chiunque non si fosse ancora iscritto di farlo con un mazzo standard per poi continuare a giocare. E infine ha comunicato che avrebbe fatto ripartire l’evento da zero resettando qualsiasi risultato ottenuto nell’evento precedente.

Questo atteggiamento, questa “lentezza” nel risolvere una situazione grave ha fatto arrabbiare tutti i giocatori presenti a questo evento. Questa comunicazione approssimativa, poco ragionata e sicuramente non funzionale sia quando si tratta di interventi per sistemare un errore sia di cancellazione o spostamento di eventi competitivi e non, non è degna di un top esport.

[Sia chiaro che non stiamo criticando l’errore in sè, non esiste il gioco perfetto e gli errori possono capitare, quello che viene criticato è la modalità con cui ci si approccia ad essi]

Un gioco può essere considerato esport senza una scena competitiva strutturata?

Arriviamo finalmente al motivo per cui oggi siamo qui, la cancellazione di MPL e Rivals. Vi abbiamo già parlato del comunicato qui.

WOTC ha comunicato che la scena competitiva che ci ha accompagnato negli ultimi due anni a partire dal 2022 non esisterà più. Da un lato era prevedibile, dato che l’attuale organizzazione è nata a causa della pandemia che ha bloccato completamente il gioco cartaceo. Quello che non è stato facile accettare è stata la modalità con cui è stata comunicata questa decisone.

La MPL e i Rivals rappresentavano tutto quello che i così detti Pro Player, e aspiranti tale, hanno sempre desiderato. Dedicare tempo, risorse e fare numerosi sacrifici per raggiungere il massimo livello di gioco e poi vivere grazie a MTG sembrava essere diventato finalmente possibile. Ma oggi questo sogno è definitivamente morto. WOTC non solo ha cancellato i due circuiti maggiori, che proseguiranno con un numero di eventi rivisto fino alla fine del 2021, ma ha esplicitamente detto che non ha come obiettivo quello di rendere la carriera come giocatore di MTG una carriera professionistica.

Come fa un videogioco a essere un esport se manca una scena competitiva? semplice, non può essere un esport senza scena competitiva. Per questo motivo il 13 Maggio è ufficialmente finito il sogno di MTG come esport.

Va fatto notare però che il sistema usato da WOTC è stato al limite del rivoluzionario. Infatti, ogni giocatore della MPL e dei Rivals era direttamente stipendiato da WOTC. Per la prima volta nella storia degli esport i pro player di un titolo venivano pagati direttamente dal publisher del gioco stesso. Iniziativa sicuramente lodevole, dettata anche dal fatto che magic non è nato come esport, che però non è stata funzionale e ad oggi è una delle cause maggiori del fallimento della MPL e dei Rivals.

E ora che cosa ci possiamo aspettare?

Abbiamo provato ad aspettare qualche giorno nella speranza di ricevere maggiori informazioni sul futuro del competitivo e non ma WOTC non si è ancora espressa a riguardo. 

Quello che sappiamo oggi è che nel 2022 il competitivo, quindi i grandi tornei e gli eventi con un montepremi, saranno disputati sia su MTGA sia in cartaceo. Con che modalità, in che modo queste due realtà andranno a unirsi non è chiaro. WOTC non ha dato informazioni chiare su come vuole gestire il futuro del gioco. L’unica cosa chiara è che Arena, pur non venendo abbandonato del tutto, non sarà più al centro del futuro di MTG e che i così detti Pro Player, per l’ennesima volta, non avranno più il supporto di WOTC nella loro carriera come giocatori full time. Staremo a vedere come verrà organizzato il futuro competitivo, si parla di un ritorno dei Planeswalker Point o una roba simile, però l’unica cosa certa al momento è che MTG come esport non ha nessun futuro.

Da un lato l’abbandono del progetto esport potrebbe salvare sia MTG che MTGA, questo però richiederebbe una ricostruzione totale del sistema competitivo che dovrebbe dare la possibilità ai numerosi giocatori di Arena di poter partecipare al circuito competitivo con le stesse possibilità di chi non gioca su Arena. Dall’altro lato l’evidente decisione di abbandonare il progetto esport segna probabilmente uno dei punti più bassi che WOTC abbia mai toccato. Speriamo che il futuro possa essere migliore, e che Arena possa rinascere sotto altre vesti tenendo quello che di buono è stato fatto durante questi due anni.

 

 

 

Commander Legends 2 Battle for Baldur’s Gate: meccaniche e altri spoiler dal video Build Your Legend

Commander Legends 2 Battle for Baldur’s Gate: meccaniche e altri spoiler dal video Build Your Legend

Profilo di Bata
 WhatsApp

Ieri, 17 maggio 2022, Wizards of the Coast ha pubblicato un video speciale di Weekly MTG, intitolato Build Your Legend, nel quale ha introdotto ufficialmente Commander Legends 2: Battle for Baldur’s Gate.

Nel video si è parlato delle meccaniche del nuovo set pensato per Commander e si sono viste un po’ di nuove carte.

Come di consueto, parliamo prima dell’ambientazione dell’espansione.

L’ambientazione di Battle for Baldur’s Gate

Come Adventures in the Forgotten Realms, anche Commander Legends 2 Battle for Baldur’s Gate è ambientata nel mondo Forgotten Realms dell’universo di Dungeons&Dragons.

Baldur’s Gate è forse la più famosa città della Costa della Spada. Collocata tra Waterdeep e l’Amn si è guadagnata l’appellativo di città “a metà per ogni dove”. In realtà Baldur’s Gate è una doppia città. In origine vi era una cinta muraria con i cancelli a nord verso Waterdeep e a sud verso i moli. Con lo sviluppo del commercio però la città si trovò a crescere, fino a giungere ai moli. Fu allora costruita una seconda cinta di mure con i cancelli a sud che ora portano sulla strada verso l’Amn. Tra i cancelli nord e la prima cinta di mura vivono i nobili, i mercanti più ricchi e gli avventurieri che si sono arricchiti con le loro imprese. Tra le prime mura e le seconde vivono la gente comune, gli avventurieri che non hanno interesse nel vivere nella parte alta e i mercanti meno facoltosi. Inoltre gran parte delle compagnie mercantili che operano a Baldur’s Gate hanno o la sede, o filiali e comunque i magazzini nella parte bassa della città.

Baldur’s Gate è governata dai Gran Duchi. Il titolo di duca non delinea la nobiltà e viene attribuito alla persona scelta per quel ruolo indipendentemente dal sesso, razza o estrazione sociale.

Dal punto di vista della fede, a Baldur’s Gate vi sono tre grandi templi e qualche santuario. Il tempio di Gond, la Grande Casa delle Meraviglie, è forse il tempio più imponente della fede del dio. Il tempio di Tymora, il Palazzo della Signora, si trova nei quartieri nord-ovest della città. L’ultimo tempio presente è una rarità e solo in una città tollerante come Baldur’s Gate poteva sorgere. Esso infatti è un tempio dedicato a Umberlee chiamato comunemente la Casa della Regina delle acque.

In città vi sono le filiali di tre compagnie mercantili. Il Trono di Ferro; la Compagnia Ambulante dei Sette Soli, poiché uno dei fondatori è di Baldur’s Gate; e la Lega dei Mercanti. In città vi è anche una enclave di maghi rossi thayviani. Il khazark dell’enclave è Trazjak Telstar, un uomo credule e infido, che spera di ottenere molti vantaggi gestendo l’enclave.

Le meccaniche di Battle for Baldur’s Gate

Background

Alcune creature leggendarie di Commander Legends 2 Battle for Baldur’s Gate avranno nel proprio testo la dicitura “Choose a Background” (“Scegli un background”). I Background sono carte incantesimo leggendarie che possono essere abbinate a creature leggendarie e gli conferiscono bonus e abilità.

Background funziona un po’ come Partner, nel senso che al nostro comandante può essere abbinato un Background e sia il comandante che l’incantesimo background si troveranno nella nostra zona di comando all’inizio della partita. Anche l’incantesimo background può essere rimesso nella zona di comando se viene distrutto o esiliato e successivamente rigiocato pagandolo 2 mana in più della volta  precedente.

Gli incantesimi background che si trovano nella zona di comando influiscono sui colori del nostro mazzo. (se il comandante è una creatura bianca ed il background un incantesimo nero, il nostro mazzo dovrà essere BW).

Initiative

Alcune creature di Battle for Baldur’s Gate avranno nel testo l’espressione “take the initiative” (“prendi l’iniziativa”). Questa meccanica funziona in parte come Monarch ed in parte come Venture into a Dungeon. E’ in parte come Monarch perchè tutte le volte che una creatura avversaria ci infligge danno, perdiamo l’iniziativa, ed è in parte come Venture into a Dungeon perchè se abbiamo l’iniziativa, all’inizio del nostro mantenimento ci avventuriamo in un dungeon chiamato Undercity.

Gate Lands

Non una vera meccanica, quanto piuttosto una tematica, le particolari terre Gate (Cancello) introdotte in Ravnica: City of Guilds tornano in Battle for Baldur’s Gate. Ci saranno 9 nuovi inediti Gate in questa espansione.

 Battle for Baldur’s Gate: le tematiche delle carte dei vari colori

Nel video sono state illustrate brevemente anche le tematiche, le strategie, attorno alle quali le carte dei singoli colori sono incentrate.

In breve:

  • Bianco: creazione, sacrificio e sinergie con le pedine; potenziamenti di permanenti tappati e effetti di blink (esilia permanente, quindi rientra in gioco)
  • Blu: effetti di blink; Adventure; Take the Initiative; pescate extra; creature Drago
  • Nero: Take the Initiative; sinergie con cimitero e sacrificio
  • Rosso: creature Drago, Adventure, strategie prevalentemente Aggro e Burn
  • Verde: creazione di pedine, grosse creature (tra cui draghi) e strategie Ramp.
  • Multicolore: le carte multicolore saranno essenziali nella strategia dei mazzi che si andranno a creare poichè definiranno il mazzo che si sta facendo.
  • Artefatti e Incolore: molti degli artefatti di Battle for Baldur’s Gate creeranno pedine Tesoro e/o aiuteranno a fixare il mana necessario a lanciare le magie durante le partite.

Nuovi spoiler di Battle for Baldur’s Gate

Come già detto nel precedente articolo su Commander Legends 2 Battle for Baldur’s Gate, questa espansione avrà carte regular, extended art, borderless e Monsters’ Manual Shocase.

Ecco tutte le carte spoilerate durante il video.

Regular

Abdel Adrian, Gorion's Ward

Astral Confrontation

Bane's Invoker

Battle Angels of Tyr

Ellyn Harbreeze, Busybody

Lae'zel, Vlaakith's Champion

Lulu, Loyal Hollyphant

Noble Heritage

Roving Harper

White Plume Adventurer

Aarakocra Sneak

Blur

Gale, Waterdeep Prodigy

Goggles of Night

Illithid Harvester

Irenicus's Vile Duplication

Robe of the Archmagi

Sea Hag

Tymora's Invoker

Volo, Itinerant Scholar

Criminal Past

Cultist of the Absolute

Passageway Seer

Sarevok, Deathbringer

Scion of Halaster

Stirge

Summon Undead

Bhaal's Invoker

Fang Dragon

Livaan, Cultist of Tiamat

Nemesis Phoenix

Bramble Sovereign

Cloakwood Hermit

Dread Linnorm

Halsin, Emerald Archdruid

Jaheira's Respite

Raised by Giants

Silvanus's Invoker

You Look Upon the Tarrasque

Astarion, the Decadent

Baba Lysaga, Night Witch

Bhaal, Lord of Murder

Commander Liara Portyr

Dynaheir, Invoker Adept

Elminster

Gorion, Wise Mentor

Lozhan, Dragons' Legacy

Mazzy, Truesword Paladin

Myrkul, Lord of Bones

Oji, the Exquisite Blade

Raphael, Fiendish Savior

Rilsa Rael, Kingpin

Arcane Signet

Charcoal Diamond

Dungeoneer's Pack

Faceless One

Fire Diamond

Marble Diamond

Moss Diamond

Nautiloid Ship

Noble's Purse

Sky Diamond

Swiftfoot Boots

Wayfarer's Bauble

Tokens

Initiative

Undercity Token

 

Weekly MTG: primissimo sguardo, date ufficiali e prodotti di Dominaria United + prossime uscite Arena + info eventi negozi

Weekly MTG: primissimo sguardo, date ufficiali e prodotti di Dominaria United + prossime uscite Arena + info eventi negozi

Profilo di Bata
 WhatsApp

Chiudiamo la serie di annunci arrivati dall’ultimo Weekly MTG con le prime informazioni su Dominaria United, le prossime uscite su MTG Arena ed alcune novità per quanto riguarda gli eventi nei negozi.

Iniziamo da Dominaria United.

Dominaria United: date ufficiali e prodotti sigillati

Dominaria United sarà la prossima espansione regolare le cui carte saranno legali in tutti i formati di Magic. Con questa espansione, Wizards of the Coast entra nell’anno in cui celebrerà i 30 anni di Magic: the Gathering, dal momento che la primissima espansione del gioco, Limited Edition Alpha, è uscita il 5 agosto del 1993.

Dominaria è un Piano simbolico per MTG in quanto le espansioni uscite nei primi 10 anni del gioco (da Antiquities a Scourge) sono tutte ambientate in questo mondo.

Dunque nulla di meglio che ritornare nuovamente su questo Piano, con Dominaria United, e rivivere la prima grande storia della lore di MTG, con The Brothers’ War.

simbolo d’espansione
Dominaria United Commander simbolo d’espansione

 

Le date ufficiali per Dominaria United sono:

  • 2-8 settembre 2022: Eventi Prerelease
  • 9 settembre 2022: Release ufficiale dell’espansione

Non sono state rivelate le date di inizio e fine degli spoiler, ne quelle di pubblicazione delle storie.

La sigla dell’espansione sarà DMU, mentre quella dei mazzi Commander DMC.

Sono stati rivelati i prodotti sigillati attraverso i quali Dominaria United verrà distribuita.

Booster Box

Booster Box sono i classici box di buste da 15 carte che accompagnano le espansioni di Magic: the Gathering ed i principali mezzi attraverso i quali un set viene distribuito in tutto il mondo.

Da ormai decenni, i Booster Box contengono 36 buste di espansione l’uno (tranne per set speciali, come Modern Horizon, Modern Masters, Ultimate Masters ecc… e delle primissime espansioni che hanno avuto box da 24 buste; ed i Collector Booster Box che hanno al loro interno solo 12 buste).

Questo sarà l’aspetto di Draft Booster Box di Dominaria United.

Collector Booster Box

Collector Booster Box ed i Collector Booster contenuti in essi sono stati introdotti con Throne of Eldraine e tornano con la loro sedicesima apparizione per Dominaria United.

Un Collector Box è un Box che contiene 12 bustine speciali da 15 carte l’una, tutte foil o versioni full-art o alternative delle carte dell’espansione alla quale si riferiscono. Ad esempio, nei Collector Booster di Theros Beyond Death vi erano le 11 carte di Dei e Semidei dell’espansione in versione Costellazione.

L’aspetto dei Collector Booster Box e Booster di Dominaria United sarà questo:

Set Booster Box

La novità introdotta con Zendikar Rising torna anche con Dominaria United.

I Set Booster contengono, oltre alle normali carte, una carta illustrazione ciascuno e possono contenere una ristampata limitata di carte di altre espansioni prese da una serie di carte detta La Lista.

Le carte illustrazione sono come le carte extra presenti nelle buste di Modern Horizons, ovvero carte plastificate raffiguranti soltanto l’immagine di una carta per intero. L’immagine sottostante chiarisce sicuramente meglio…

Le carte illustrazione hanno immagini delle carte dell’espansione e potranno essere normali oppure con l’autografo del disegnatore in color oro (c’è il 5% di possibilità di trovare una carta autografata).

Le carte della Lista sono carte storiche ristampate nella loro versione originale. Una busta su 4 può contenere una di queste carte.

Questo sarà l’aspetto dei Set Booster Box di Dominaria United.

E c’è una novità.

Jumpstart Booster Box

A partire da Dominaria United, i Theme Booster cesseranno di esistere e saranno rimpiazzati dai Jumpstart Booster, vale a dire da buste tematizzate di 20 carte ciascuna.

Ogni espansione le cui carte sono legali in tutti i formati avrà i Jumpstart Booster tra i prodotti acquistabili.

I Jumpstart Booster saranno venduti in Box da 18 buste ciascuno.

I pacchetti Jumpstart per Dominaria United includono carte dell’espansione, tra cui una rara o mitica rara, due terre base foil e una rara meccanicamente unica progettata per il pacchetto Jumpstart. Inoltre, questi pacchetti Jumpstart saranno disponibili come parte degli eventi Prerelease dal 2 all’8 settembre!

Ecco l’aspetto di queste buste e dei box di Dominaria United.

Prerelease Kit

Anche Dominaria United, come ogni espansione di Magic, avrà dei Prerelease Kit.

I Kit Prelerelase avranno dentro:

  • 6 buste d’espansione (Draft Booster di Dominaria United in questo caso)
  • un dado a 20 facce
  • una carta promo foil (rara o mitica) 

prerelease kit sono i prodotti sigillati che vengono dati ai giocatori durante gli Eventi Prerelease per giocare l’evento che è in formato Sealed e si gioca, quindi, aprendo delle buste d’espansione.

Qui sotto potete vedere il Kit Prerelease di Dominaria United.

Il prezzo in un Evento Prerelease un in negozio è 28€.

Bundle Pack

Il Bundle è il prodotto sigillato da ha sostituito i Fat Pack.

vecchi Fat Pack includevano un mazzo precostruito, delle buste di espansione, un dado ed il libro con la storia dell’espansione.

Una seconda generazione di Fat Pack ha rimosso i libri dalla confezione e il suo contenuto è stato modificato in: 9 buste d’espansione, un dado a 20 facce, 80 terre base dell’espansione di riferimento (di cui solitamente 40 di una versione speciale, full-art oppure foil), un booklet e un poster.

C’è una novità: a partire da Innistrad Midnight Hunt, i Bundle conterranno 8 Set Booster, anzichè 10 Draft Booster.

Il loro contenuto sarà quindi:

  • 8 Set Booster dell’espansione
  • 40 terre base (20 regular e 20 foil)
  • un dado a 20 facce 
  • un carta versione promo foil con art alternativa di una carta dell’espansione (non sapiamo ancora quale sarà la promo dei Bundle di Dominaria United)

Il prezzo è di circa 35-40€.

L’aspetto di questo prodotto sarà questo:

Dominaria United Commander Decks

Con Streets of New Capenna usciranno 2 mazzi precostruiti da 100 carte l’uno, legati all’espansione principale.

Nulla si sa al momento di questo prodotto.

 

Non sono ancora state rivelate carte di Dominaria United.

Novità su MTG Arena

Per quanto riguarda MTG Arena, il 7 luglio arriverà una nuova espansione le cui carte saranno legli solo in Alchemy ed Historic: Alchemy Baldur’s Gate. Questa espansione introdurrà oltre 250 nuove carte da poter giocare e sarà correlata, a livello di flavour e ambientazione, alla Battle for Baldur’s Gate cartaceo.

L’altra cosa detta su Arena sono le date ed i formati dei prossimi Qualifier Play-In e Weekend Qualifier.

Il formato di tutti gli eventi sarà Phantom Sealed di Streets of New Capenna (le carte sbustate non vengono aggiunte alla nostra Collezione).

I Qualifier Play-In saranno il 21 (Best of One) e 27 maggio 2022 (Best of Three), mentre il Weekend Qualifier sarà il 28 e 29 maggio (Best of Three).

Eventi e iniziative riguardanti i negozi

Love Your LGS

Torna l’iniziativa Love your Local Game Store. Se si spendono 50$/50€ in prodotti sigillati all’interno di un qualsiasi negozio WPN, si riceve una promo: questa.

Sol Ring

Sol Ring promo è disponibile solo in lingua inglese ed è foil.

Store Championship

Anche gli Store Championship fanno il loro ritorno nei negozi. Questi eventi sono normali tornei che potranno essere organizzati formato Draft, Sealed, Standard, Modern o Pioneer. I giocatori riceveranno, però delle carte promo per la partecipazione all’evento e per il loro piazzamento nel torneo.

Le promo sono queste.

Flame Slash

Archmage's Charm

Dark Confidant

Flame Slash è regular e verrà data a tutti i giocatori che parteciperanno allo Store Championship, mentre Archmage’s Charm e Dark Confidant sono foil. Charm viene dato a chi raggiunge la top8 nel torneo, mentre il Dark Confidant textless è il premio per il vincitore.

Gli Store Championship possono essere organizzati dal 9 al 17 luglio 2022.

Wizards Presents

L’ultima cosa detta durante il Weelky MTG è un annuncio di un annuncio (mi scuso per la ripetizione, ma è così). Il 18 agosto 2022 ci sarà uno streaming di Wizards of the Coast nel quale verranno rivelati i nomi delle espansioni in uscita nel 2023, maggiori dettagli Dominaria United e ci sarà anche un parte che riguarda Dungeons&Dragons.

Per ora abbiamo questa immagine ad anticipare il tutto.

 

Weekly MTG: primissimo sguardo, date ufficiali e prodotti di Double Masters 2022

Weekly MTG: primissimo sguardo, date ufficiali e prodotti di Double Masters 2022

Profilo di Bata
 WhatsApp

Dopo aver visto i prodotti che costituiranno il crossover tra MTG e Warhammer 40000, sempre nell’ultimo Weekly MTG del 12 maggio 2022, Wizards of the Coast ha annunciato anche i primi dettagli su Double Masters 2022, la nuova espansione extra in uscita quest’anno.

Vediamo tutto quello che è stato detto.

Double Masters 2022: date ufficiali, prodotti e primi spoiler

Double Masters 2022 simbolo d’espansione

Come sappiamo per via del primo set Double Masters, uscito nel 2020, anche Double Masters 2022 sarà un’espansione che conterrà solo ristampe di carte già esistenti. La legalità delle carte nei vari formati non cambierà con la loro ristampa in questa espansione. Le ristampe sono pensate principalmente per i formati Commander, Vintage, Legacy e Modern.

Le date ufficiali per Double Masters 2022 sono:

  • 16 giugno 2022: inizio degli spoiler ufficiali
  • 24 giugno 2022: fine spoiler e pubblicazione della gallery completa di tutte le carte.
  • dal 1 al 7 luglio 2022: prerelease ufficiale nei negozi
  • 8 luglio 2022: release ufficiale dell’espansione

Double Masters 2022 avrà 331 carte (+ versioni alternative extra), la sigla dell’espansione sarà “2X2” e le sue carte verranno distribuite attraverso Draft Booster Box e Collector Booster Box.

Booster Box

Booster Box sono i classici box di buste da 15 carte che accompagnano le espansioni di Magic: the Gathering ed i principali mezzi attraverso i quali un set viene distribuito in tutto il mondo.

Da ormai decenni, i Booster Box contengono 36 buste di espansione l’uno (tranne per set speciali, come Modern Horizon, Modern Masters, Ultimate Masters ecc… e delle primissime espansioni che hanno avuto box da 24 buste; ed i Collector Booster Box che hanno al loro interno solo 12 buste).

Essendo Double Masters 2022 un set speciale, i Draft Booster Box avranno 24 buste l’uno.

Caratteristica di Double Masters è il fatto che i Draft Booster hanno 16 carte ciascuno e questi contengono 2 rare o mitiche e 2 foil garantite ognuna.

Questo sarà l’aspetto di Draft Booster Box e Draft Booster di Double Masters 2022.

Collector Booster Box

Collector Booster Box ed i Collector Booster contenuti in essi sono stati introdotti con Throne of Eldraine e tornano con la loro quindicesima apparizione per Double Masters 2022.

Un Collector Box è un Box che contiene 12 bustine speciali da 15 carte l’una, tutte foil o versioni full-art o alternative delle carte dell’espansione alla quale si riferiscono. Ad esempio, nei Collector Booster di Theros Beyond Death vi erano le 11 carte di Dei e Semidei dell’espansione in versione Costellazione.

L’aspetto dei Collector Booster Box e Booster di Double Masters 2022 sarà questo:

Per quanto riguarda le prime carte, ne sono state rivelate 5, in tutte le loro versioni, più le 2 promo Release.

Le carte di Double Masters 2022 saranno regular, foil tradizionali, etched foil con frame alternativo e Borderless. Ogni rara e mitica di questa espansione ha la sua versione etched foil, incluse le versioni Borderless.

Ecco quelle rivelate.

Regular

Kozilek, Butcher of Truth

Weathered Wayfarer

Liliana, the Last Hope

Bring to Light

Wrenn and Six

Borderless

Liliana, the Last Hope

Wrenn and Six

Kozilek, Butcher of Truth

Etched Foil con frame alternativo

Kozilek, Butcher of Truth

Weathered Wayfarer

Liliana, the Last Hope

Bring to Light

Wrenn and Six

Promo Release

Weathered Wayfarer

Bring to Light