Larsson e Harane vincenti al PT Bruxelles e PT Nagoya

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Terminati nella giornata di ieri i primi due maggiori tornei dedicati al Pioneer e in diretta streaming sul canale Twitch ufficiale di Magic: the Gathering. Il primo dei due, il PT Bruxelles, vede vincitore il giocatore svedese Joel Larsson con il suo “Swedish Sultai“, versione personale del Sultai Delirium.

Joel Larsson - Sultai Delirium - PT Bruxelles Vincitore
Joel Larsson – Sultai Delirium – PT Bruxelles Vincitore

Nel secondo appuntamento competitivo troviamo, invece, come vincitore il cinese Kenta Harane ed il suo Bant Spiriti che sbaraglia una concorrenza particolarmente agguerrita composta da 5 Dimir Inverter/Devotion deck nella Top 8 di Nagoya.

Kenta Harane - Bant Spiriti - Vincitore PT Nagoya
Kenta Harane – Bant Spiriti – Vincitore PT Nagoya
Kenta Harane - Vincitore del PT Nagoya
Kenta Harane – Vincitore del PT Nagoya

Il Meta del PT Nagoya

Nella giornata di ieri abbiamo speso qualche parola sul meta del PT di Bruxelles, e adesso è ora di parlare anche della tappa cinese di Nagoya, in quanto parecchio differente. In primis, vedendo i mazzi proposti dai player, notiamo come alcuni archetipi in particolare siano stati presi in considerazione solo in questa tappa cinese, gli “aura” deck come i vari Sram Auras sono tra quelli. Deck molto particolari in grado di proteggere con istante e Incantesimi Aura e aggredire in early game molti dei mid/control presenti. Molte le carte di questa nuova espansione di Theros presenti a dar forza ad un archetipo non nuovo e molto presente nel meta di Kaladesh e Aether Revolt: vediamo infatti le nuove Alseid of Life’s Bounty, Aphemia, the Cacophony e Hateful Eidolon. Altra forza del mazzo risiede proprio nella carta che da’ il nome al mazzo stesso: Sram, Senior Edificer in grado di permetterci un buon card draw in early/mid game, soprattutto se adeguatamente protetto con i tool di cui sopra. 

Rimangono popolari i Mono-Nero Aggro e Dimir Inverter con qualche piccola diversificazione rispetto alla data europea di Bruxelles.

Mazzi Tribali – Tanti i tribal deck ad esempio, lo stesso Butakov vince e raggiunge la top 8 con il suo Mono-Nero Vampiri e, nonostante la singola presenza in top 8 del Bant Spiriti risultano, questi ultimi parecchio giocati e vincenti. Altra differenza sostanziale la troviamo nei Dimir Deck presentati in quel di Nagoya. Inverter/Devotion to Blue risultano parecchio presenti in questa top, forti di early treats come Merfolk Trickster, Nykthos, e Gadwick(usata molto spesso come utili 3/3 + carta a turno 4 contro molti aggro/tribal deck).

Qui uno sguardo alle liste prese in analisi

Shintaro Ishimura - Dimir Inverter/Devotion - PT Nagoya
Shintaro Ishimura – Dimir Inverter/Devotion – PT Nagoya

Non ci resta, quindi, che attendere l’ultimo appuntamento americano di questo periodo sempre riguardante il formato Pioneer e che ulteriori evoluzinoi darà.

fonte – Wizards of the Coast.


Larsson e Harane vincenti al PT Bruxelles e PT Nagoya
Davide "Tyrann" Giungato

Affascinato sin dalla tenera età di videogiochi dei più svariati generi e soprattutto dai Giochi di Carte Collezionabili. Approdo al lato "competitivo" del gaming per pc con Hearthstone nel 2015 per poi decidere di provarli TUTTI; da Faeria a Duelyst e da TES: Legend a MTG: Arena. Giungo poi su Gwent e trovo Powned.it nel novembre del 2017 dove comincio a scrivere di Gwent e di tanto altro. Da sempre appassionato di discussioni sui CCG, trovo interessante parlare per ore e ore di come un buon drop a 2 possa cambiare le sorti di una intera partita.. e anche del mio tempo!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701