Kaldheim Championship winner

Kaldheim Championship: Analisi e Decklist

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Questo weekend si è tenuto il Kaldheim Championship, uno dei tornei più importanti dell’anno, che ha visto sfidarsi i migliori giocatori del mondo. Ai nastri di partenza erano presenti 211 giocatori, tra cui i pro player della MPL e dei Rivals oltre ai giocatori che si sono qualificati grazie ai vari qualifier presenti su MTG Arena o grazie ai tornei di Star City Games.

Il torneo è durato tre giorni. Al Day1 si sono disputati 7 round di svizzera, i primi tre nel formato Standard mentre gli ultimi quattro nel formato Historic. I giocatori che hanno ottenuto almeno quattro vittorie si sono qualificati al Day2 strutturato in otto turni di svizzera sempre divisi tra il formato Standard e il formato Historic.

Alla fine di questa svizzera solo otto giocatori hanno ottenuto il numero di vittorie necessarie per proseguire e dividersi i 250ooo dollari in palio.

La top8 è stata disputata nel formato Standard, in match BO3 e nella modalità a doppio bracker. In questa modalità ogni giocatore aveva la possibilità di perdere due match prima di uscire definitivamente dal torneo, una sconfitta nel upper bracket e una nel lower bracket.

IL METAGAME 

KALDHEIM CHAMPIONSHIP METAGAME

kALDHEIM cHAMPIONSHIP STANDARD

Come prevedibile i mazzi più giocati in Historic sono stati Jund Sacrifice e Orzhov Aura mentre quelli in Standard sono stati Sultai Ultimatum, Temur Adventure e Mono-Red Aggro. Entrambi i formati sono ormai ben definiti e i deck da battere sono sempre gli stessi. In Historic la meccanica dei mazzi Sacrifice rimane la più dominante, dato che riesce a gestire bene sia i mazzi aggro che i mazzi control. In Standard i midrange deck come Sultai Ultimatum e Temur Adventure regnano incontrastati grazie alla loro solidità e lo scarso numero di risposte presenti all’interno del formato; Mono-Red invece, regge il confronto perchè grazie alla sua velocità è uno dei pochi mazzi che impensierisce i due Tier1 del momento. Il resto dei mazzi, sia in Historic che in Standard, risulta meta-dipendente. Mazzi come Rogues in standard o Azorius Control in Historic, danno il meglio di loro in determinati MU e in determinati metagame, rimangono mazzi molto validi ma purtroppo per loro i brutti MU che hanno contro alcuni archetipi ne minano l’efficacia in questo momento.

LA TOP8

kALDHEIM cHAMPIONSHIP TOP8

I mazzi presenti in top8 confermano quali siano i deck più performanti al momento. Sultai Ultimatum, con 3 slot su 8, si conferma ancora il mazzo più solido, Temur Adventure si difende bene con 2 posti su otto mentre i risultati di Mono-Red, Gruul Food e Dimir Rogue, nonostante siano ottimi mazzi, evidenziano come questi tre deck siano leggermente più indietro rispetto ai due Tier1 del formato.

Dopo 8 turni massacranti la finale del Kaldheim Championship ha visto sfidarsi il tedesco Huschenbeth, con Dimir Rogue e il polacco Kowalski, con Sultai Ultimatum.

La finale, dopo un match a senso unico, ha visto trionfare Arne Huschenbeth e il suo Dimir Rogues imponendosi 2 a 0 su Kowalski.

Top8 Kaldheikm Cahmpionship

LE DECKLIST

Tutte le decklist usate dai giocatori in top8 le potete trovare qui : Decklist top8

 

GLI ULTIMI ARTICOLI:

Strixhaven – Mystical Archive: gallery completa delle carte e tutti i dettagli.

SCG Tour Online $5k Strixhaven Championship Qualifier 1: tutte liste premiate dell’evento

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701