HISTORIC ANTHOLOGY II DECKLIST – Primi Mazzi e Idee dal Web

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Con lo Stato del Gioco di Marzo 2020 Magic Arena ha aggiunto moltissime novità, particolarmente richieste, al suo client di gioco e a tutto il tessuto di gameplay. Indubbiamente la più gradita di queste è l’arrivo della nuova “espansione” Historic Anthology II dedicato al formato eterno ed esclusivo di Arena, Historic. E per provare al meglio tutte le carte aggiunte con il nuovo Anthology la Wizards of the Coast fa’ tornare disponibili le ranked classificate per il suddetto formato. Sarà quindi possibile giocare ad oltranza scalando, inoltre, nella stessa classifica del formato Standard.

Vediamo quelle che sono le ultime proposte per il formato e quali sono le carte e le combinazioni che in questi giorni stanno spopolando in ladder.

HISTORIC ANTHOLOGY II DECKLIST

Lifegain/Mono White – Questo archetipo era già particolarmente forte e presente in Ladder(e negli eventi Historic) con il precedente Historic Anthology I. Tante le carte “iconiche” che ne stabiliscono la tipologia: Soul Warden e Serra Ascendant su tutte. Il mazzo ha guadagnato, inoltre, il supporto di Theros: Beyond Death con Heliod e aggiunge ulteriori nuovi tool, spesso presenti in moltissimi mazzi che vedremo. Parliamo di Thalia, Guardian of ThrabenNyx-Fleece Ram e Ranger of Eos.

[#133 Mythic] Mono White Aggro di Moctzal
Mono White Lifegain di Andrea Mengucci
Lifegain (Bo1) di NessaMeow

Mazzi “Tribali” – Molti gli esperimenti per questa tipologia di archetipi. Merfolk ad esempio ottiene carte come Merrow Reejerey, Umani nelle sue tante versioni ottiene Meddling Mage e la suddetta Thalia, entrambi ottimi tool contro Control e Midrange. Resiste anche Dinosauri forte del pacchetto di Magic 2020 e con l’aggiunta di Embercleave. Segnaliamo anche qualche timida apparizione di Vampiri soprattutto nel Bo1 – nonostante quest’ultimo mazzo non abbia ricevuto molto con l’aggiunta dei due Anthology – con il sempre presente Sorin come carta centrale del mazzo(esattamente come accade per il formato Pioneer nel MonoNero Vampiri).

Jund Dinosaurs di Jeff Hoogland
Esper Humans Versione 2 di TheAsianAvenger
Esper Humans di TheAsianAvenger
UG Merfolk di HotToastedBuns
Humans di NessaMeow

Esper Hero/UW Control – Per questa particolare tipologia, già assolutamente presente per contrastare i molti aggro presenti nel formato, le aggiunte – come sopra – sono una serie di carte che, più che creare una vera e propria win condition, servono per aiutare contro le molte minaccie presenti. Esper Hero aggiunge la sopracitata Meddling Mage per poterla sfruttare al meglio con Hero of Precint One e UW Control aggiunge, maggiormente presente di Side, carte come Virulent Plague contro tutti i vari Field Deck.

UW Control di João Lucas Caparroz
Esper Hero di Seth Manfield
Esper Hero di Andrea Mengucci

Underworld Breach/Nexus of Fate/Kethis Combo – I combo deck spopolano in questo formato. Questo sin dai suoi albori con carte come Nexus of Fate(bandita anche nella versione Bo1 di questo formato). Il “core” di questi mazzi rimane lo stesso delle precedenti versioni con delle piccole aggiunte per via di questo secondo volume dell’Anthology. Thalia su tutte.

Jeskai Breach di Ev4ng3lion
Grixis Breach di TimeWalkTV
Kethis Combo di Jeff Hoogland
Kethis Combo di Seth Manfield
Izzet Breach di João Lucas Caparroz
Bant Nexus di TimeWalkTV

Mazzi “Field of the Dead” – Altro potentissimo archetipo sono i mazzi Field che, dopo lo sban ricevuto con l’ultimo annuncio della Bandite & Ristrette, trova una nuova vita. Qui troviamo l’archetipo con più interazioni e con più “finali”, generando molte più win condition rispetto alla solo Field of the Dead: lo vediamo con all’interno carte come Yarok, Scapeshift e il nuovo(e NON presente del bundle di Historic Anthology II) The Gitrog Monster occasionalmente presente anche in Pioneer.

Anche qui le molte aggiunte vanno a potenziare un reparto già di per sè potente ma con qualche piccolo dettagli in più. Infatti sono molte le carte dell’ultimo bundle che possono arrestare questo genere di archetipi come Field of Ruin(già presente nel blocco Ixalan e ristampata in Theros) e Ghost Quarter. Ma non sono le uniche.

Si suppone quindi che questo sia il motivo ultimo per il nuovo rientro della carta in questo formato dopo esserte stata per molto tempo “l’osservato speciale”. Basterà a fermarne l’avanzata e a permettere un gameplay vario o ci ritroveremo con un nuovo Standard Field/Scapeshift?

Yarok Field di Eternal_MTG
Bant Scapeshift di Arthur VII Julius Pendragon
Evil Land Destruction di NessaMeow
KARN MAVER-FIT di PleasantKenobi
Abzan Armageddon (Bo1) di Arthur VII Julius Pendragon
Yarok Field di Jeff Hoogland
Jund Land Destruction di AliEldrazi
[#44 Mythic] Bant Scapeshift di sidetraK

Mono Rosso/Mono Blu/Grull Aggro – Anche in questo caso torna uno dei mazzi più giocati e più supportati dell’ultimo periodo. L’esempio più simile è quello del Mono Bianco Lifelink di cui sopra e il deck in questione è il Gruul Aggro, che tra le sue varie “Keycard” vede l’aggiunta di Anthology I, Burning-Tree Emissary. Anche qui sono molte le carte a supporto di questo archetipo come il sempreverde Llanowar Elf assieme alle molte carte di Trono di Eldraine come Questing Beast ed Embercleave.

Discorso simile per i monocolor aggro deck come Mono Rosso e Mono Blu. In questi due casi la forza di questi mazzi proviene dalle molte carte a supporto presenti nelle precedenti espansioni che hanno, da quasi un anno, abbandonato il formato Standard come Ixalan e Dominaria. Su tutte Goblin Chainwhirler e Curious Obsession.

Gallia Gruul Aggro di Delmo
Gruul Aggro di AliEldrazi
[#7 Mythic] Mono Red Aggro (Bo1) diTheSampleThief
Mono Blu Tempo di Delmo

Altri mazzi – In questa parte finale abbiamo le “altre proposte”. Mazzi nuovi che, con questo nuovo Anthology, hanno aggiunte delle carte davvero interessanti come ad esempio la nota Waste Not. Buona Consultazione!

“Ignis Ad Nauseum” di Arthur VII Julius Pendragon
GW “Soul Sisters” di Arthur VII Julius Pendragon
Grixis Fires di Arthur VII Julius Pendragon
Grixis Waste Not (Bo1) di TheAsianAvenger
Rats/Waste Not di Drifter
Selesnya/Sigil of the Empty Throne Control di Drifter
Dragonmaster/Field di Drifter

fonti decklist: @mtggoldfish e @mtgazone

Davide "Tyrann" Giungato

Affascinato sin dalla tenera età di videogiochi dei più svariati generi e soprattutto dai Giochi di Carte Collezionabili. Approdo al lato "competitivo" del gaming per pc con Hearthstone nel 2015 per poi decidere di provarli TUTTI; da Faeria a Duelyst e da TES: Legend a MTG: Arena. Giungo poi su Gwent e trovo Powned.it nel novembre del 2017 dove comincio a scrivere di Gwent e di tanto altro. Da sempre appassionato di discussioni sui CCG, trovo interessante parlare per ore e ore di come un buon drop a 2 possa cambiare le sorti di una intera partita.. e anche del mio tempo!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701