Guerra della Scintilla: Sguardo al nuovo meta

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Salve cara community! Ormai è giunto il momento di dare uno sguardo al nuovo meta per capire quali mazzi si stanno affermando e quali invece stanno perdendo di efficacia.

Ormai si sono disputati vari tornei dall’uscita di Guerra della Scintilla e un attento sguardo al nuovo meta ci può aiutare a capire quali sono i mazzi che anche sul nostro amato Magic Arena possono aiutarci a scalare la ladder!

War of the spark Planeswalker

QUALI SONO I NUOVI DOMINATORI DEL FORMATO?

Nell’ attuale standard, almeno per il momento, non esiste un mazzo oppressivo tanto da dominare l’intero formato ma si può notare un gruppo consistente di mazzi che stanno facendo risultato.

Esper Control

Il nostro caro control si è ulteriormente rafforzato con la nuova espansione.
Come si può notare dalle varie Top dei tornei recenti, anche i Pro hanno scelto di giocarlo!

Teferi, Time Raveler e Narset, Parter of Veils sono entrati prepotentemente all’interno dell’archetipo rendendo il mazzo ancora più solido e in grado di controllare completamente l’avversario.

Ma non sono solo loro le ultime aggiunte, Dovin’s Veto ha preso il posto dei vari Negate; Liliana, Dreadhorde General e Oath of Kaya anche se in poche copie si sono rivelate ottime aggiunte in grado di salvare le partite!

Concludendo, se volete controllare e farlo bene, questo mazzo fa per voi! Solidità e risposte a tutto sono i suoi punti di forza, difficoltà di gioco e lentezza di gameplay però potrebbero scoraggiarvi!

Magic Online Championship – 2° – Esper Control di Kenji Tsumura

Esper Midrange

Questo archetipo, dopo una piccola parentesi nello standard pre WAR, da qualche settimana sembra essersi imposto come uno dei migliori mazzi in circolazione.

Le nuove carte come Elite Guardmage, Sorin, Vangeful Bloodlord e Tyrant’s Scorn, oltre al solito Teferi, Time Raveler, hanno migliorato e risolto alcuni problemi del mazzo rendendolo molto stabile e in grado di risolvere alcune minacce che prima erano impossibili da gestire.

Il mazzo ha risorse limitate e se non vede Hero of Precinct One fa fatica a creare pressione consistente sul board! Questi sono i lati negativi di questo mazzo che però vengono compensati dall’alto numero di minacce che gioca e che vanno gestite in fretta dagli avversari se non vogliono perdere!

SCG Standard Classic Syracuse – 2° – Esper Midrange di Stephen Dykman
Tefri, Time Raveler

Bant Midrange

Questo è il primo nuovissimo archetipo di cui parleremo in questo articolo.
Ha varie liste, quella con il comparto Explore di Sultai e quella che non lo gioca, ma entrambe sembrano essere molto valide e solide.

La nascita di questo archetipo, anche chiamato Bant Flash, è dovuta alla nuovissima Vivien, Champion of the Wilds che permette di giocare le nostre creature a velocità istant rendendoci molto pericolosi, oltre a cercare creature molto spesso grazie al -2.
Oltre a lei, una delle carte chiave di questo nuovo archetipo è God-Eternal Oketra che permette di creare uno sciame di Zombie oltre a essere un pezzo difficilissimo da rimuovere.

Il mazzo sembra essere ormai una presenza fissa e molto forte ai tornei, ha dalla sua parte la possibilità di creare un board davvero difficile da gestire oltre alla capacità di poter tenere in scacco anche i mazzi control con Vivien e Teferi. I lati negativi possono essere la difficoltà di ripartire in caso di mass removal e il fatto di essere un tri color con molti costi specifici se risulterebbero impossibili da gestire se si dovesse saltare o sbagliare qualche land drop. In linea di massima però questo archetipo ha sorpreso tutti ed è un’ ottima scelta per la ladder.

SCG Standard IQ Kennesaw – 1° – Bant Midrange di Drake Sasser

UW Superfriend

Con la notizia della massiccia presenza di Planeswalker in Guerra della Scintilla si era iniziato a fantasticare su quali combinazioni di colore potevano sfruttare al meglio i nuovi viandanti e il primo archetipo a portare qualche risultato è stato proprio UW Superfriend.

Il mazzo si presenta come un control, punta a stallare i game con le abilità passive dei vari planeswalker e chiudere con Teferi, Hero of Dominaria e Mobilized District.
Queste due chiusure sono accompagnate da carte come Kasmina, Enigmatic Mentor, Dovin, Hand of Control e il solito Teferi, Time Raveler che impostano un lock micidiale sul nostro avversario.

Il gameplay è molto lineare, ha tantissime risorse che creano molta pressione sull’avversario ma ha una chiusura davvero lenta e prevedibile. Per questo motivo ultimamente si sta aggiungendo un colore a questo archetipo.

Jeskai Superfriend

Il cugino, più grosso e cattivo, di Uw Superfriend sta prendendo piede molto in fretta. Ha le stesse caratteristiche sopra citate, crea un lock sul nostro avversario mentre continua a fare vantaggio grazie ai vari Planeswalker.

Con l’aggiunta del rosso il mazzo guadagna alcune removal, che aiutano contro gli Aggro, oltre alla chiusura e vera star del mazzo ovvero Sarkhan, The Masterless che oltre a creare non pochi draghi rende ogni nostro Planeswalker una vera e propria macchina da guerra.

Probabilmente questa sarà versione che vedrà più gioco ma è ancora da aggiustare e migliorare. Sicuramente rimane un mazzo valido e con molto potenziale.

Magic Online Championship – 4° – Jeskai Planeswalkers di Bernardo Torres

Mono Rosso/ Red Deck Wins

Il nostro caro e sempre verde MonoRed anche con questa espansione non perde colpi ma anzi, sembra esserne uscito più forte.

Le aggiunte come Chandra, Fire Artisan e Tibalt, Rakish Instigator hanno reso questo mazzo forse meno esplosivo ma molto più solido permettendo di recuperare in caso la partita andasse per le lunghe e evitando che l’avversario si possa curare rendendoci la vita meno impegnativa.

Il mazzo non si è stravolto, quindi la sua esplosività rimane ancora il suo punto di forza e la sua più grande debolezza. Nonostante questo suo limite rimane una scelta perfetta per rankare, soprattutto se non si hanno tante risorse da investire in un mazzo.

SCG Standard Classic Syracuse – 4° – Mono-Rosso Aggro di Adam Bink
Dovin, Hand of Control

Ma c’è molto altro…

Ma i mazzi che al momento possono dire la loro non sono solo questi!

Grixis Control, nonostante i suoi limiti, è un mazzo divertente e in grado di performare in questo standard.

Esper Superfriend, al momento è in fase embrionale ma qualche risultato online, e non, lo ha fatto; Elderspell e Liliana, Dreadhorde General sono l’ago della bilancia, se queste due carte dovessero risultare forti questo archetipo risulterebbe molto pericoloso.

Command the Dreadhorde Deck, nelle versioni a quattro o tre colori, è un mazzo nuovo, basato su una semplice combo ma risulta molto efficace. Al momento è ancora un mazzo sottovalutato ma è sicuramente da tenere d’occhio!

Nexus of Fate Deck, nella versione Bant o Simic, dopo un periodo in cui sembrava dover dominare il formato, ultimamente sembra passare un momentaccio. Le ultime liste con la mono chiusura fanno fatica a vincere, e a imporsi nel meta. I motivi principalmente sono tre: la difficoltà nel giocarlo, la mono chiusura facile da gestire, i troppi planeswalker presenti a cui il mazzo non ha modo di rispondere. Nonostante questo però non me la sento di escluderlo dai possibili protagonisti del formato, quindi se amate il rischio date una possibilità a questo deck.

Command the Deadhorde


Guerra della Scintilla: Sguardo al nuovo meta
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701