Evoluzione o passo indietro per il meta Standard di Ikoria?

Profilo di Nuisar
 WhatsApp

Sono passati pochi giorni dai recenti ban ed il nuovo meta Standard dell’ultima espansione di Ikoria si sta già facendo avanti con l’introduzione ed il ritorno di alcuni archetipi  che il power level di Jeskai Lukka aveva portato ad escludere in quanto performanti ma non abbastanza.

Evoluzione o passo indietro per il meta Standard di Ikoria?

Cosa ci aspetta nelle prossime settimane?

Possiamo ragionevolmente affermare che sia in atto uno shift verso un approccio principalmente aggro dove vediamo un aumento  di Rakdos Sacrifice, Mardu knights, Monored ed una risalita di Jund Sacrifice che aveva visto meno gioco in favore della versione Rakdos.

C’è da dire che il downgrade dei Companion, anche se non ha escluso a priori la giocabilità di alcuni di essi, ha comunque messo in discussione la scelta se giocarli maindeck o pagare 3 mana a sorcery speed rallentando il game plan.

Lurrus vi rientra, con un crescente uso nella prima modalità in onore del fatto che perdere la componente tempo per un turno può risultare estremamente punishing sia in mirror che vs control o midrange portando a perdere la race o a farsi fare un board wipe, motivo per cui Lurrus Cycle ha visto un sensibile calo.

Perché invece Jund è tornato ad essere giocato?

Jund Sacrifice di Sergei Pechnikov – Standard
Rakdos Oven di Elyallo– Standard

Credo che la motivazione sia stata data dalla presenza di Jeskai Lukka nel meta, il vantaggio creato da quest’ultimo una volta risolto Fires non gli permetteva di raggiungere quella soglia di danni necessari per mettere abbastanza pressione ed è quindi stato accantonato o quasi, in favore di Rakdos con Dreadhorde ButcherGutterbones e Serrated Scorpion a prendere gli slot di Korvold, Fae-Cursed KingGilded Goose e Trail of Crumbs, quest’ultima in particolare che in questo meta attuale più lento, rappresenta un notevole draw engine.

Tra le altri opzioni viable, guadagna terreno Simic Mutate, personalmente non abbastanza in quanto tende a svuotarsi troppo la mano e ad avere poche (se non zero) risposte. Nonostante rimanga un mazzo valido non credo abbia guadagnato quanto basta per vederlo fare risultato spesso e inoltre ha subito il nerf di Umori che lo penalizza ulteriormente. Si possono vedere alcune versioni Sultai che giocano Dirge Bat e Frilled Mystic ma direi che a questo punto è molto meglio giocare Simic Flash.

E Simic flash, appunto, è il prossimo topic

Solido aggro con molteplici risposte. Non è cambiato molto nel tempo, liste piuttosto simili fra loro ed è uno dei pochi mazzi on influenzati negativamente dal ban. Sicuramente potrebbe soffrire la crescente porzione di aggro molto veloci ma ci sono già in giro versioni che giocano Stern Dismissal o Unsummon maindeck.

Altro notevole mazzo che sta facendo (ma che già faceva) grossi numeri sicuramente Temur Adventure. Come Simic Flash non ha subito perdite, le liste sono fotocopie ed è una validissima scelta per scalare e provare a fare top 1200.

Nel pool di mazzi troviamo anche Grull che già avevamo avuto modo di vedere ottenere ottimi risultati grazie a carte come Robber of the Rich, Embercleave e Questing Beast. Inoltre è sicuramente un meta ideale per giocare Cindervines.

La vera new entry è Mono Green e sta performando decisamente bene. Barkhide Troll è semplicemente perfetta per contrastare i removal di cui è pieno lo standard al momento. Si aggiungono alla lista GemrazerSyr Faren, the Hengehammer che se messa accanto a titanic e Giant Growth permette di chiudere il game in un turno.

Mono Green di FunkiMunki – Standard

Yorvo è sicuramente interessante, alcune versioni la giocano in 3x ma rischia di essere una pescata morta o quasi in late game.

L’uso di Obosh, the Preypiercer, al contrario di Lurrus, è decisamente calato; cc troppo elevato per giocarlo MD e , ancora, sacrificare la race per prenderlo dalla side è un azzardo, inoltre Aether Gust è ancora una carta molto presente e forse adesso lo sarà ancora di più.

Passando al reparto midrange ritroviamo Yorion Bant e Sultai dopo una lunga assenza all’incirca come li avevamo lasciati, hanno decisamente molto più edge rispetto al meta precedente ed Uro, Titan of Nature’s Wrath è tornato a dire la sua.

Polukranos inoltre è decisamente un must have in Sultai al momento mettendo molta pressione sull’opponent. In pratica è un board wipe con le gambe.

polukranos theros

Jeskai Lukka non si è fatto fermare ma ha decisamente subito un brutto colpo. Le ultime liste riadattate giocano 4x di Dream Trawler che rimane comunque un ottimo drop anche se non ha sinergia con Yorion, Sky Nomad. Dubito che lo vedremo fare risultato, ma sicuramente ci sono altri usi per Lukka.

Gli slot lasciati liberi da Fires sono dei jolly ma per chi scrive e sta provando la lista sembrano ideali per giocare spot removal  come Scorching Dragonfire o Omen of the Forge anche se giocare un paio di copie di Elspeth non sembra azzardato.

U/W Azorius sembra l’unico Control che reggerà anche se con il dovuto tuning o addirittura in versione Jeskai per fare spazio a Clarion e botti.

Esper è certamente viable , avere una set di Erasure e giocare Thought Distortion ci aiutano molto contro Reclamation e ramp vari. Di recente Mengucci, grande amante dell’archetipo in questione, ha sfoderato una lista che sembra avere tutti i numeri per fare bene.

Thought Distortion

C’è da dire che i mazzi control sono i più difficili in fatto di tweaking per adattarsi al meta, specialmente uno post ban e in continua evoluzione.

Per ultimo mi sono lasciato quello che secondo me sarà il Tier 1 del formato, ovvero Reclamation

Se prima se la giocava alla pari con Jeskai Lukka, adesso è indiscutibilmente il mazzo da battere. Con 4x di Scorching Dragonfire Md e Sweep in Sb può tranquillamente  controllare il board  oltre a portare un pacchetto di counter che gli danno edge anche sui midrange e un draw engine di tutto rispetto.

Jund Midrange è giocabile anche in Historic?! (Video)

Profilo di Cochi88
 WhatsApp

Che Jund sia una combinazione di colori tra le più affascinanti e vincenti in Modern è fuor di dubbio. Removal, scartini, vantaggio carte e creature surclassanti: che volete di più? Su Arena però questa Gilda ha sempre fatto molta fatica ad emergere: che sia la volta buona?

Sorin in Jund

 

Ed è così che mi imbatto in questo Jund per Historic e dico: vale la pena provarlo! Riuscirà a tenere testa ai Tier del formato?!

 

Jund Midrange (qui esportabile)

Vraska in Jund

 

E niente, vai col match di prova!

(Clicca qui per iscriverti al mio canale YouTube, per non perderti nessuna novità del mondo Magic!)
(Qui invece il mio canale Twitch, con dirette frizzanti e improvvise: quattro risate sempre garantite!)

Izzet Mill, la novità che non ti aspetti (Video)

Profilo di Cochi88
 WhatsApp

Sarà stato proprio un mazzo Mill ad avere salvato il formato Alchemy? Potrebbe essere una boutade, ma vi assicuro che non andiamo molto lontano dalla verità.

Ruin Crab in UR Mill

 

Nella settimana tra l’Arena Open, e il MCQ, entrambi Alchemy, i mazzi Control (Izzet ed Esper su tutti) sembrano i deck migliori, più solidi e sicuramente quelli da battere. Ed è qui che si inserisce il nostro Izzet Mill, anch’esso un Control ma che ha un ottimo MU contro i due mazzi suddetti.

Tasha's Hideous Laughter in Izzet Mill

 

Izzet Mill (qui esportabile)

Ed ecco che Ruin Crab nei primi turni, oltre ad essere un ottimo bloccante, è il nostro motore di millata: perchè noi non guardiamo il numero 20 dei punti vita, ma il 53 (su per giù) delle carte del mazzo avversario.

Madden Cacophony

 

Le nostre spell per millare, come Cacophony qui sopra, sono supportate, e copiate, da carte come Galvanic Iteration, fin qui usato esclusivamente nei Control deck (Epiphany su tutti). Finisco poi nominando l’altra Iteration, ovvero Expressive: fortissima nel topdeck, ci permette di avere sempre la mano con magie impattanti; perchè sì, il rischio di trovarci senza carte in mano è alto, perciò cerchiamo di utilizzare al meglio le risorse che abbiamo.

(Clicca qui per iscriverti al mio canale YouTube, per non perderti nessuna novità del mondo Magic!)
(Qui invece il mio canale Twitch, con dirette frizzanti e improvvise: quattro risate sempre garantite!)

UW Control Historic

Esper Control, nuovo Tier 0 in Alchemy?! (Video)

Profilo di Cochi88
 WhatsApp

Esper Control, o per gli amici Esperone, è il nuovo Tier, praticamente 0, del formato Alchemy. I motivi? Eccoli qui di seguito!

Teferi, Who Slows the Sunset in Esper Control

 

La carta chiave non è, come molti di voi possono pensare, Teferi, Who Slows the Sunset: o meglio, è anche quella, ma in compartecipazione con un’altra carta, ovvero Key to the Archive.

Key to the Archive in Esper Control

 

Questo Artefatto rampa (dandoci mana da qualsiasi colore… troppo forte!), ma soprattutto ci cerca una carta bomba dallo Spellbook. I nomi? Da Judgment Day, ad Approach of the Second Sun, finendo con Time Warp e Krosan Grip: carta a mio avviso troppo forti per un neonato formato come Alchemy, con un parco carte molto ridotto rispetto ad altri formati Eternal.

 

Esper Control (qui esportabile)

Tutto ciò in aggiunta a Lier, Disciple of the Drowned, e alla sua possibilità di rigiocare tutte le nostre spell già usate in precedenza. Ma perchè usare uno splash di Nero, per un mazzo che già nella versione UW è forte e solido? Essenzialmente per Vanishing Verse, forse il miglior removal del formato.

Vanishing Verse

 

Vogliamo usare Esper anche per The Meathook Massacre, e per gli scartini in side, Go Blank su tutti, fortissimo nei mirror e contro Dragons. Direi che non vi resta che guardare il match di prova, in top #1200 Mythic su Arena Ranked!

(Clicca qui per iscriverti al mio canale YouTube, per non perderti nessuna novità del mondo Magic!)
(Qui invece il mio canale Twitch, con dirette frizzanti e improvvise: quattro risate sempre garantite!)