Ban del 13 Gennaio 2020: Oko lascia un altro formato

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Oggi, 13 Gennaio 2020, è stato pubblicato, a sorpresa, un nuovo annuncio di carte bandite e limitate. L’annuncio ha interessato il formato Modern, che si ritrova così privo di 3 carte importanti che vengono tolte a 4 dei 6 mazzi più giocati del formato. Vediamo l’aggiornamento della banlist nello specifico e le motivazioni del ban di Oko, Mox Opal e Mycosynth Lattice.

Data dell’annuncio: 13 Gennaio 2020

Modern

  • Mox Opal è bandita.
  • Oko, Thief of Crowns è bandita.
  • Mycosynth Lattice è bandita.

Data di entrata in vigore di questo aggiornamento (Magic Online e cartaceo): 14 Gennaio 2020

Mox Opal
Oko, Thief of Crowns
Mycosynth Lattice

Motivazioni dei ban di Oko, Mox Opal e Mycosynth Lattice

Nel corso delle ultime settimane, mazzi a base blu-verde con Urza, High Lord Artificer sono emersi in Modern, dimostrando le migliori performance nel formato e conquistando la maggior parte dei trofei per i 5-0 nelle leghe su Magic Online, mantenendo una percentuale di vittorie contro gli altri mazzi del metagame maggiore del 55%. Inoltre, questi mazzi hanno dimostrato di avere un match up positivo contro 9 dei 10 mazzi più popolari in Modern, facendo intendere che il metagame non era in grado di correggersi da sé.

Le carte che maggiormente hanno contribuito a questa situazione ed al alto winrate di questi mazzo sono Mox Opal ed Oko, Thief of Crowns.

Oko, Thief of Crowns

Oko, Thief of Crowns era la carta più giocata in competitivo in Modern e veniva inclusa nel 40% delle liste dei mazzi negli eventi più recenti, sia cartacei che online. In aggiunta all’avere un power level sopra la norma, Oko ha dimostrato di ridurre la diversità dei mazzi e delle strategie di gioco in Modern. Per un metagame più salutare ed allo scopo di indebolire i mazzi Urza, Oko viene bandito dal Modern.

Mox Opal

Oko, Thief of Crowns, oltre ad essere una parte importante dei mazzi Urza, veniva utilizzato anche dalla maggior parte degli altri tier1 del formato. Il solo ban di Oko avrebbe lasciato i mazzi Urza in una posizione di dominio del metagame. Dopo aver considerato varie opzioni per indebolire i mazzi a base Urza ed artefatti, abbiamo pensato che bandire Mox Opal fosse la migliore.

Come fonte di mana aggiuntiva da utilizzare nei primi turni di gioco, Mox Opal è stato al centro di strategie focalizzate su partite veloci che si chiudevano in fretta; con attacchi esplosivi (Affinity), con combo che uccidevano l’avversario in un turno (Hardened Scales), o limitando il gioco avversario con strategie “prison” (Lantern Control). Sebbene nessuno di questi mazzi ha avuto prestazioni tali da determinare il ban di Mox Opal, questa carta è sempre stata al centro di mazzi con un impatto problematico sul metagame o che hanno avuto bisogno di altri ban. In quanto artefatto più forte e centrale nella strategia dei mazzi Urza e carta che si è dimostrata problematica in passato, e che probabilmente causerebbe sbilanciamenti nel metagame futuro, Mox Opal è bandito dal Modern.

Mycosynth Lattice

Infine, abbiamo voluto cogliere questa occasione per porre rimedio da un’altra interazione problematica del formato: quella tra Karn, the Great Creator e Mycosynth Lattice. Questa combinazione, popolare nei mazzi Eldrazi e Tron, può completamente bloccare l’avversario, impedendogli di lanciare altre magie. Sebbene i mazzi che includano questa combinazione abbiano anche altri modi di vincere una partita, le rinunce da fare in fase di costruzione del mazzo per includerla in esso sono davvero poche e ciò causa che questa combo si veda più spesso di quanto sia realmente divertente nel gioco competitivo. Per questa ragione, Mycosynth Lattice è bandito dal Modern.

Sebbene la motivazione primaria sia il non-divertimento, vorremmo anche che i giocatori non fossero portati a scegliere in massa di giocare mazzi Eldrazi e Tron, dopo lo spostamento di equilibri dovuto a questi ban.

La situazione in Pioneer

Siamo contenti, nel complesso, di come sia il metagame Pioneer ora e di come esso si stia evolvendo ed abbiamo optato per non attuare alcun cambiamento questa volta.

A partire da questo annuncio, gli annunci riguardanti la banlist Pioneer saranno sincronizzati a quello degli altri formati. Invece di fare annunci settimanali per il formato come fatto finora, potete aspettarvi un annuncio ogni sei settimane, o quando il metagame del formato richiederà un intervento.

Con gli imminenti Grand Prix e Players Tour che da Febbraio avranno eventi Pioneer, speriamo di non dover cambiare nulla al formato prima di questi eventi.

Siamo coscienti anche che la community rumoreggia per via della interazione tra Walking Balista e Heliod, Sun-Crowned in Pioneer. Mantenendo la nostra filosofia di lasciare che il metagame e i tornei parlino, non attueremo misure preventive contro questa interazione. Se dopo i Grand Prix, i Players Tour, le Leghe Online questa combinazione emergerà come dannosa per il formato, allora prenderemo in considerazione un cambiamento.

 

Fonte: Wizards of the Coast

Luca "Bata" Battaiotto

Nato nel 1993, da sempre con una grande passione per videogiochi, Playstation, musica (Power Metal in particolare) e Magic: the Gathering, del quale sono un giocatore amatoriale dall'uscita di Quinta Alba. Gioco Modern dal 2013 e Standard dall'uscita di Amonkhet. Attivo su Magic: The Gathering Arena sin dalla Closed Beta.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701