Giocare a Brawl Stars su pc? Si può, con BlueStacks, che ha già 50000 utenti in Italia

Profilo di theGabro
 WhatsApp

Questo emulatore di Android è il più usato al mondo, anche da streamer e giocatori pro

Da qualche anno il mondo è esploso di passione per i videogiochi mobile, e questo dicembre un nuovo titolo ha fatto il suo ingresso trionfale nella scena: Brawl Stars. Prodotto da Supercell, casa dei famosissimi Clash of Clans e Clash Royale, Brawl Stars ha spopolato ancora prima del suo lancio globale.

Il gioco è eccezionale. Ottimo gameplay, eroi ben riconoscibili e molto carismatici, mappe interattive e tante modalità di gioco; non è difficile capire come mai questo titolo sia diventato immediatamente un must play. Come sempre, però, non è tutto oro quello che luccica: qualche problema c’è, ed è legato alla piattaforma.

Lo smartphone non è una piattaforma creata per giocare, e tutto ciò si vede nel suo design: lo schermo, nonostante si possa arrivare fino a sei o sette pollici, è piccolo per godere al meglio di un gioco dettagliato come Brawl Stars. Ad esempio, quanti di voi si sono accorti che Colt è stato rimodellato con l’ultimo update? Pochi, scommetto.

Inoltre c’è una piaga che affligge il titolo fin dal suo lancio in beta: la connessione. Io per primo sono arrivato a perdere quasi 150 trofei per colpa di una brutta connessione al server, ed ancora oggi ci sono giornate dove la linea proprio non funziona. Per cercare di rimediare a questo e ad altri piccoli intoppi mi sono ritrovato a chiedere una soluzione ad internet, e internet mi ha risposto: un emulatore.

Ma quale? Ce ne sono dozzine online, molti buggati, vecchi o pesanti; ma nella mia ricerca mi sono imbattuto in quello che, alla fine, mi ha convinto: BlueStacks. Ho subito contattato il team di questo meraviglioso programma per chiedere loro qualche informazione in più, ed un gentilissimo ragazzo mi ha spiegato tutto per filo e per segno. Il passo da lì è stato breve: per tutti quelli che amano Brawl Stars BlueStacks può significare la svolta nel modo di giocare. Non è un caso, infatti, che BlueStacks sia la seconda piattaforma più utilizzata dopo Steam, battendo sia Origin della EA che Battle.net di Blizzard con i suoi 300 milioni di utenti unici, dei quali 50000 solo in Italia.

Come mai un gioco per mobile dovrebbe essere utilizzato su pc, qualcuno potrebbe giustamente chiedersi? I motivi sono molti, a cominciare dalle prestazioni: non solo con il pc disponiamo di una connessione molto più stabile (e addio perdite di trofei per colpa del lag), ma il programma stesso permette di avere delle performances otto volte superiori a quelle del nuovissimo iPhone X o del Galaxy S9!

Bastano due giga di RAM per far girare Brawl Stars su PC

Per chi non ha uno smartphone da 800€ BlueStacks è un’ottima soluzione, perché ti permette di ottenere praticamente uno smartphone di fascia alta senza nessun costo, visto che il programma è interamente gratuito. Senza contare che giocare a titoli molto belli graficamente su un 32 pollici è un’esperienza completamente differente dal provarli sul cellulare.

Lo schermo del telefono, inoltre, non sempre risponde come vorremmo, ed effettuare certi movimenti di precisione è complicato; per ovviare a questo problema quando gioco a Brawl Stars su pc posso usare sia mouse e tastiera che un controller USB. Io già possiedo un controller compatibile con Windows, quello dell’Xbox One, ma se avete altri tipi di controller non ci sono problemi, visto che mappare i tasti come preferiamo è veramente facile.

Editare i controlli di gioco è molto semplice, e si possono assegnare tantissimi comandi

E per chi ha uno smartphone molto bello di ultima generazione? Comunque utilizzare questo programma ha i suoi vantaggi, a partire dai premi in palio. Avete letto bene: all’interno di BlueStacks si trova BlueStacks World, grazie al quale giocando e completando degli achievement si possono accumulare dei punti che poi vengono riscattati nello store del programma. E che cosa si può ottenere? Moltissimo, a partire da un mouse da gaming fino ad un intero pc da gaming da ben 5000€.

Non rischierete nemmeno più di perdervi premi giornalieri o di non finire una partita perché non potete usare il telefono durante la giornata: l’account di BlueStacks è un semplice account Google, con il quale potete continuare un match già iniziato o riscattare i premi su un solo account. Non ci sono problemi sulla sicurezza: il programma è a prova di bomba, essendo stato ideato dall’ex CTO di McAfee Rosen Sharma.

Scavando ancora più in profondità si può scoprire che moltissimi team pro già utilizzano questo software sia per gli allenamenti sia per registrare e streammare i giochi. Chi ha un canale Twitch o YouTube, infatti, sa quanto possa essere noioso registrare una partita sul telefonino o mandarla direttamente in livestream. Sul canale Discord di BlueStacks si può anche trovare una beta in anteprima del programma, pensata proprio per streamer e content creator.

Insomma, BlueStacks è di sicuro un programma che vale la pena esplorare a fondo, anche perché ci potrebbero essere gustose novità in arrivo: sappiamo per certo che questa compagnia sponsorizza dei tornei settimanali di Brawl Stars sulla propria piattaforma, con in palio delle gift card di Amazon da 10, 15 e 25 euro! Iniziate subito ad allenarvi, insomma, e sia che vogliate iscrivervi ai tornei, rimanere aggiornati sugli sviluppi del torneo o che stiate cercando nuovi amici con i quali giocare potrete unirvi al server Discord ufficiale di BlueStacks.

Clicca qui per provare BlueStacks totalmente gratis!

2500 Euro in palio al nuovo torneo di Call of Duty Mobile: iscrizioni ancora aperte!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Riceviamo e pubblichiamo.

GoodGame eSports Akidragon, brand di Goldfox Gaming, sono liete di annunciare il primo torneo MG di Call Of Duty Mobile, il famoso gioco FPS distribuito da Activision nella sua versione per dispositivi portatili.

Il 27 settembre avrà inizio la fase di qualificazione a gironi, della durata di trenta giorni, in cui vedremo gli iscritti potranno mettersi alla prova contro le squadre più forti d’Italia.

E dopo iniziano le vere grandi novità: le finali, a cui accederanno solo 32 dei 96 team partecipanti, si svolgeranno, finalmente, in presenza e in modalità LAN, dando così modo ai giocatori di potersi conoscere, nel rispetto delle norme sanitarie di sicurezza previste.

L’evento, organizzato e gestito da Akidragon e Good Game eSport, ha il patrocinio del Settore Sport Elettronici Egames365 MSP Italia, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI, che mette a disposizione la sua App ufficiale per l’iscrizione al torneo e il contestuale tesseramento gratuito MSP, che renderà ufficialmente i partecipanti al torneo veri e propri atleti del Gaming.

Il torneo, per il pubblico di appassionati, sarà fruibile in diretta sul canale Twitch AKIDRAGONTV (https://www.twitch.tv/akidragontv) e in differita in servizi di circa 30 minuti che verranno trasmessi su numerosi canali della TV digitale terrestre facenti parte del network 4funTV – Domus TV, con copertura nazionale e che possono vantare oltre 4 milioni di contatti mensili.

Inoltre, ogni domenica, su AKIDRAGONTV, sarà possibile assistere al format Call Of Duty Cafè, in cui si commenteranno le varie fasi del torneo, si conosceranno meglio i team partecipanti e si daranno aggiornamenti sull’universo in continua espansione di COD, con news e curiosità.

Akidragon e GoodGame eSports si avviano, con questa e con le prossime attività condivise, a portare il settore del Mobile Gaming a livelli di competizione sempre più alti.

La locandina

Per info e contatti:

  • www.goldfoxgaming.it
  • www.akidragon.com
  • http://egames365.com/it/home
  • https://instagram.com/goodgame_esports?utm_medium=copy_link.

2.5K Euro in palio nel nuovo torneo per i giocatori di COD Mobile!

Profilo di Stak
 WhatsApp

La Good game ed Akidragon sono fieri di presentare il primo torneo di call of duty mobile interamente dedicato alla scena italiana dello sparatutto Activision.

Il torneo si caratterizzerà per il fatto che sia la semifinale che la finale si svolgeranno in lan (quindi con i giocatori che si raduneranno tutti in un solo posto), e per l’importante montepremi che in questa occasione ha raggiunto il valore di 2.500 Euro.

Il tutto sarà patrocinato dalla MSP Italia e dal CONI, e sarà organizzato sulla piattaforma Egames!

Orario & Sede: 13 set, 21:30 CEST – 10 ott, 21:30 CEST – ITALIAN COMPETITION CALL OF DUTY Mobile

Info sull’evento: Benvenuti nel torneo italiano nato per far affrontare le migliori squadre della scena competitiva italiana.  Sei pronto a metterti in gioco per un montepremi dal valore di 2500 euro? Cosa aspetti? Registrati subito

Locandina evento

Magic Manastrike: il gioco per mobile chiude ufficialmente nel 2021

Profilo di Bata
 WhatsApp

Il 4 novembre 2020, sul forum di Netmarble, produttore del gioco Magic Manastrike, è stato pubblicato da parte dello staff produttore l’annuncio di chiusura del progetto.

Tale annuncio dice che sin da ora ogni pagamento con valuta reale è sospeso e che dal 23 febbraio 2021 l’app del gioco sarà disabilitata.

Ma che cos’era Manastrike?

ManaStrike, chiamato anche Magic: ManaStrike o Project M è un videogame in real-time battle su mobile. Il gioco è in lingua inglese ma sottotitolato in varie altre lingue tra cui anche l’italiano.

Si tratta di un gioco in stile tower rush, che segue le orme di titoli più popolari come Clash Royale o Clash of Clans. I giocatori dovranno costruire un mazzo con creature e magie, comandato da un planeswalker. Ogni carta ha un costo di mana che può essere ottenuto dalle proprie costruzioni.

In campo, ogni giocatore avrà dalla sua tre torri, due più piccole ai lati e una centrale, quella principale, più grande. Per vincere la partita è necessario distruggere la torre centrale dell’avversario, lanciando magie ed evocando creature. Abbattendo una torre piccola si ottiene 1 punto, mentre distruggendo quella centrale se ne ottengono 3.

Ogni giocatore può impersonare un planeswalker tra i seguenti:

  • Ajani Criniera d’Oro (personaggio iniziale)
  • Jace Beleren (personaggio iniziale)
  • Liliana Vess (personaggio iniziale)
  • Chandra Nalaar (personaggio iniziale)
  • Nissa Revane (personaggio iniziale)
  • Dovin Baan (da sbloccare)
  • Tezzeret (da sbloccare)
  • Vraska (da sbloccare)
  • Domri Rade (da sbloccare)
  • Nahiri (da sbloccare)
  • Gideon Jura (acquistabile nel negozio)
  • Tamiyo (acquistabile nel negozio)
  • Angrath (acquistabile nel negozio)
  • Calix (acquistabile nel negozio)
  • Sorin Markov (acquistabile nel negozio)
  • Garruk (acquistabile nel negozio)
  • Rowan & Will Kenrith (acquistabile nel negozio)
  • Kiora (acquistabile nel negozio)
  • Teferi (acquistabile nel negozio)
  • Huatli (acquistabile nel negozio)
  • Ob Nixilis (da sbloccare)
  • Koth (da sbloccare)
  • Vivien Reid (da sbloccare)

ManaStrike fu annunciato il 5 febbraio 2018, e presentato come Project M, sviluppato da Netmarble, una software house sud coreana. Il gioco si trovava in fase di Open Beta e doveva essere rilasciato ufficialmente nel corso del 2020, ma lo scarso interesse suscitato e l’avvento del Covid-19 hanno costretto Netmarble a dare l’annuncio di chiusura.

Qui trovate l’annuncio di Netmarble in lingua inglese.