Annunciato Warcraft Arclight Rumble, nuovo frenetico gioco mobile di Blizzard

Annunciato Warcraft Arclight Rumble, nuovo frenetico gioco mobile di Blizzard

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

L’attesa è finita e Blizzard ha finalmente svelato a tutti i suoi piani sul futuro gioco mobile ambientato nell’Universo di Warcraft. Presentato ufficialmente Warcraft Arclight Rumble!

Questo nuovo contenuto è un gioco di strategia e azione in tempo reale che vedrà protagonisti i Mini (vere e proprie miniature) raffiguranti i personaggi dell’Universo di Warcraft, dalle vere e proprie icone di WoW, fino ai personaggi meno conosciuti. In tutto saranno 65.

Il gioco presenterà sei modalità diverse, da quella single-player con una massiva campagna, fino al PvP e al cooperativo. Il fulcro di Arclight Rumble sarà costruire la truppa perfetta in grado di sconfiggere il Capo avversario (Mini con caratteristiche e capacità uniche).

Bisognerà far sinergizzare i vari Mini, schierandoli in maniera strategica utilizzando l’Oro preso dalle miniere o dai forzieri. Anche qui ci sono fazioni specifiche (Alleanza, Orda, Bestie, Roccianera e Non Morti), ognuna delle quali ha abilità speciali uniche.

Sul sito (che potrete trovare QUI) è già stato creato ad hoc per l’occasione e troverete molte informazioni sul gioco in arrivo. Ovviamente la migliore idea sul gioco possiamo farcela all’uscita, anche se le premesse sono davvero ottime.

Per il momento il gioco è solo in pre-registrazione su Play Store e quindi non conosciamo ancora la data di uscita ufficiale (su App Store la registrazione arriverà in futuro).

Che ne pensate di questo annuncio? Che parere avete su Warcraft Arclight Rumble? Fateci sapere la vostra…

Articoli correlati: 

Warcraft Arclight Rumble: il video gameplay e le ultime novità!

Activision annuncia un nuovo Call of Duty Mobile: ecco Project Aurora

Activision annuncia un nuovo Call of Duty Mobile: ecco Project Aurora

Profilo di Stak
 WhatsApp

Call of Duty Mobile – Si chiama Project Aurora uno dei nuovi titoli in sviluppo del franchise di Call of Duty!

Questo nuovo gioco andrà ad occupare una specifica fetta di mercato: quella mobile, presentandosi ai giocatori come il “nuovo volto” di COD sui dispositivi portatili come tablet e smartphone.

La fase dello sviluppo è in realtà abbastanza avanzata, dato che il gioco è già disponibile per una ristretta cerchia di fortunati tester nell’alpha chiusa.

I devs di Activision hanno comunque anticipato che presto approfondiranno la questione e ci sveleranno molti più contenuti legati a questo nuovo titolo. Inoltre, non appena sarà possibile metteranno a disposizione di un numero maggiore di giocatori di COD la prova del nuovo Project Aurora.

Andiamo a leggere il loro comunicato ufficiale:

Call of Duty Mobile – Project Aurora – Note ufficiali

L’obiettivo di Project Aurora, nome in codice del nostro nuovo titolo mobile, è di unire in una community globale e inclusiva amici, famiglie e persone di tutto il mondo, grazie a un’esperienza Battle royale intensa, precisa e di qualità che offra un nuovo modo di giocare.

Potreste aver già sentito parlare di Project Aurora su Reddit o in qualche video su YouTube, ma non abbiamo rivelato ancora nulla ufficialmente. Il gioco è ancora in sviluppo e siamo nel mezzo dei primi test di gioco con l’Alpha chiusa di Project Aurora.

Con l’Alpha chiusa, di dimensioni limitate, stiamo semplicemente cercando di iniziare a rifinire il gioco, eseguire stress test delle partite, identificare e correggere bug e raccogliere opinioni su tutti gli aspetti del gioco con l’aggiunta progressiva di nuove funzionalità.

I partecipanti all’Alpha chiusa non condivideranno dettagli pubblicamente, ma inizieremo a pubblicare qui degli aggiornamenti. La frequenza degli articoli andrà di pari passo con il ritmo dello sviluppo. Per ora, ecco quanto possiamo condividere:

COD Project Aurora – Domande/Risposte

D: Posso iscrivermi all’Alpha chiusa di Project Aurora?   

R: No, l’Alpha chiusa è disponibile solo a un numero ristretto di partecipanti invitati. Tuttavia, aggiungeremo altri giocatori nel corso dell’Alpha chiusa e oltre quando raggiungeremo determinati obiettivi di sviluppo. Tenete d’occhio le novità su questi articoli o comunicazioni future sull’annuncio ufficiale del gioco.

D: Perché l’Alpha chiusa non è disponibile per tutti i giocatori?

R: Dato che Project Aurora è ancora in sviluppo, in questa fase necessitiamo di un numero ristretto di partecipanti per raggiungere i nostri obiettivi.

D: Quando sarà disponibile per tutti Project Aurora?

R: Credeteci, non vediamo l’ora di offrire quest’emozionante esperienza ai giocatori di tutto il mondo, ma non ne abbiamo annunciato ufficialmente neanche il gioco e al momento non abbiamo alcuna data di uscita da condividere. Prima di allora pubblicheremo molti aggiornamenti e articoli e, quando sarà decisa, annunceremo con piacere la data di uscita.

D: Cosa devo fare se ho bisogno di aiuto durante l’Alpha chiusa?

R: Il supporto tecnico sarà limitato durante l’Alpha chiusa, ma in gioco ci sono dei canali su cui fornire feedback e renderemo disponibili regolarmente patch e aggiornamenti per avvisare i giocatori di problemi noti, correzioni e altro.

D: Scenari e personaggi dell’Alpha chiusa saranno inclusi nella versione finale del gioco?

R: I contenuti dell’Alpha chiusa di Project Aurora non sono definitivi e possono variare. Al momento stiamo semplicemente valutando le dinamiche Battle royale su vasta scala del gioco sui dispositivi mobile.

D: L’Alpha chiusa è già completamente ottimizzata?

R: No, lo scopo dell’Alpha chiusa di Project Aurora è di continuare a ottimizzare e rifinire il gioco con stress test di partite, migliorare prestazioni e fedeltà e trovare e correggere bug durante lo sviluppo.

D: L’Alpha chiusa include tutti i contenuti che saranno disponibili in gioco?

R: Neanche lontanamente. È solo una parte di quanto abbiamo in serbo. A tempo debito vi sveleremo quali emozionanti contenuti vi aspettano in Project Aurora.

D: I progressi compiuti nell’Alpha chiusa saranno trasferiti nella versione finale del gioco?

R: No, tutti i dati e i progressi effettuati durante l’Alpha chiusa saranno azzerati e possono essere eliminati o azzerati in qualunque momento. Ovviamente, quando il gioco sarà completo e disponibile internazionalmente, i progressi verranno salvati.

Stiamo lavorando sodo per creare la miglior esperienza possibile per i giocatori di tutto il mondo e siamo lieti di condividere quest’avventura con voi, perciò continuate a seguirci qui per aggiornamenti futuri.

 

Cosa ne pensate di questi aggiornamenti community? Siete curiosi di sapere altre informazioni sul nuovo Call of Duty Mobile? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

LAN Gate, ULTIMA ORA: il Governo valuta l’istituzione della Federazione del GAMING SPORTIVO COMPETITIVO

LAN Gate, ULTIMA ORA: il Governo valuta l’istituzione della Federazione del GAMING SPORTIVO COMPETITIVO

Profilo di Stak
 WhatsApp

GAMING SPORTIVO COMPETITIVO – Una vera e propria “bomba” quella pubblicata una manciata di minuti fa da Agimeg.it, in merito all’ormai noto LanGate.

Sembra infatti che la politica italiana abbia definitivamente preso posizione riguardo al riconoscimento degli esports, con il Governo che è ora (finalmente) seriamente impegnato sulla questione.

Agimeg ha infatti riportato le dichiarazioni del Sottosegretario del MEF, l’Avvocato Federico Freni (in carica con il Governo Draghi dal 28 Settembre 2021, ndr), che ha da poco annunciato: “Il Governo sta valutando insieme al Coni l’istituzione di una Federazione del gaming sportivo competitivo“.

Leggiamo parte dell’intervento del Sottosegretario alla Camera: “Il Governo premette che sulla vicenda è necessario un supplemento di istruttoria e quindi chiede il rinvio del caso per rispondere puntualmente sui fatti citati dall’interrogante.

Tuttavia, il governo si riserva, quindi, di valutare tutte le iniziative normative più opportune al fine di garantire in tempi ragionevoli un’efficace e stabile regolamentazione del settore, riconoscendogli autonoma rilevanza, anche valutando, di concerto con il Coni l’istituzione di una Federazione che sovraintenda all’organizzazione del gaming sportivo competitivo.

Da ultimo, nelle more della definizione di tale quadro normativo, il Governo si riserva anche di valutare, di concerto con l’agenzia delle Dogane e dei Monopoli, l’opportunità delle misure intraprese“.

Una notizia certamente positiva per tutti gli addetti ai lavori, che indubbiamente andrà a favorire in modo diretto lo sviluppo e la sostenibilità di tutto il settore. Il governo è inoltre intenzionato a “valutare” le sanzioni, con la speranza che queste vengano tutte categoricamente cancellate.

Tutto questo accade tra l’altro a poche ore di distanza dalla pubblicazione della lettera aperta ed unitaria delle Sale Lan, un fatto abbastanza unico nel suo genere, che è stato infatti salutato con estrema positività da tutto il settore. Troverete ulteriori dettagli cliccando qui.

L’estratto relativo all’interrogazione parlamentare

Non sappiamo ancora come potrebbe andarsi a sviluppare la questione, ma non appena disponibili provvederemo a pubblicare nuovi aggiornamenti.

Articoli correlati sull’argomento: 

Il Movimento 5 Stelle incontra il direttore dell’Adm per la questione LAN-GATE

Il Movimento 5 Stelle incontra il direttore dell’Adm per la questione LAN-GATE

Profilo di Stak
 WhatsApp

Attraverso una nota stampa, il Senatore del M5S Giorgio Fede ha fatto sapere di essersi già attivato al fine di trovare una soluzione con l’ADM, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, riguardo l’ormai nota questione “Lan-Gate“.

Il Senatore ha infatti sincerato gli addetti ai lavori affermando di essersi prontamente attivato. E di aver indetto già ieri un incontro sul tema con altri parlamentari.

A questa riunione hanno presenziato 13 onorevoli delle commissioni di Camera e Senato, ma anche i coordinatori dei Comitati nazionali M5S, e quelli dei comitati per la transizione digitale e per le politiche giovanili.

Sempre il Senatore ha anche garantito di essersi già messo in contatto con il Ministro Fabiana Dadone, una delle personalità politiche più sensibili ed avanzate sulla questione, di tutto il panorama politico italiano.

La nota del Senatore prosegue: “Gli eSport non hanno ancora una legislazione adeguata. Le sale LAN non sono sale Slot. Corretto assolvere a controlli conseguenti a segnalazioni ma prima di porre i sigilli a questi luoghi di socialità bisogna assicurarsi di dargli la possibilità di lavorare, semmai colmando eventuali vuoti normativi“.

Nelle sale LAN la presenza di videogiochi rappresenta un modo per attrarre la clientela più giovane, non per fare profitti. L’attività remunerativa è quella di somministrazione con le consumazioni dei clienti e la loro frequenza assicurata dai giochi.

In merito, abbiamo ricevuto diverse segnalazioni dai nostri territori, anche dal Piceno. Abbiamo deciso di muoverci immediatamente mettendoci in contatto con la sala di Bergamo che ha ricevuto uno dei primi sequestri delle attrezzature della loro sala LAN e poi con il loro legale.

Secondo l’ADM, in questi luoghi potrebbe essere venute meno il rispetto delle procedure e delle norme di legge. Ma probabilmente la verità è che il settore innovativo degli eSport non è ad oggi adeguatamente normato“.

Il M5S incontra Minenna per la questione Lan-Gate

Andremo a fondo su questa vicenda affinché sia trovata una soluzione, rapportandoci con tutte le figure che seguono il tema, dall’Agenzia dogane e monopoli ADM, agli operatori e fruitori” ha infine concluso il Senatore.

Non prima però di dare appuntamento a tutti per questa mattina, quando una delegazione organizzata dall’Onorevole Buffagni ha incontrato anche il direttore dell’ADM – il dott. Marcello Minenna – per approfondire le problematiche e lavorare ad una loro soluzione.

Speriamo solo che i tempi per tutte queste operazioni non si allunghi in modo eccessivo.

Le sale lan avrebbero dovuto ricevere risposte già lo scorso Venerdì, ed ogni giorno perso aumenta le possibilità che nelle prossime settimane esploda una vera e propria “bomba” sul settore, con fiere messe in discussione e sale lan ancora sotto sequestro.

Articoli correlati sull’argomento: 

Fonte copertina: M5S Fede