<  Torna alla lista mazzi

Starfish – Guida

Mazzo creato 1 settimana fa - Ultima modifica 1 settimana fa
0
0

Analisi delle carte dello Starfish

Qui non analizzerò un esempio di mazzo, ma bensì tutte le carte che in esso possono essere incluse. Indicherò anche quante di esse è consigliabile mettere.

Campioni

Zoe (3 copie): Zoe è uno dei campioni più forti di LOR e riuscire a soddisfare la sua condizione di level-up porta quasi sempre alla vittoria. Su questa carta vanno dette alcune cose: anzitutto a volte converrà giocarla nei primi turni, in particolare contro quei mazzi che hanno molta difficoltà nel gestirla. Ma ciò dipenderà dall’avversario e dalla situazione. Livellare Zoe non è il tuo principale obbiettivo, ma riuscirci non è difficile come sembra. Far arrivare il campione al livello 2 ti darà un fortissimo vantaggio in quanto anche Nami otterrà elusione e, se riesci a giocare Sparklefly, tutti gli alleati avranno rubavita.

Nami (3 copie): Il campione centrale nel mazzo, il nostro obbiettivo è giocarla di quarto turno facendola salire di livello. Normalmente passeremo i primi 2 turni per accumulare mana magico. Il terzo turno ne useremo 3, così da ottenerne altri 3 al turno 4 e lì ci basterà spenderne anche uno e poi giocarla così da farla salire di livello. Se ritardi il suo aumento di livello il mazzo funzionerà male e sarà difficile vincere la partita. Nami va sempre cercata durante il mulligan o l’intera strategia del mazzo risulterà molto meno potente.

Seguaci

Sparklefly (3 copie): Unità eccellente che ci permetterà di recuperare i punti ferita persi. In combo con Nami consente di recuperare tutti i danni subiti dal Nexus contro i mazzi più aggressivi.

Zap Sprayfin (da 0 a 2 copie): Carta non sempre inclusa nei mazzi in quanto, costando 4, dovrebbe essere giocata nello stesso turno di Nami. Detto ciò rimane un’ottima carta in quanto è elusiva e permette di pescare una magia.

Fleet Admiral Shelly (3 copie): Da sola è già forte, con Nami è devastante. Dare +1/+1 a tutti gli alleati ogni 2 incantesimi giocati su una board con soli elusivi può essere il colpo di grazia al vostro avversario.

Wiggly Burblefish (3 copie): Non badate al suo costo, spesso per giocarlo non spenderemo mana. Inoltre ci consegnerà anche un incantesimo in mano che potrà poi essere utilizzato con Nami per potenziare ulteriormente gli alleati.

Incantesimi

Gifts From Beyond (3 copie): Carta ottima nei primi turni che ci permetterà di tenere a bada gli avversari o di cercare Sparklefly. A mio pare, uno dei suoi usi migliori e di quarto turno. Se siamo riusciti ad accumulare 6 mana magici per Nami possiamo giocare Gifts From Beyond, poi Nami, la quale salirà di livello e poi cercheremo Sparklefly con Crescendum, che verrà istantaneamente potenziata diventando un 3/3 con elusione e rubavita. Questa combinazione mette spesso i mazzi aggressivi alle strette obbligandoli a giocare attorno a una farfallucciola che diventerà sempre più grossa.

Spell Thief (3 copie): Buona carta che ci permetterà di usare le magie dell’avversario contro di lui. La sua utilità varia molto in base all’avversario che ci troviamo davanti.

Guiding Touch (3 copie): Incantesimo che non solo può essere usata per curare il Nexus, ma anche per curare Nami in risposta a carte come Ravenous Flock o Scorched Earth, così che i loro effetti vengano annullati.

Lime’Em Up (3 copie): Dobbiamo cercare di spendere 3 mana magici nel terzo turno così da accumularne altri 3 nel quarto. Questa carta può essere una buona soluzione alternativa a Double Trouble.

Make It Rain (1 copia): Buona rimozione ad area, anche se un po’ casuale può essere utile contro i mazzi che mettono giù tanti pezzo piccoli.

Pale Cascade (3 copie): Ottimo incantesimo per difendere un alleato o per cercare Nami. Quando usate incantesimi come questo o Sunblessed Vigor ricordatevi che il buff di Nami si attiva dopo che l’incantesimo si è risolto, quindi valutate bene su quale alleato lanciarlo.

Sunblessed Vigor (3 copie): Altro incantesimo per rendere i vostri alleati più resistenti. Anche qui vale lo stesso ragionamento di Pale Cascade.

Pick A Card  (da 0 a 1 copia): Personalmente lo trovo un motore di pesca molto pericoloso, rischiamo di buttare via delle carta che invece potrebbero servirci. Però potrebbe essere utile nel caso in cui, al turno 3, non abbiamo ancora trovato Nami.

Supercool Starchart (da 0 a 2 copie): Carta che da accesso a delle buone scelte, in particolare a incantesimi che costano da 1 a 3 mana, perfetti per essere giocati nei turni 3 e 4. Il migliore probabilmente è Moonsilver che ci permette di pagare 1 in meno le carte cogliendo di sorpresa il nostro avversario. Altre buone scelte sono Crescent Strike e Equinox, le quali possono rivelarsi utili in molte situazioni. Va infine detto che tutte le opzioni forniteci sono buone e che dovremmo ragionare di volta in volta per scegliere l’opzione migliore.

Double Trouble (3 copie): La carta perfetta da giocare a turno 3. Ci da 2 pezzi con cui resistere agli assalti dell’avversario e consuma 3 mana magici. Se trovi questa carta assieme a Nami la partita è tutta in discesa.

Hush (da 0 a 2 copie): Carta molto situazionale, ma che, nelle partite giuste può fare la differenza, in particolare contro campioni come Sejuani.

Bastion (da 0 a 1 copia): Utile contro i mazzi che usano delle rimozioni. Può proteggere Nami da carte come Darkness o Vengeance.

Mind Meld (da 0 a 1 copia): Ottima finisher che permette di far crescere la nostra board per chiudere la partita. Il problema sta nel fatto che la carta costa molto e se l’avversario può bloccarla abbiamo sprecato 7 mana.

Match-Up

Per quanto riguarda la percentuale di vittoria nei vari match-up prenderò in considerazione i dati fornitimi da Mobalytics.

Taliyah Ziggs

Mulligan: Nami. Se hai Nami tieni Double Trouble.

Il nostro match migliore con il 69,9% di win rate. Siamo entrambi mazzi molto lenti, ma se troviamo Nami gli infliggeremo una gran quantità di danni in pochi turni a cui non potranno rispondere. Cercate sempre di difendere Nami da Rite of Arcane e impedite che le diano vulnerabile. Mettete tanti pezzi in campo poiché, con Hexplosive Minfield, possono stunnare un vostro alleato. La partita dovrebbe comunque essere molto semplice: nel tempo che impiegheranno per costruire il loro piano di gioco voi avrete già una board ben sviluppata e pronta a dargli il colpo di grazia in pochi turni.

Discard Aggro

Mulligan: Nami. Se hai già Nami tieni Double Trouble e Gift From Beyond

Uno dei nostri incontri favoriti col 63,5% di win rate. Non riusciranno mai a reggere una Sparklefly potenziata da Nami. La parola chiave Rubavita ti sarà utilissima in questo match, in quanto approfitteranno dei primi turni per attaccarti. Non puntare a giocare tanti alleati, mira piuttosto ad avere un grande Sprklefly. Usa tranquillamente i seguaci evocati da Double Trouble per gli scambi. Equinox è miracoloso contro Twinblade Ravenant. Gift From Beyond dovrebbe essere usato per evocare Sparklefly, ma, se necessario, può essere giocata per stordire Sion. Tieni d’occhio la salute del Nexus, giocano sempre Get Excited e, a volte, anche altri spari.

TF Gangplank

Mulligan: Nami. Se hai già Nami tieni Double Trouble e Gift From Beyond

Un altro buon match con il 56,9% di win rate. Anche questo è un mazzo aggressivo che punta molto sull’infliggere danni al Nexus per far livellare Gangplank. Cerca di mettere in campo più alleati e di potenziarli con Nami. L’avversario avrà difficoltà a infliggere più di 1 danno alla volta con magie, ma tieni d’occhio i barili di polvere da sparo: Make It Rain e TF potrebbero infliggere parecchi danni agli alleati, cerca di proteggerli con le magie e con Nami. Gangplank di secondo livello è un grosso problema da gestire: cerca di chiudere la partita prima che possa attaccare. Se non potessi farlo cerca di stordirlo con Crescent Strike o con Gift From Beyond. Anche Hush può essere utile a tale scopo.

Starfish

Mulligan: Nami. Se hai Nami tieni Double Trouble. Se li hai entrambi puoi tenere Zoe o Fleet Admiral Shelly

Eccoci al Mirror Match, senza Nami qua non si vince. Nessuno dei due ha vere rimozioni, quindi non dovrai preoccuparti troppo dei tuoi campioni. Avrà la meglio chi riesce a sviluppare maggiormente la board e a potenziarla con Nami e Fleet Admira Shelly, motivo per cui Equinox si rivela una carta estremamente utile. Se fai tanti Mirror match prendi in considerazione di aggiungere Zap e Make It Rain al tuo mazzo, il primo aumenterà la possibilità di sviluppare maggiormente la board, il secondo permette di rimuovere i nemici più piccoli, soprattutto nei primi turni.

Plunder Midrange

Mulligan: Nami e Double Trouble

Questo Match non vede come favorito nessuno dei due (49,4% di win rate). Gangplank e The Dradway sono forti, Sejuani è devastante: cerca di ritardare il più possibile il loro aumento di livello. Se il loro mazzo gira bene i primi turni potrebbero infliggerti abbastanza danni, ma non è una cosa così semplice. Gioca Zoe se la trovi in mano, ma deve sempre essere protetta o morirà subito. Se puoi, impediscigli di ferire il tuo Nexus, certo, potranno usare un colpo d’avvertimento, ma è meglio che li usino prima che una Sejuani livellata scenda in campo. Se riuscisse a calarla sarebbe un problema, ma possiamo ancora aggirarla giocando incantesimi, potenziando così le nostre unità, oppure tramite uno Shhh per negare il suo effetto. Sejuani e Monster Harpoon sono 2 rimozioni veramente forti contro Nami, se ne hai 2 in mano cerca di tenerle entrambe e non sprecarle. Se invece ne avessi solo una cerca di proteggerla quanto più possibile con Pale Cascade e Sunblessed Vigor.

Darkess Control

Mulligan: Nami, Zoe, uno tra Double Trouble o Line’em Up

Altro Match-up al limite del pareggio (47,3% di win rate). Dobbiamo aggredirli in fretta superandoli coi buff di Nami prima che le loro oscurità diventino troppo potenti ed economiche. Una buona maniera per aggirare oscurità è costruire una board numerosa. Darkness, Minimorph e Stress Defense terranno a bada una grossa creatura, ma contro tante diventerà molto più difficile per loro. Se riesci a giocare Zoe all’inizio e a proteggerla sarà difficile rimuoverla per loro. Se devi scegliere tra Line’em Up e Double Trouble tieni il primo, ti permetterà di rimuovere con facilità Twisted Catalyzer.

Warlord Sivir

Mulligan: Nami, Double Trouble o Lime’en Up

Il primo fra i peggiori abbinamenti, con solo il 40% di possibilità di vittoria. Parliamoci chiaramente: se questo mazzo non avesse subito dei nerf Starfish avrebbe un Win Rate estremamente basso. Tanto per cominciare ha Sharpsight, grazie alla quale può bloccare i nostri elusivi, consiglio quindi di costruire una board folta piuttosto che concentrarsi su un singolo alleato. Con Fleetfeather Tracker e Merciless Hunter può sfidare le nostre unità, soprattutto Nami. Inoltre possiamo anche provare a rispondere a un Single Combat, ma Concerted Strike è veramente difficile da evitare, potrebbe essere un’idea Bastion, ma di solito non ne giocheremo mai più di una copia.

Lurkers

Mulligan: Nami, Zoe, Double Trouble

Incontro terribile con solo il 34,9% di win rate. Pyke può trasformarsi in morte dal basso e distruggere le tue unità chiave, se il mazzo gira Rek’sai sale di livello molto in fretta ed è veramente difficile da gestire, infine il mazzo farà crescere continuamente i suoi alleati obbligandoti a bloccare, e quindi a uccidere i tuoi. Le possibilità di vittoria aumentano se non riesce a Lurkare nei primi turni. Fai sempre attenzione a Morte dal basso, nel caso usa Spell Thief per prendere un Bone Skewer. Con Zoe cerca Crescent Strike per stunnare Rek’sai. Ricordati che può rimuovere facilmente Nami anche tramite la parola chiave vulnerabile, che può essere conferita dalle sue unità

Pirate Aggro

Mulligan: Nami, Zoe, Double Trouble, Make It Rain, Sparklefly

Il peggior match con solo il 33,4% di win rate. Pirate ci aggredirà nei primi turni cercando di ucciderci più rapidamente possibile. Bloccate le sue unità usando il mana nei primi turni: è più importante difendersi che livellare Nami. Una buona possibilità di vittoria e cercare di avere Nami livellata al quarto turno e poi giocare Sparklefly, così da avere un gigantesco elusivo con rubavita che non riusciranno a gestire.

Conclusione

Starfish è un mazzo che ha potuto affermarsi grazie al suo buon win rate contro Discard e ai nerf a Warlord Sivir. I nuovi mazzi faticano tutti contro di lui. Al contrario, sembra che i mazzi più vecchi riescano a giocarsela. Nelle prossime settimane è molto probabile che il meta si evolva attorno allo Starfish, magari aumenteranno i play rate dei mazzi contro cui è sfavorito. Anche se, personalmente, spero che ne nascano di nuovi per tenergli testa.

Gentili lettori, noi ci rivediamo al prossimo articolo. Cordialmente Victor.