Torna alla lista mazzi

THIJSNL’S SEASON 11 COMBO DRUID

Mazzo creato 7 anni fa - Ultima modifica 7 anni fa

4

0

Introduzione

L’eroe Malfurion è sempre stato tra i top tier in ogni singola stagione grazie alla sua solidità indiscussa,e anche in questo caso non fa eccezione. Questa è la decklist più utilizzata dai vari pro in ladder e probabilmente anche la più performante.

Gameplay

La strategià del druido ramp è molto semplice e consiste nell’accumulare mana il più velocemente possibile mediante la Crescita Rigogliosa e l’ Innervazione in modo da poter giocare in fretta le potenti e utili creature che si hanno a disposizione.

Difatti è l’unica classe in grado di poter mettere in gioco una 4/6 taunt al primo turno, (ovviamente in caso di starting hand davvero fortunate) e quindi mettere una seria ipoteca sul match fin dal primo turno. Disponiamo di varie utiliy che giocate al momento giusto possono essere determinanti, come Esperto di caccia che ci servirà la maggior parte delle volte contro i vari Dr.Boom che incontreremo sul nostro percorso; Tecnocontrollore sarà invece capace di cambiare le sorti del game, giocata soprattutto per la popolarità del simpatico dottore che permette con facilità di arrivare a 4 servitori sul board (male che vada è una 3/3 a costo 3…buttalo via xD ) ;
Harrison Jones,tornato di moda dopo un brevissimo periodo di pausa, molto utile contro il Tier 1 Paladino Midrange ed il Miracle Rogue che sta prendendo sempre più piede vista la sua potenza di percosse inaudita e, ovviamente, anche contro tutte le altre classi che dispongono di armi;
Loatheb,altra creatura parecchio utile ad arrestare combo che prevedano spell come il miracle, mirror match dotati di combo (Forza della Natura+Ruggito Selvaggio), o”solamente” per proteggere il proprio board da Aoe varie; ultima utility non per utilità di sicuro è il Custode del Bosco, carta a dir poco OP che grazie alla meccanica di base di Malfurion (cioè la facoltà di scegliere tra due effetti utilizzando una sola carta), ci permetterà di infliggere 2 danni a un bersaglio, e quindi una possibile removal o danni letali all’eroe avversario, oppure di silenziare un servitore con un effetto scomodo, tipo Sylvanas o una provocazione che non ci permette di far deflagrare il nostro opponent…ah dimenticavo, mettiamo anche una 2/4 sul board.

Le creature che invece ci permetteranno di prendere il controllo del board e quindi infliggere i fatidici 16 danni utili (nella maggior parte dei casi) sono:Ombra di Naxxramas, uno dei migliori costi 3 del gioco, se non addirittura il migliore, che ha sostituito il buon vecchio golem mietitore, in quanto a differenza di quest’ultimo può rivelarsi una win condition o comunque può fare dei trade davvero value considerato che costa solo 3 mana ed ha potenziale “infinito”.

Segatronchi Pilotato, statistiche discrete per un costo 4 ma il deathrattle cambia proprio tutto, soprattutto in quei casi in cui atterra col paracadute una succube 4/3 o addirittura un Milhouse Manalampo senza malus!

Diponiamo anche del mono Draco di Zaffiro, creatura da sempre giocata e da sempre più che ottima ,in questo deck oltre che alla pescata,quel +1 Spell Damage ci permette di fare Spazzate davvero devastanti e ire silvane di tutto rispetto.

Druido dell’Unghia altro servitore che ci da il beneficio di scegliere tra un 4/6 con provocazione o un 4/4 con carica, il che lo rende estremamente versatile potendolo così usare come: removal, creatura difensiva con ottimo rapporto costo /body o finisher, cosa si può volere di più dalla vita?

Infine abbiamo l’Antico del Sapere,probabilmente la miglior carta a disposizione per questa classe che ci permette di pescare, che è ciò che vorremo fare la maggior parte delle volte o curare il nostro eroe in caso di situazioni critiche o rigenerare solitamente del tutto un nostro servitore post trade.

Sylvanas Ventolesto un must have in quasi tutti i deck competitivi insieme a Dr.Boom (alias Dott. Balanced);

Cenarius il nostro ciccione versatile da utilizzare per finire l’avversario o per fare ottimi trade in presenza di servitori sul nostro campo col +2+2 a tutti o semplicemente per fare board coi 2/2 provocazione.

Avevo quasi scordato il nostro mono zombi che giocato di primo ci permette di controllare i primi turni contro classi con un early game importante come mech mage, paladino ed hunter in modo da poter guadagnare turni utili per far scendere le nostre vacche.
Ricordate che avevo parlato di 16 danni utili? Perchè gli altri 14 (nel caso in cui il nostro board sia vuoto) vorremo farli con la combo Forza della Natura + Ruggito Selvaggio e….BOOOOM!!!

Mulligan

Prima di ogni altra cosa dobbiamo tassativamente cercare di avere nella starting hand gli acceleratori di mana, ovvero Crescita Rigogliosa e l’ Innervazione. Dopo di chè Masticatore Zombi se giochiamo contro avversari con un early game, Ombra di Naxxramas altra carta da tenere quasi sempre in quanto prima viene giocata e più le permetteremo di ingrassare,1 spazzata consiglierei di tenerla solo contro paladino, tutto il resto va mulligato in quanto bisogna dare priorità agli acceleratori come detto poco sopra. E’ chiaro che se già abbiamo 2 innervate e un bel creaturone da poter scendere ai primi turni ovviamente non lo mulligherete.

Sostituzioni

Carte inseribili come sostituzione ma anche come variante a secondo del meta sono Sputafango, Golem Pilotato, una seconda Forza della Natura, Comandante Spettrale, Cavaliere Nero.

Matchup

Come abbiamo già detto questa è probabilmente la classe più solida e quindi per definizione possiamo vincere qualsiasi tipo di match up, è ovvio che ci sono quelli più o meno positivi; secondo i miei test posso affermare che i match up davvero positivi li abbiamo contro Guerriero e Stregone mentre quelli più negativi sono Ladro Miracle e Sciamano. Per quanto riguarda le altre classi siamo più o meno sul 50%/50% fatta eccezione del Paladino che probabilmente sta un filo sopra ma dipende proprio da quanto rampiamo velocemente.

Altro

Spero che questa guida possa essere di aiuto ai meno esperti che si stanno affacciando all’Hearthstone competitivo italiano.

That’s all folks!