Torna alla lista mazzi

Secret Mage – Consigli per l’uso

Mazzo creato 5 anni fa - Ultima modifica 5 anni fa

0

0

Introduzione

Dalle ceneri del Tempo Mage, da un paio di mesi a questa parte è nato un nuovo archetipo grazie principalmente all’entrata nel gioco di carte come Arcanologist e Primordial Glyph.
Il mazzo quindi segue la stessa filosofia del suo progenitore, e fa del tempo la sua arma vincente, nonostante l’impostazione aggressiva, il Secret Mage può tranquillamente andare a competere nel Mid e Late game grazie all’enorme
impatto di Firelands Portal e del suo “capomazzo” (Antonidas/Yogg).

Gameplay

Un punto di forza del Secret Mage è indubbiamente la sua curva: Mana Wyrm, Frost Bolt, Primordial Glyph e Arcanologist permettono di creare una buona pressione iniziale e di settare un board che trova il suo momento migliore tra i turni 4-7.
Queste carte infatti grazie ai loro 3 punti vita e/o alla loro rapida influenza sul campo permettono un predominio iniziale che si andrà a massimizzare nei turni subito successivi.
Per sfruttare questo vantaggio è importante massimizzare le risorse a propria disposizione sfruttando le grandi sinergie del deck:

Sorcerer Apprentice:
Il valore di questa carta nell’archetipo è assolutamente indiscutibile per sfruttarla appieno va utilizzata con Primordial Glyph, Arcane Intellect e Frostbolt.
In generale è consigliabile a meno che non sia necessario (ad esempio contro Aggro) giocarla senza poter usare immediatamente magie solo quando l’avversario non ha possibilità di rimuoverla a meno di un enorme spreco di risorse.
Così facendo l’Apprentice potrà permettere dei turni con degli enormi guadagni di tempo, esempio: Turno 2 Apprentice, turno 3 Arcane Intellect, Glyph + Magia fino a 3 mana (possibilità di secret).

Kirin Tor Mage – Secret – Mediv’s Valet – Kabal Crystal Runner:
Come si evince dal nome, i segreti sono una componente fondamentale di questo deck, e le singergie di alcune creature aumentano enormemente il valore di questa tipologia di carte.
Infatti il turno 3: Kirin Tor + Secret permette un buon guadagno di tempo immediato (4/3 + segreto settato) e a medio termiine Crystal Runner scontata più Valet attivabile.
Riguardo al Valet è fondamentale fare attenzione a quale secret si va a settare quando si ha possibilità di scelta, per evitare di perdere immediatamente la sua attivazione.

Parlando del deck in generale ci sono altre caratteristiche da tenere in considerazione:
-Importanza dell’Hero Power: Il cosiddetto ping del Mage è una risorsa da non sottovalutare, il tempo è importante, ma contro un aggro ad esempio è meglio pingare un 2/1 che giocare Arcanologist in turni avanzati.
Nelle fasi avanzate inoltre quando si hanno molti danni in mano è importante massimizzare i danni utilizando il suddetto potere ogni turno.

-Curva: Nei mazzi tempo mantenere una curva fluida è necessario per poter affermare il proprio predominio, in particolare è sempre meglio proporre un pezzo in board che utilizzare una spell, salvo in casi particolari (Arcanologist > Primordial Glyph, Kirin Tor > Arcane Intellect).
L’Arcanologist in particolare va giocata tassativamente il prima possibile per diminuire la possibilità di pescare un segreto, Kirin Tor Mage invece può essere tenuto qualche turno in caso di alternative altrettanto valide (Wyrm + Glyph).

-Ordine segreti: A seconda del deck che si sta fronteggiando, l’ordine in cui giocare i segreti varia. Giocando vs un Control Counterspell > Mirror Entity almeno per i primi 6 turni.
NOTE: Quando si giocano i segreti attenzione alle Coin iniziali o ai segreti di un Paladin (Hydrologist) e a i Doomsayer, che possono ridurne enormemente l’efficacia.
Può essere molto utile settare un secret prima di un turno potenzialmente fortissimo del nostro avversario esempio: Brawl, Steed, Tirion Fordring, anche se non dovessimo avere il secret adatto per fronteggiare la giocata temuta (Entity vs Fordring) giocare il segreto spesso impedirà comunque la giocata al nostro avversario.

Mulligan

Tenere sempre Wyrm e Arcanologist, Glyph se si ha Wyrm, Intellect se si è certi di giocare vs Control, Kirin Tor se si ha Arcanologist e Frost Bolt se si gioca contro un deck con drop a 3 punti vita scomodi. Esempio: Totem dello Shaman, Vicious Fledgling.
Non tenere mai: Segreti e carte sopra i 3 mana a meno di non avere una curva perfetta e che sia strettamente necessario (Wyrm, Arcanologist Kirin Tor e Fireball vs Taunt Warrior).

Sostituzioni

La lista può presentare principalmente 3 varianti:
Yogg + Spellbender + Water Elemental – Antonidas – Bully – Ice Block
Antonidas + Bully + Ice Block (usata qui come riferimento)
Antonidas + Yogg + Bully + Ice Block – Babbling Book

Le liste sopracitate sono in ordine dalla migliore contro aggro alla migliore contro control.
Il motivo del cambio Spellbender/Ice Block è che giocando Antonidas l’Ice Block è necessario per guadagnare il turno di vita di Antonidas che setta le Fireball con cui chiude il turno successivo.

Matchup

In ottica ladder il mazzo è molto performante in un meta medio-lento in quanto soffre partenze troppo aggressive a causa della mancanza di cure e AoE.
Tra l’altro i secret contro Aggro sono molto meno efficaci, questo è uno dei motivi che giustifica le difficoltà di questo deck contro la tipologia sopracitata.
In ambito torneistico può risultare una scelta performante contro un field (cioè la maggior parte delle lineup) prettamente control.
Alcune carte ricoprono un ruolo fondamentale in determinati matchup.
Frostbolt vs Shaman/Warrior/Token Druid.
Conviene settare Counterspell prima di Mirror Entity vs Mage/Token Druid/N’Zoth Paladin. E’ consigliabile fare il contrario vs Taunt Warrior/Rogue.

Altro

Consigli utili: Usare Yogg non solo in situazioni disperate ma anche come carta tempo quando si è molto indietro nella partita rispetto l’avversario. Esempio: poche carte in mano/svantaggio su board difficilmente recuperabile.
Antonidas va protetto dai Dirty Rat del Warrior/Paladin tenendo in mano dove possibile carte come Book, e può essere massimizzato con Glyph in mancanza di coin dati dal Bully.
Firelands Portal / Book / Glyph: Quando la partita sembra disperata e si ha una di queste carte in mano (o Yogg) è necessario cercare gli out impossibili, che possono andare da cercare una Flamestrike da Book a una cura da una Lyra evocata da Portal.
Cercare semplicemente di sopravvivere a oltranza senza avere possibilità di vittoria è inutile, molto meglio rischiare cercando qualcosa che permetta di vincere piuttosto che opporre una strenua e sterile resistenza.