Torna alla lista mazzi

Sciamano Budget GvG

Mazzo creato 7 anni fa - Ultima modifica 7 anni fa

2

0

Introduzione

Questa guida per lo Sciamano Budget vuole essere d’aiuto per tutti i giocatori che, pur non disponendo delle polveri arcane necessarie o delle carte più importanti, vogliono comunque giocare il mitico Thrall ad alti livelli. La guida è fortemente consigliata per chi ha intenzione di iniziare a fare esperienza con le meccaniche di un mazzo Sciamano. Il deck aggiornato è quello usato da WaningMoon, unico giocatore ad aver vinto per ben due volte il Gosu Cup, e richiede per la sua costruzione solo 1700 Polveri Arcane.

Gameplay

Il Budget dello Sciamano, è un deck indicato anche per le ranked, potendo infatti tranquillamente tenere testa ai mazzi più aggressivi mediante le sue rimozioni, e mettere in difficoltà anche i mazzi più Control con l’ingente apporto di danni che le sue creature sono in grado di esprimere.

Cercate di utilizzare le rimozioni come Dardo Fulminante o Tempesta di Fulmini sui servitori nemici ed il meno possibile sull’eroe avversario.
State molto attenti però proprio ai vari “Sovraccarico”… se usati con intelligenza, vi permetteranno di avere una marcia in più rispetto al vostro avversario; se invece non fate attenzione, potreste bruciarvi il turno successivo e dare il via libera al vostro avversario. In linea generale, a meno che non se ne abbia l’estrema esigenza, è preferibile usare solo una carta sovraccarico a turno, in special modo durante le fasi iniziali della partita.

Il Totem del Fuoco è preferibile giocarlo con almeno una provocazione in campo, o comunque assicurandoci che non venga facilmente distrutto dal nostro avversario. Questa carta dovete interpretarla come una carta “Magia” e non come un servitore… è fortemente sconsigliato, ad esempio, giocarlo solo con un piccolo servitore e senza provocazione. Più rimarrà in vita il Totem, maggiori possibilità avrete di vincere la partita. Cercate di giocarlo, a patto anche qui che non vi sia una reale necessità che ci imponga di giocarlo prima, quando pensate che la sua presenza sul board rimanga intatta almeno fino al prossimo vostro turno (ovviamente si parla di probabilità, ma è inutile ribadirlo). Così come il Totem del Fuoco, anche il Totem del Mana è una vostra importantissima risorsa, cercate di dargli quanta più protezione possibile.

Per quanto riguarda il Maleficio, essendo il vostro mazzo particolarmente “veloce” (ma non eccessivamente), non abbiate timore di usarlo anche al quarto turno su di una creatura estremamente minacciosa se non avete altri modi per farla fuori.

Draco di Zaffiro ed Elementale del fuoco sono i vostri finisher, le vostre principali risorse di danno potenziale. L’Elementale funge anche da importante rimozione grazie ai suoi 3 danni extra. Lo Sputafango invece, sarà il vostro protettore più prezioso e sarà assolutamente consigliato giocarlo insieme ad uno dei fondamentali totem di cui parlavamo prima.

Mulligan

In mano dovrete sempre puntare ad avere quante più possibile delle seguenti carte:Ragno Infestato, Masticatore Zombi o Lupi Spirituali. Scambiate poi ogni carta che costi 4 mana o più.
Contro i mazzi aggressivi considerate di tenere anche Tempesta di Fulmini, Folgore della Terra e Arma Roccia dura.
Contro un Druido vorremmo tenere sempre un Maleficio, mentre contro uno Stregone, che sia uno Zoo o un Handlock ci sarà sempre di grande aiuto Folgore della Terra.

Sostituzioni

Vista l’improbabilità, per via del ridotto costo, di non avere a disposizione alcune di queste carte, parleremo qui di “rimpiazzi” positivi, rimpiazzi quindi che migliorano sensibilmente il mazzo. Sicuramente, avendo a disposizione un Ragnaros potreste metterlo al posto di un Ragno Infestato o, nel caso in cui vorreste alzare la curva del mana, al posto di un Elementale del fuoco.

La carta leggendaria Al’Akir segue le stesse regole di Ragnaros: o al posto di un Ragno Infestato o, sempre nel caso in cui si voglia alzare la curva del mana (e quindi essere più letali contro i control) al posto di un Elementale del fuoco.

Anche la carta Crepitio può essere inserita nel mazzo anche se decidere cosa togliere per dare spazio alla nuova carta GvG è un argomento variabile in base a che genere di mazzo vi trovate davanti.

Speriamo che questa guida vi sia stata utile, nel caso di dubbi, consigli o difficoltà nel gioco potete replicare direttamente in questa guida. Grazie a tutti e Buon Game!

Altro

Gestione del Potere Eroe

E’ molto importante, non solo nei primi turni, ma ogni qualvolta se ne presenti la possibilità, utilizzare il potere eroe ed evocare un totem. Nonostante la scelta del totem sia del tutto casuale, possiamo influire sulle possibilità di ricevere quello da noi desiderato, a patto di agire oculatamente. Dal momento che i Totem sono unici e non sarà possibile evocarne due uguali allo stesso tempo, mantenere in campo anche quelli meno importanti aumenta la possibilità di veder uscire quello da noi desiderato. Ad esempio, se abbiamo un Totem delle Fiamme in campo che deve tradare con un 1/1 dell’avversario e desideriamo evocare un Totem della Pietra, converrà agire nel seguente modo: utilizzare subito il potere eroe, in modo da ridurre a 1 su 3 le possibilità che esca il nostro Totem della Pietra, e solo dopo attaccare col Totem delle Fiamme. Supponiamo invece che si desideri mantenere in campo un Totem che deve essere tradato nel nostro turno. In quel caso converrà prima attaccare con quel totem e solo dopo utilizzare il potere eroe. Questo è particolarmente utile se abbiamo un Totem del Fuoco in campo.

I Totem a disposizione del potere eroe dello Sciamano sono i seguenti:

Totem della Vita: alla fine del vostro turno cura tutti i servitori danneggiati di 1 HP. Questo può essere utile per migliorare i trade e tenere il proprio board a riparo da danni globali (come Spazzata).

Totem dell’Aria: aumenta il vostro potere magico di 1. Questo è uno dei totem più preziosi e rende le vostre magie, specialmente Tempesta di Fulmini ancora più letali. Dal momento che questo Totem aumenta la portata di tutte le nostre spell, in alcune situazioni disperate si può tentare la fortuna e sperare nell’evocazione di questo totem per risolvere la situazione. Questo tentativo è tanto meno fortunoso quanti più totem abbiamo già schierato in campo.

Totem delle Fiamme: il meno conveniente in rapporto al costo/body, può rivelarsi utile in combo con il Totem del Fuoco.

Totem della Pietra: una provocazione 0/2, utilissima per rallentare o bloccare le manovre dell’avversario, o per tenere al riparo gli altre vostre creature. Si rivela ancora più utile contro Ladri e Guerrieri in lategame, in quanto contano su armi e servitori con carica, ed anche un semplice ostacolo 0/2 può voler dire sopravvivere per un altro turno.

Posizionamento dei servitori

Giocando Sciamano, è importantissimo saper posizionare in modo corretto i nostri minion. Sia i totem del potere eroe che i Lupi Spirituali vengono evocati alla destra del board. Possiamo quindi sfruttare delle semplici regole di posizionamento, per massimizarne l’efficacia:
Come regola generale conviene sempre evocare le creature a sinistra dei totem. In uno schieramento ideale avremo i servitori più grossi a sinistra del board, i totem a destra e tra di loro, carte più generali come le creature (solo per fare un esempio) Golem Mietitore e la Guardiana d’Argento.