<  Torna alla lista mazzi

Paladino Tardo

Mazzo creato 5 anni fa - Ultima modifica 5 anni fa
0
0

Introduzione

Ciao, per il mio primo mazzo ho provato a modificare un concept di Kolento che mi era molto piaciuto, e con cui avevo giocato all’uscita dell’espansione sugli dei antichi.

L”idea è quella di pescare come un matto, puntando su tutte le rimozioni che il paladino possa schierare al fine di portare la partita sul late game e riuscire a calare i pezzi da novanta.

Elise da l’imprevedibilità che può sempre servire e un po di longevità addizionale al fatigue.

Cairne e l’evocatore del crepuscolo danno controllo della board e talvolta qualche, sparuta, soddisfazione.

L’idrologa è l’aggiunta che mi permette, con il nuovo segreto Kodo da fuga, di raddoppiare qualche creatura chiave.

Martello e consacrazione danno una mano a rifinire ciò che viene ammorbidito dalle creature più umili, come razziatore, idrologa, accolito e i vari cialtroni 1/1 del paladino.

Questa è, grossomodo, la spiegazione del mazzo.

Non vi tedio oltre.

Gameplay

Aprire con un peschino è cosa buona, il resto viene da sé.

Devo dire di tenere da conto la combo piromante + uguaglianza, ma la conoscete già e sapete che buttarla via equivale a perdere. (N.B. La pesco praticamente sempre, questa è una nota positiva di un mazzo che pesca così tanto.)

Devo dire che il piromante con il kodo da fuga mi ha già dato qualche soddisfazione aiutandomi a sopravvivere all’early game senza andar sprecato.

Sostituzioni

Un paio: l’evocatore per un Tauren infestato?
Thalnos per qualcosa di più determinante? Non dico sinergico, perché lo è già a sufficienza, ma forse un peschino in meno e una creatura incisiva in più schifo non farebbe.
Magari con provocazione…

Matchup

Me la sono cavata contro tutto quello che è il meta attuale, giocandomi i livelli 6 – 5 – 4 con risultati molto buoni.

Fatemi sapere.