Torna alla lista mazzi

Obsidian-Geddon priest

Mazzo creato 4 anni fa - Ultima modifica 4 anni fa

3

0

Introduzione

(Big priest molto control divertente da usare: potrebbe causare eiaculazione involontaria in merito a giocate totalmente skill based che vi consentirà di effettuare, come maind control su un cubo di hadronox, Good game)

Gameplay

La combo principale è chiaramente quella di spownare più servitori possibili nel minor tempo, le statue di ossidiana le userai contro deck lenti mentre contro mid e aggro è preferibile evocare più lich king che puoi, bruciare carte non è poi così brutto in questo deck, hai infinite risorse da usare contro tutti fondamentalmente.

Mulligan

Le due carte fondamentali da tenere sono sicuramente sferzarta e thanlos, due carte che ti consentiranno di hillarti un bel po’ e di causare danni in early game a deck aggro come odd pala (infame), inoltre togliere thalnos dal deck è il massimo che vi possa capitare, così avrete la certezza matematica che vi esca ossidiana, king lich;
Un’altra carta da tenere sicuramente è l’essenza d’ombra, utilissima per startare il meccanismo del deck e procurare tonnellate di cancro quasi tangibile con mano al nostro avversario (come odd pala infame), se avete il Coin potete tenere anche la servitù eterna, in alternativa carte soddisfacenti per sopravvivere fino al turno 6 (con l’essenza) sono le due inno divino, tenerne una è sempre consigliato specialmente contro deck mid o aggro.
Chiaramente andremo sempre a mulliganare carte come lich king ed ossidiane.

Sostituzioni

L’unica sostituzione possibile è un Barone Geddon al posto di una delle due liberazione dell’ambra, cosa molto utile se vi capitano spesso match-up contro aggro, inoltre da più senso al nome del mazzo dato che tutti guarderanno la lista solo perché pensano ci sia il Baron Geddon, beh non è così, mettetevelo in testa, il Geddon del deck sta per Armageddon, più nello specifico Armageddon di Ossidiana, dato che andremo a spownarne più dei canditi nei panettoni di Natale.

Matchup

Sfavorevole chiaramente ogni matchup aggro se non partite con thanlos e sferzata, o se dall’essenza vi esce thanlos stesso o vostra nonna morta, ve la cavate molto bene in late, da molte soddisfazioni contro quel volpone di Malfurion, dato che gli andiamo sostanzialmente a fregare ogni carta op o finisher di alcun che con le due maind control che non sono assolutamente da sottovalutare in questo deck.

Altro

Ricorda che dal momento in cui copierai o penserai solamente di copiare questo deck sei a tutti gli effetti un “portatore di cancro in meta” buona fortuna.