Torna alla lista mazzi

Malygos Druid, ecco la spiegazione di MaeveDonovan

Mazzo creato 4 anni fa - Ultima modifica 4 anni fa

3

0

Introduzione

Vi voglio presentare oggi un ottimo mazzo per scalare, diventato una prima scelta di molti giocatori competitivi e ad alti livelli della ladder: il Malygos Druid. Si è fatto sempre più spazio nel meta, ritagliandosi una buona percentuale di gioco, perché ha pochi match-up negativi, che comunque non vanno oltre un 55% di vittoria per l’avversario: risulta quindi un deck che se giocato bene può portare a casa qualsiasi match-up.

Gameplay

Lo scopo principale del deck è rampare cristalli di mana attraverso l’utilizzo di carte come Crescita Rigogliosa e Nutrizione, per arrivare a giocare carte come Infestazione Totale, che ci permetteranno di trovare la nostra combo.
È però un mazzo molto versatile, che può adattare il suo gameplay in base all’avversario che ci troviamo ad affrontare, e questa è una delle forze principali del deck. Contro mazzi aggressivi, infatti, andremo ad adottare un gameplay di contenimento delle minacce, cercando di rimuovere quindi i servitori nemici con carte come il Diaspro Magico, Ira Silvana, Spazzata, o anche Naturalizzazione se dovesse risultare necessario, fino a giocare Diffusione della Piaga o Malfurion l’Infetto che ci garantiranno quasi sempre molto tempo e quindi la vittoria.
Contro mazzi più lenti, invece, il nostro gameplay sarà più conservativo e andremo soprattutto a cercare la combo con l’arma Ramo dell’Albero del mondo, che ci permetterà di avere 20 mana totali quando andremo a terminare le cariche, e quindi a giocare Malygos prima, per poi spaccarci l’arma e copiarlo con il Senzavolto Mutante e fare abbastanza danni all’avversario da vincere la partita o metterci comunque in una posizione di “scacco”.
In questo tipo di match-up, anche Alexstrasza può esserci molto d’aiuto per abbassare le vite del nostro avversario.

Mulligan

Pertanto il mulligan sarà orientato sempre a cercare Crescita Rigogliosa; e in più
VS aggro: Diaspro Magico, Ira Silvana e Diffusione della Piaga.
VS control: Ramo dell’Albero del mondo, Nutrizione e Infestazione Totale (se abbiamo già delle carte per rampare)

Matchup

Come vi dicevo prima, il mazzo gode di una buona serie di match-up positivi e pochi match-up negativi, che comunque si aggirano intorno al 55% per l’avversario: tra questi sicuramente Control Mage, Big Druid e Zoolock.
L’unico match-up che forse si avvicina ad un 60% di vittoria per l’avversario è Taunt Druid, in quanto possiede molte carte che gli danno armature e in più mette pressione e rende difficile giocare per cercare la nostra combo perché siamo costretti anche a difenderci.
Per il resto, il mazzo risulta ottimo contro aggro come Odd Paladin, Odd Rogue, Even Shaman e Token Druid, e risulta abbastanza efficace anche contro Even Lock, Miracle Rogue e Control Priest.