<  Torna alla lista mazzi

Lik top 100 control priest s19

Mazzo creato 6 anni fa - Ultima modifica 6 anni fa
0
0

Introduzione

Se siete amanti dei deck control questo è sicuramente il deck che fa per voi, tantissimo da pensare a ogni turno, spesso abbiamo diverse opzioni tra cui scegliere, la “debolezza” di molte delle nostre carte come singole ci obbliga a cercare ogni volta la combo migliore con quello che abbiamo a disposizione per ottenere il miglior vantaggio possibile.
Il core del deck è uno degli nmila priest che Zetalot ha creato.

Gameplay

il prete control è un mazzo che difficilmente prende l’iniziativa, una buona parte delle sue carte sono utili solo in determinate situazioni di board nostro e dell’avversario. In generale cercheremo di portare quasi tutte le partite più in lategame possibile visto che pochissimi mazzi possono tenerci testa in lategame (Handlock su tutti e in alcun casi Warrior Control).

Contro i mazzi aggro o midrange dobbiamo sempre cercare di tenere la board più sotto controllo possibile per i primi 5 turni, cercando inoltre di pescare il più possibile grazie alle varie combo che abbiamo con la Northshire Cleric (Injured Blademaster + Circle of Healing, Wild Pyro + Light of The Naaru + Circle of Healing, pw:shield + Wild Pyro).In questi matchup il sesto turno è in genere il nostro turno più forte e quello che ci permette di ribaltare il board grazie alle Lightbomb e alla Cabal Shadowpriest.

Contro i mazzi control dobbiamo fare molta attenzione a pescare il giusto e solo se necessitiamo di riposte velocemente, molti di questi match finiranno in fatica e dobbiamo cercare di entrare in fatica sempre dopo il nostro avversario. Nel mirror match dobbiamo fare molta attenzione a giocare la Northshire Cleric perchè il nostro avversario potrebbe farci andare in overdaw usando le nostre stesse combo (in questo matchup MAI giocare 2 Cleric assieme e usare le Cabal Shadow Priest su target diversi dalla Cleric se non siamo obbligati a farlo). Contro Warrior Control sicuramente la partita finirà in fatique, in questo matchup gli mvp del nostro mazzo sono le Holy Champion e i Thoughsteal, le Champion perchè possono fare ingenti danni rimuovendo l’armatura necessaria al nostro avversario per vincere il game di fatique e per utilizzare gli Shield Slam, il Thoughsteal perchè ci fornisce 2 carte in più dal nulla che in un match che finisce a fatique è la cosa più forte che possiamo avere.

Potete vedere le ultime due partite giocate in top 100 nel video:

Mulligan

Zombie Chow va sempre tenuto anche contro i control visto che pescarlo in late game è spesso dannoso e pochissime volte utile (solo in combo con Auchenai ha un’utilità ma di solito marginale).
Contro aggro terremo sempre Wild Pyromancer e Northshire Cleric, se abbiamo Pyro,Cleric o Zombie sempre tenere PW:Shield.
Contro Paladin se abbiamo una buona mano possiamo tenere anche Holy Nova.
Contro Warrior Control tenere sempre Thoughsteal e se abbiamo giocate per i primi turni tenere anche Holy Champion.
Circle of Healing possiamo tenerlo se siamo contro aggro e abbiamo anche Auchenai o se siamo contro Midrange/Control e abbiamo anche il Blademaster, possiamo tenerla anche se abbiamo Wild Pyro ma solo siamo contro paladin e se non abbiamo già PW:Shield.
Il Blademaster in genere lo teniamo ma in questo caso cercheremo di mulligare anche altre carte da early game alla ricerca del Circle (se siamo contro control toglieremo anche i Wild Pyro).

Sostituzioni

Alcune carte giocabili in questo deck che non sono presenti in lista sono i Belcher e i Deathlord. Entrambe queste carte sono forti contro aggro, il Deathlord non è pericolosissimo nemmeno contro control vista la presenza di 2 Lightbomb anzi può aiutarci a mandare il nostro avversario in fatique prima a patto di giocarlo al momento giusto.

Sostituzioni “budget” per le leggendarie sono:
Ysera -> Mind Control: da vantaggio carte ma è molto più situazionale, può essere più forte in alcuni casi (nel mirror match se il nostro avversario ha ancora Cabal + Shrinkmeister) ma in generale è preferibile Ysera.
Sylvanas -> Belcher: non si assomigliano per nulla, ma nessuna carta ha l’impatto di Sylvanas su hearthstone e in questo deck in particolare, quindi la sostituiamo con una carta molto solida che è comunque sinergica con il nostro deck.
Vol’jin -> Shadow Word: Death: Vol’jin lo useremo quasi sempre come rimozione per i bestioni avversari e Swd fa la stessa cosa, ovviamente Vol’jin impatta molto di più la board essendo egli stesso una minaccia che il nostro avversario non può ignorare ma sicuramente swd è la sostituzione migliore.
Justicar-> Belcher: stesso discorso di Sylvanas.

Matchup

i matchup migliori sono Face Hunter, Secredin, Midrange Paladin, Zoo e qualsisi tipo di Shaman
i matchup peggiori Handlock, Oil Rogue

Altro

Questo mazzo sicuramente non è un top tier ma con la morte del Patron (e la conseguente quasi scomparsa degli Handlock) è molto più giocabile degli ultimi mesi. Consigliato per chi è un amante del Control puro ma anche per chi vuole fare lo step successivo e migliorarsi in hearthstone, molto probabilmente non otterrete risultati nell’immediato ma giocare Prete Control vi costringerà a imparare tutti i matchup alla perfezione poichè sarete obbligati a pensare molti turni avanti adattando le vostre giocate alle carte che avete in mano al momento, imparare a giocare in questo modo porta a conoscere molto meglio i deck presenti in meta e come counterarli e questa “skill” vi tornerà utilissima anche quando giocherete con altri deck da quelli control a quelli più aggressivi.