<  Torna alla lista mazzi

ElyK S23 DjinniPriest Top30

Mazzo creato 6 anni fa - Ultima modifica 6 anni fa
1
0

Nonostante, come è noto, il meta Oltreoceano sia diverso da quello Europeo è il caso di segnalare l’ottima performance che un deck outsider ha ottenuto in queste ore; infatti benché sia un mazzo da molti considerata solo “For Fun” il DjinniPriest di ElyK ha raggiunto la Top30 assoluta risultato ancor più sorprendente dato che arriva in un momento in cui “La Ladder è ancora piena di TryHarder ed ho quindi trovato spesso match-up contro mazzi come Druido e SecretPaladin” –spiega l’ideatore.

Questo mazzo rientra nella categoria dei Tempo pur avendo come chiusura un combo OTK; Anduin è al momento ben attrezzato per resistere all’impatto dei deck più aggro potendo sfruttare al meglio alcuni dei più forti servitori neutrali come il Masticatore Zombi o il Segatronchi Pilotato che completano perfettamente la curva iniziale coadiuvati da quelli di classe tra cui spiccano Curatore del Museo e Cultista Oscuro oltre ovviamente al potere eroe. Anche il comparto magie aiuta l’ottima resa del deck: Esplosione Sacra e Bomba Fotonica sapranno infatti resettare anche la board più sfavorevole.

La chiusura del mazzo comprende l’utilizzo di Fuoco Interiore e Spirito Divino che buffando un servitore con vita già alta (primo fra tutti il Signore della Morte) creeranno inaspettati lethal sfruttando il raddoppiare dei bonus per mezzo della carta iconica del mazzo: il Djinn degli Zefiri. La strategia sorprenderà molto spesso gli avversari che spiazzeremo nella loro convinzione di trovarsi contro un più classico ControlPriest (persino il campione del mondo Ostkaka è caduto in questa trappola).