<  Torna alla lista mazzi

DinoHunter

Mazzo creato 4 anni fa - Ultima modifica 4 anni fa
1
0

Introduzione

Salve a tutti; in questa nuova season ho voluto riprovare un qualcosa che potesse spaccare il meta appena formatosi ed essere allo stesso tempo estremamente divertente; sul competitivo lascio la parola a chi volesse grindare un po’ a rank più alti in legend.

Il deck è un dinosaur’s-Hunter che trova la sua forza esplosiva e annichilante nei suoi 3 dinosauri appunto, che verranno richiamati in campo con combo diverse e tutte assolutamente devastanti.

Gameplay

un problema storico di questo tipo di deck è ovviamente l’early, dove grazie all uso di segreti, arma e spellstone dobbiamo arginare nel miglior modo possibile.

la Mid è il nostro dominio con carte come rexxar dk, assalto e appunto spellstone che ci permettono di traddare e avere board per contestare eventuali rimasugli avversari.

Il deck esprime tutta la sua potenza dal turno 7 in poi, dove grazie alla melmina ( se riesce a darvi il deahrattle di kat o della avanguardia) into playdeath si incomincia a calare in board dinosauri con charge parecchio difficili da gestire.
Una delle cose che ho notato fin da subito è che ci sono davvero tantissimi modi per arrivare alla supercombo finale (spesso vincete anche senza); non fate affidamento solo sulla melma (tralaltro solo in monocopia), anche giocare un 3 3 a turno 7 non risulta troppo penalizzante se l’oppo non ha il silence ( vista la scomparsa di even pala e lock sono scomparsi anche i silence dal meta) e ripartire con un king krush su cui poter fare dire frenzy è davvero tanta roba.

La supercombo del deck la si può attuare a t10 avendo gia a terra o un rantolo di morte oppure in sauro qualunque ( non è il +1 +1 di krush a fare la differenza), l ordine è fondamentale, ciò che serve è riuscire ad evocare un dinosauro appunto su cui fare dire frenzy (4 mana) cubo (5 mana) playdeath (1 mana).
A questi punto il top sarebbe avere kat e secondo playdeath, per poter arrivare ad un quasi otk da 23 danni, senza contare lo swing di 22 al turno prima.

Carta chiave del deck è appunto playdeath, non avete paura di prenderne una terza dal braccatore; permettono ulteriori 11 danni a combo completata.

Come già detto non si vince solo di supercombo, molto spesso già avere un sauro su cui fare cubo e playdeath può garantire la vittoria.

Mulligan

L’unica parte davvero difficile di ogni match: dobbiamo contenere e resistere agli assalti avversari e per farlo sono fondamentali arma, segreti e spellstone (qualora non vogliate fare hard-mullian sono altrettanto buoni famiglio e assalto).
Per matchup molto più lenti possiamo pensare di tenere braccatore e melma per cercare di swingare già dal turno 7.

Sostituzioni

Parecchie sostituzioni sono possibili ma sono dettate principalmente dal meta che abbiamo di fronte.

Sicuramente i segreti sono quelli che si possono scambiare con più facilità (cercate di averne sempre almeno 3 per la spellstone), al momento al mio rank trovo parecchi odd pala e token, ragion per cui explosive è indispensabile assieme a mostro errante. Meta più lenti possono far sostituire le explosive con le freezing, ma qui lascio la scelta al player in base a cosa si trova contro.

un altra sostituzione possibile è ovviamente la melmina, che come avrete notato risulta antisinergica con il deck (ecco perché la monocopia, ma a mio avviso nonostante il 50% di possibilità di fallirla avere a t6 già un possibile sauro a terra con cui fare cose merita lo slot) ); al suo posto non sfigurano Harrison Jones oppure un senzavolto errante per ulteriori danni con a terra un sauro.

Matchup

essendo un deck che ho creato al dayone della nuova season, con solo 2 orette di gioco non posso spiegare ogni singolo matchup possibile ( meta ancora in assestamento post-nerf).

Posso solo dire che se la cava benissimo contro praticamente tutti i control esistenti (occhio solo al prete, cercate di forzargli una psychic scream a voi vantaggiosa per avere altri dinosauri oppure rantoli utili per la melma).
Qualche rogna con hex per shaman e polymorf del mage, ma giocarci attorno non dovrebbe essere troppo difficile ( meglio un hex su un sauro piuttosto che su cubo o kat quinid attenzione).

Questo deck anche se combo risulta parecchio pressante in mid quindi non dovreste avere troppi problemi con i vari mid o combo che potreste trovare.

La nota dolente sono gli aggro, dove é fondamentale partire benissimo per avere qualche chance.
Pala può essere tenuto a bada con explosive trap, spellstone e in extremis rexxar dk; face hunter la carta vincente è l’assalto che tradda quasi tutto quello che mette e ci da un 3 3 per ripartire ( anche qui rexxar con le bestie con lifesteal potrebbe essere una delle poche opzioni per spuntarla).

La bestia nera di qusto deck è il rogue (sia odd che miracle). Minion con 3 di salute che vanno sopra ad explosive e vari sap, vanish ecc ci counterano davvero tantissimo e ci lasciamo con poche opzioni.

Altro

Questo è il mio primo deck che mi sento di postare. Non sono un top legend ma mi piace comunque giocare deck particolari come questo. Chiedo a chiunque voglia provarlo di scrivermi eventuali commenti, sostituzioni o quant’altro.