Torna alla lista mazzi

DeVa “Minestra” Mage

Mazzo creato 6 anni fa - Ultima modifica 6 anni fa

3

1

Introduzione

Salve a tutti, vi posto il deck che uso con Jaina. La mancanza, in parte voluta, di alcune carte stra utilizzate nella maggior parte dei deck di Jaina potrebbe far storcere il naso. In realtà con questo deck, anche se lo uso raramente in ladder, spesso batto tranquillamente mazzi tier 1, soprattutto quelli control come il priest o control warrior, ma anche midrange o aggro druid, eccetera, eccetera.

Questo deck ha 3 particolarità:

1) Non ci sono i portali perchè sono una carta imbarazzante, e io non uso carte imbarazzanti solitamente. Per imbarazzante intendo fottutamente sbilanciato.

2) Non c’è Antonidas, soltanto perchè mi manca altrimenti che ce l’avrei messo, lo devo ancora craftare purtroppo.

3) Non ci sono nè segreti nè scienziati pazzi.

Che c’è? Sei ancora qui dopo aver letto che non ci sono scienziati e portali? D’accordo allora andiamo avanti. Parliamo un pò delle carte che ci sono nel mazzo… certo non va preso come un deck super competitivo. Mi piace creare deck comunque buoni, ma che non siano troppo classici per questo ho provato a fare un deck senza segreti e portali. Questo da una parte significa meno vantaggio tempo, ma anche più slot liberi per altri servitori, quindi maggiore solidità in late game. Doppio conjurer per rinvenire magie e avere minion aggressivi da mid game, così come il segatronchi, insieme all’elementale che è molto resistente.Poi ci sono altre creature con un grande value come loatheb, thaurissan e boom.
Il curabot è molto importante perchè se nei primi turni abbiamo perso troppa vita possiamo tornare un pò su di pf e sfruttare il controllo guadagnato nel frattempo per vincere la partita. Oltre a questo, gioco ben 2 flamestrike, perchè mi trovo bene così. Un’alternativa è quella di sostituire una flamestrike con la pirosfera, magari cercando di abbassarne il costo tramite Thaurissan.
Da ricercare in prima mano è soprattutto il drago di mana, dardo di gelo, novizia occultista, sputafiamme e immagine speculare, quest’ultima solo se stai affrontando un eroe che molto spesso è aggressivo, come shaman o cacciatore.
Per quanto mi riguarda il dardo di gelo è importantissimo averlo in mano nella maggior parte dei match up, addirittura più del dragone di mana, sebbene quest’ultimo non vada MAI mulligato. I missili arcani sono davvero utili a volte, ad esempio contro face hunter che spesso inizia col worgen in furtività, ma anche contro druido a volte, visto che ora i druidi, aggro o midrange, giocano tutti “living roots” mentre sono assolutamente inutili contro priest ad esempio. Anche lo sputafiamme va benissimo in mancanza del dardo di gelo, visto che toglie addirittura cose come Shade of naxxramas.