<  Torna alla lista mazzi

Cacciatore Budget “Alternativo” GvG

Mazzo creato 6 anni fa - Ultima modifica 6 anni fa
1
0

Introduzione

Ho deciso di proporre questa variante di Rexxar per tutti coloro che vogliono giocare questo eroe in maniera alternativa e divertente, ma soprattutto perchè la sua creazione risulta avere un costo veramente contenuto (2920 polveri che possono scendere a 1120 senza Ragnaros e L’Esperto di Caccia, anche se avere almeno il secondo è fortemente consigliato)!
Il mazzo è abbastanza competitivo se rapportato al suo basso costo e permette comunque di poter scalare e giocarsela (per personale esperienza) almeno fino al rank 12/10.
Perché alternativo? Perché questo mazzo non utilizza alcune delle più famose combo che Rexxar ci offre ( la Iena Rovistatrice o la combo Lupo della Foresta + segugi, l’Arco del Falco, solo per citare i più conosciuti), ma risulta essere molto versatile e divertente da utilizzare, nonostante la presenza di alcune carte che possono apparire randomiche rispetto ai mazzi tradizionali.
La presenza di alcune carte normalmente estranee alle strategie di Rexxar (Curabot, Antico, il Draco di Zaffiro, Ragnaros…) lo rendono in grado di “adattarsi” ai vari avversari che si troverà ad affrontare (control, zoo eccetera), fornendo anche una certa imprevedibilità al mazzo.
Infine, i vari pesca carte e i Tessitela ci aiutano a non finire troppo presto le carte a nostra disposizione e a poter impostare il gioco in maniera abbastanza aggressiva fin dal primo turno!

Gameplay

La peculiarità di questo mazzo lo porta a non avere una strategia sempre fissa, e per questo può risultare difficile da utilizzare. Le scelte da compiere saranno il più delle volte basate sul tipo di avversario che ci troveremo davanti (ad esempio, se incontriamo un zoo sarà meglio ripulire il board puntando sulle trappole e sull’utilizzo del Maestro dei Segugi, mentre contro un Handlock sarà fondamentale conservare i Marchi del cacciatore e puntare direttamente ai punti vita dell’avversario, per sfruttare al meglio il potere eroe e gli Ordini di Morte necessari ad aggirare le varie provocazioni che ci saranno calate in late game, e così via).
In generale comunque, il mazzo possiede varie carte che possono risultare utili, ma questa versatilità impone di utilizzarle solo se strettamente necessario (dato che, come si può vedere dalla lista, molte di esse le potremo usare una volta sola).
Nei primissimi turni è fondamentale acquisire un buon controllo del Board grazie ai vari trade favorevoli che le nostre creature ci permettono, in modo da costringere l’avversario a tradare mentre noi puntiamo sui suoi punti vita (senza contare che i vari rantoli di morte lo costringeranno ad affrontare molte creature, sia in early game, sia in late game). Col passare dei turni bisognerà imparare a equilibrare le proprie risorse fra rimozioni (le trappole, soprattutto in early game, sono veramente fondamentali) e creature di più alto impatto, passando per il Famiglio Animale fino ad arrivare all’Altocrine delle Savane e a Ragnaros.
Infine, l’Esperto di Caccia, il Curabot Antico, il Gufo Beccoforte e Lothaeb possono essere alleati preziosi per guadagnare tempo o farlo perdere al nostro avversario, ma proprio perché il mazzo deve essere in grado di gestire diverse strategie dell’avversario, tali carte devono essere utilizzate senza sprecarle, e il come fare lo si impara solo giocando!
Le rimozioni non sono presenti in grandi quantità, bisognerà quindi imparare ad utilizzarle al meglio per massimizzare il risultato.

Mulligan

Tenete tutte le creature da 1/2 mana (ad eccezione del Gufo, che può tornare molto più utile a partita inoltrata), e Trappola esplosiva nel caso abbiate davanti Jaina o Gul’Dan, per contrastare da subito un eventuale Zoo.
Se si inizia per secondi e si hanno in mano 2/3 creature da 1/2 mana, si può tenere anche un Famiglio Animale o un Maestro dei Segugi, per poter essere più aggressivi già dal 2/3 turno (ovviamente per sfruttare la moneta con una di queste due carte).

Sostituzioni

Nel caso non si abbia (o non si voglia tenere) Ragnaros lo si può sostituire con un Altocrine delle Savane (il che porta ad un considerevole calo nel costo del mazzo), o con un altra epica, preferibilmente di Rexxar, o comunque di tipo bestia, per poter sfruttare al meglio i vari ordini di Morte e Maestro dei Segugi.
Infine, se proprio proprio non possiamo permetterci di spendere troppo, possiamo arrischiare a togliere pure L’esperto di Caccia, a favore ad esempio di un Tecnocontrollore (anche se il buon Esperto di Caccia, soprattutto in late game è la carta che fa la differenza).

Altro

Fra le combinazioni possibili accenno solo a quelle più importanti:
1. Marchio del Cacciatore + Arciera Elfica: niente da dire, semplicemente devastante.
2. Ordine di morte + una qualsiasi bestia: i soliti 5 danni che fanno sempre comodo, e che possono veramente cambiare la partita quando ne abbiamo 2 (10 danni a costo 6, che diventano 12 con il Draco Zaffiro già in campo).
3. Altocrine delle Savane più Maestro dei Segugi (8/7 con Provocazione e un 4/3 al costo di 10 mana esatti, senza contare il rantolo del nostro caro leoncino)
4. Ragnaros + Gufo Beccoforte: la mia preferita! Se Ragnaros resiste un turno, silenziarlo e attaccare con lui non ha prezzo (soprattutto dopo che il vostro avversario avrà calato tutto quello che ha per evitare di essere colpito, inutilmente)!

Ultima cosa: perchè il Draco Zaffiro? E perchè Ragnaros? Il primo più che altro per il fattore pesca carta, per il fatto che con 4 di attacco i preti non sanno mai cosa fare, e perchè da una grossa mano alle rimozioni. Ragnaros invece semplicemente perchè è lui (e va bene praticamente in ogni mazzo!).