Asmongold: verdetto decisivo su Lost Ark già nei primi giorni

Asmongold: verdetto decisivo su Lost Ark già nei primi giorni

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Lost Ark – Il misterioso Asmongold è senza alcuna ombra di dubbio uno dei creatori di contenuti più conosciuti della scena degli MMO e, più in generale, dell’intero comparto gaming globale. Ascoltate quanto ha affermato riguardo l’ultimissimo capolavoro degli Amazon Studios.

In questa prima frazione del 2022 Lost Ark si è sicuramente presentato come una delle realtà più promettenti dell’intero panorama videoludico che, complice la quasi ininterrotta copertura su Twitch, sembra non star parlando d’altro in questi giorni.

La verità, lo sappiamo, a volte delude e nonostante questo MMO si sia presentato davvero bene, non è esente da critiche, a volte leggere e risolvibili, a volte più severe, come quelle di Asmongold.

Asmongold vs Lost Ark: cosa c’è che non va?

”[…] Rispetto a New World, Lost Ark sta davvero facendo un buon lavoro, alla gente piace e a me piace, ma togliamoci questo pensiero e diciamolo: Lost Ark è un pay-to-win. Rimane divertente? sì, ma rimane anche un pay-to-win. Sapete chi altro è un pay-to-win? World of Warcraft. Vi capirei se non voleste giocarci, fate le vostre valutazioni.”

Lo streamer ha poi continuato spiegando come il gioco abbia rappresentato sicuramente una ventata d’aria fresca per quanto riguarda il panorama degli MMO, paragonando l’esperienza di gioco a quella di un altro celeberrimo titolo: ”La sensazione è fantastica, è come se Diablo fosse diventato un MMO”.

Insomma community, che ne pensate? Siete d’accordo con Asmongold sulla questione Lost Ark? Il pay-to-win è un sistema che disincentiva i giocatori? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Asmongold verso la creazione di un’alternativa a ‘World of Warcraft’?

Asmongold verso la creazione di un’alternativa a ‘World of Warcraft’?

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Asmongold & World of Warcraft – La notizia dell’inizio di una strettissima collaborazione tra OTK e lo studio di produzione e sviluppo videoludico nota con il nome di Notorious (scusate il gioco di parole) ha destato una certa sorpresa nella community di appassionati del genere MMORPG, ed a ragion veduta.

Chi conosce infatti l’ambiente, sa che qualche tempo fa i noti streamer Asmongold (leggenda di World of Warcraft) e Mizkif, avevano iniziato una strettissima partnership che alla fine si è concretizzata nel gruppo che ha poi preso il nome di OTK. Ora il gruppo è ufficialmente entrato in contatto con Notorious, uno studio di sviluppo molto promettente che al suo interno può contare anche sul supporto di alcuni ex-sviluppatori di World of Warcraft.

Prima di lasciarvi alle considerazioni dei rappresentanti del primo progetto presentato, che prenderà il nome di ”Project Honor”, ci sovviene la domanda: e se finalmente vedremo un MMORPG che funzioni, a differenza delle proposte degli ultimi anni, che alla fine si sono rivelate spesso dei FLOP?

Asmongold, ora si che si può creare un World of Warcraft alternativo

“OTK e Notorious che si uniscono rappresentano quello che riteniamo essere il futuro dello sviluppo e della pubblicazione di giochi. Mai prima d’ora un gruppo di influencer delle nostre dimensioni ha collaborato con uno studio di giochi del calibro di Notorious. Crediamo che questa partnership cambierà per sempre lo sviluppo del gioco indie”.

“Abbiamo parlato a lungo dello sviluppo di giochi, quindi l’idea di collaborare con un team che si allinea così strettamente al modo in cui vediamo i giochi è stata un una follia.” – questo il brevissimo intervento di Asmongold sulla questione, che ha comunque pronunciato con tono speranzoso, non solo per il progetto, ma anche per come questo potrebbe cambiare per sempre il modo di concepire giochi.

Insomma, cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

 

Shroud su Lost Ark: “non detronerà mai WOW”

Shroud su Lost Ark: “non detronerà mai WOW”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Uno Shroud sinceramente nostalgico quello che abbiamo visto in diretta su Twitch nel corso della serata di ieri. Durante una sessione di gioco sul nuovo Lost Ark, Shroud ha infatti voluto condividere alcune considerazioni generali riguardo agli MMO, citando ovviamente anche World of Warcraft.

WoW è universalmente riconosciuto come il GOAT degli MMO, il “miglior titolo di tutti i tempi” per il genere, ed ogni volta che viene proposto un nuovo gioco, partono immediatamente i paragoni con il celebre gioco Blizzard.

Per stessa ammissione di Shroud, Lost Ark è certamente uno dei migliori titoli degli ultimi tempi. Il noto content creator (ed ex giocatore professionista) si è detto ormai “dipendente” dal nuovo gioco Amazon/Smilegate, anche se per il momento ha preferito rimandare il suo giudizio generale sul titolo.

E’ chiaro che Lost Ark abbia lasciato il segno nei cuori di molti giocatori, ma Shroud ha preferito la via della cautela rispetto a paragoni con New World ad esempio.

Shroud nostalgico rispetto a World of Warcraft

Quello di cui invece Michael Grzesiek è assolutamente certo, è che nemmeno Lost Ark riuscirà a detronare World of Warcraft dalla posizione di “miglior titolo MMO di sempre“.

Il perchè è presto detto: “con WoW siamo stati letteralmente investiti da qualcosa di nuovo, che scoprivamo giorno per giorno. All’epoca ero anche più giovane, e vivevo le sessioni di gioco in modo molto diverso. Pensavo unicamente a divertirmi, non badavo troppo al “come” facevo le cose”.

Sempre sul tema Shroud ha poi concluso “anche se con WoW Classic ci siamo andati molto vicino, quella sensazione che ho provato con World of Warcraft quasi 20 anni fa è stata assolutamente unica ed irripetibile“.

Uno Shroud quindi ancora innamorato dell’MMO Blizzard, che a 18 anni dalla sua uscita si prepara per una nuova espansione. La notizia, rilasciata ieri sera dai devs, anticipa che il prossimo 19 Aprile scopriremo i primi dettagli su questo nuovo capitolo in arrivo.

Il video di Shroud

Cosa ne pensate community? Siete d’accordo con Shroud sul fatto che WoW è ancora il GOAT degli MMO? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Lost Ark vola altissimo e supera persino League of Legends su Twitch

Lost Ark vola altissimo e supera persino League of Legends su Twitch

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Twitch – Lo scorso 8 febbraio Lost Ark è stato finalmente reso disponibile per il download in tutto il mondo (anche se con alcune evidenti e clamorose eccezioni), stabilendo nei successivi giorni una dominazione quasi totale dell’attenzione dei giocatori.

L’esempio più lampante è ovviamente la situazione su Twitch, dove i numeri di Lost Ark, nonostante siano passate ormai due settimane circa, hanno finito per surclassare di parecchio anche quelli apparentemente inarrivabili di League of Legends.

Per capire l’importanza di questo dato, basti pensare che il gioco sviluppato da Smilegate in collaborazione con Amazon, si trova attualmente ad una manciata di spettatori da Just Chatting, la categoria in assoluto più vista sulla piattaforma viola.

La classifica più recente dei più visti su Twitch: Lost Ark quasi in testa

lost-ark-twitch

Come potete vedere dall’immagine qui sopra, Lost Ark ha ormai superato (e a dirla tutta quasi doppiato) tutti e tre i titoli più visti degli ultimi due anni su Twitch, vale a dire League, Valorant e GTA V (nella sua versione roleplay).

Un record che supera persino il lancio di New World, al tempo annunciato come il potenziale Messia del genere MMORPG, ma presto divenuto l’ennesimo titolo fallimentare che cerca troppo di ispirarsi a qualcosa che già esiste.

Cosa ne pensate community? Sarà questa la fine di Lost Ark, oppure la storia cambierà? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community, alla quale potrete accedere tramite i pulsanti che troverete in cima alla pagina.

Articoli Correlati: