Come usare il TF Go Hard, il mazzo più “odiato” di Runeterra

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Go Hard Runeterra – Se non fosse che è un deck incredibilmente competitivo da giocare nelle classificate di Runeterra non saremmo nemmeno qui a parlarne.

Il TF Go Hard è probabilmente il mazzo più odiato tra quelli disponibili nel meta di LOR, sicuramente (e principalmente) per il fatto che è anche tra i migliori, se non il migliore in assoluto, da giocare nel competitive. Il merito va certamente alla mini espansione delle K/DA, che oltre al resto ha introdotto la magia Go Hard (nota in italiano come Dacci Dentro), perfetta da giocare insieme al triplo Twisted Fate.

Il deck, composto da 22 carte della regione di Bilgewater e 18 appartenenti invece alle Isole Ombra, si arma oltre che di TF anche di Elise (in doppia versione, ma si può giocare anche tripla volendo) ed una sola copia di Gangplank.

Di seguito, per chi interessato, andiamo quindi a riportare la guida per il suo corretto utilizzo redatta dal giocatore della nazionale italiana di LOR Francesco “Meliador” Leoni.

La videoguida/codice del mazzo TF Go Hard

Non poteva più essere rimandato il video al TF Go Hard visto che la Riot ha deciso di non nerfare (per ora) Dacci dentro, il mazzo è in Tier S ormai da più di un mese e non sembra volerse andare, a fine video sono anche stato vittima di un bug che può esservi utile conoscere, buona visione!

Codice e Video: CECAEAYFAYIAMAQGAQERUHJGHIAQGBQIAEAQKMICAMAQKAI5GUAQGBIIAIAQEBRAAEAQKII

Sperando che questa guida vi sia stata utile, vi diamo appuntamento al prossimo mazzo di Legends of Runeterra.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701