Yone: uno strano exploit rende il campione immune ai cc

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Yone ha da poco fatto il suo debutto nella Landa degli Evocatori, ma già spuntano come funghi i suoi bug e le sue interazioni strane. Oggi vi parliamo di un exploit (anche se non è propriamente un exploit) che rende invincibile il fratello di Yasuo, con il solo utilizzo della sua E.

Grazie a questa interazione sarete in grado di evitare ogni CC, dalla suprema di Urgot a quella di Mordekaiser.

La strana interazione di Yone

Come funziona?

Ormai tutti noi abbiamo imparato a conoscere il kit di Yone, ed il suo pezzo forte è sicuramente la E. Grazie a questa abilità, il campione è in grado di “lasciare” il suo corpo per un po’, per poi far ritorno dopo un periodo di tempo oppure alla successiva riattivazione dell’abilità.

Ciò che rende possibile questo bug (interazione, exploit o chiamatelo come volete) è il “viaggio” di ritorno verso il corpo. Durante questo periodo, infatti, il fratello di Yasuo diventa inarrestabile e può facilmente evitare ogni tipo di crowd control.

Come mostrato da Vandiril in un video del 10 agosto, se riattivate la E nel momento giusto, sarete in grado di evitare ogni tipo di CC. Questa cosa, se non fixata, potrebbe essere abusata in tantissimi modi diversi, specialmente in competitivo.

Ci potrebbero essere delle conseguenze per chi abusa del bug?

Sappiamo che, da un po’ di tempo, Riot ha avuto il pugno duro con i giocatori che usavano dei bug per salire di elo (ricordiamo il bug di Poppy e Kayn). In questo caso non sappiamo dirvi con esattezza se, anche in questa circostanza, la casa americana potrebbe usare lo stesso metro di giudizio.

Questo exploit è fin troppo semplice da “abusare” e sembra essere una parte del kit di Yone, addirittura pensata dagli sviluppatori stessi. Inoltre molti giocatori potrebbero usare la cosa in maniera involontaria, dato che si tratta solo di avere il giusto timing per salvarsi la vita. In ogni caso vi lasciamo il video qui sotto, così potete vedere con in vostri occhi ciò di cui vi abbiamo parlato.

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701