Worlds 2021: non riesce il miracolo ai Fnatic

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Finisce qui il percorso dei Fnatic all’interno dei Worlds 2021, battuti dagli Hanwha Life nel match decisivo per la qualificazione. Purtroppo Chovy ha fatto la differenza, ed ha letteralmente messo in ginocchio gli arancio-neri con la sua Leblanc.

Nonostante tutto dobbiamo rendere onore a questi Fnatic, che avevano trovato la giusta motivazione per rialzarsi, battendo anche la corazzata dei Royal Never Give Up. Onore anche e soprattutto a Bean, capace di giocare al suo meglio pur dovendo subentrare in corsa a causa dell’assenza forzata di Upset.

Insomma, il team ha un grande futuro davanti a sé, ma alcune cose dovranno migliorare per iniziare al meglio la stagione 2022.

La fine dell’avventura dei Fnatic nei Worlds 2021

Risalita e caduta

La prima settimana dei Fnatic all’interno dei Worlds 2021 è stata, a dir poco, tragica. La squadra ha dovuto fare i conti con l’assenza di Upset, costretto a lasciare il torneo a causa di alcuni gravi problemi familiari imprevisti ed imprevedibili.

Yamatocannon ha dovuto ricostruire il gioco dei suoi ragazzi, plasmandolo ed adattandolo a Bean, subentrato in corsa. Purtroppo non tutto è andato secondo i piani, ed il naufragio è stato tanto inevitabile quanto preventivato. La squadra ha mostrato dei margini di crescita costanti partita dopo partita, ma non è bastato.

Non è stata sufficiente la convincente vittoria ottenuta oggi ai danni dei Royal Never Give Up, in quanto successivamente il team è caduto sotto i colpi di Chovy degli Hanwha Life nel match decisivo. Non è bastato il voler gettare il cuore oltre l’ostacolo per contenere un giocatore divino, unico nel suo genere.

Nonostante i Fnatic fossero riusciti a trovare dei piccoli vantaggi, fossero riusciti a tenere testa agli HLE, quando Chovy è salito in cattedra non c’è stato nulla da fare. Nisqy non è riuscito ad avere lo stesso impatto, dovendo arrendersi ad una supremazia incontrastabile.

Immagine di copertina via LoL Esports


Worlds 2021: non riesce il miracolo ai Fnatic
Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701