Worlds 2021: giornata da incubo per Fnatic e MAD Lions

Worlds 2021: giornata da incubo per Fnatic e MAD Lions

Profilo di Rios
 WhatsApp

La prima giornata del group stage dei Worlds 2021 non ha sorriso ai Fnatic ed ai MAD Lions. Le due rappresentanti della LEC hanno portato a casa due sconfitte, mostrando un livello di performance non proprio altissimo.

Gli arancio-neri sono stati palesemente condizionati dall’assenza di Upset, tornato in Germania a causa di alcuni problemi familiari. Se volete saperne di più, cliccate su questo link che vi porterà all’articolo dedicato. Sorridono, invece, i Rogue che battono i Cloud 9 e conquistano l’unico punto dell’Europa.

Andiamo a vedere cos’è successo in questa giornata e come stanno andando tutti i gironi attualmente in corso in questo mondiale.

La prima giornata del group stage dei Worlds 2021

La dichiarazione di forza dei Damwon KIA

Ad aprire la fase a gruppi dei Worlds 2021 ci hanno pensato i Damwon KIA (campioni del mondo 2020) ed i FunPlus Phoenix (campioni del mondo 2019). Le due corazzate asiatiche si sono affrontate in un match pirotecnico, che ha ci ha mostrato dei DK veramente mostruosi.

I campioni della LCK hanno completamente annichilito gli FPX, grazie ad una netta superiorità sia in draft che in campo. Showmaker e compagni fanno paura, e questa vittoria è stata una vera e propria dimostrazione di forza da parte loro, che ora vogliono riprendersi il titolo.

Anche i Rogue sono riusciti a prendersi un punto all’interno del gruppo A, battendo i Cloud 9 grazie ad una partita piuttosto dominante. Purtroppo Hans Sama e compagni hanno mostrato sempre quei classici momenti di confusione, che gli fa allungare le partite più del dovuto. Fortunatamente gli avversari di oggi erano i C9, ma contro squadre più preparate sarà durissima per loro.

Il ritorno del Re

Dopo qualche anno di assenza (non partecipava al mondiale da 2019), Faker è tornato a calcare il palcoscenico di un evento internazionale, e lo ha fatto in grande stile. I suoi T1 hanno letteralmente demolito i poveri 100Thieves, incapaci di organizzare una vera e propria resistenza.

Anche gli Edward Gaming hanno tirato fuori le armi pesanti fin da subito, andando ad imporre la loro netta supremazia sui Detonation FocusMe. I campioni della LPL non hanno lasciato nemmeno le briciole ai giapponesi, apparsi in balia di un avversario forse al di fuori della loro portata.

Che Upset

Upset è un ragazzo decisamente sfortunato. Dopo anni passati ad inseguire il mondiale, oggi ha dovuto abbandonare i Worlds 2021 a causa di alcuni gravi problemi familiari. La sua assenza ha fortemente condizionato le prestazioni dei Fnatic, non tanto per la caratura di Bean (che ha fatto il suo), quanto per la poca coordinazione che il team ha avuto senza il tedesco.

La squadra ha piegato la testa allo strapotere degli Hanwha Life, capaci di far pesare anche fin troppo l’enorme mid gap che c’è tra ChovyNisqy. Nonostante l’inizio promettente, grazie ad un Bwipo che ha cancellato Willer dalla jungle, la squadra è collassata su stessa in poco tempo.

Gli RNG, invece, sono riusciti a portarsi a casa una vittoria nella loro prima giornata di Worlds 2021, soffrendo anche fin troppo contro il PSG Talon (probabilmente galvanizzati dagli auguri di Neymar e Messi). Il terzo seed cinese non ha convinto al 100%, e probabilmente dovrà sistemare diverse cose nei prossimi giorni.

Cadono anche i MAD

MAD Lions non riescono a trovare la loro quadratura del cerchio, e cadono per mano dei rampanti Team Liquid. I campioni della LEC sono sembrati molto confusi e scoordinati, vittime di alcuni errori decisamente grossolani che hanno condizionato l’andamento della partita.

Liquid sono stati bravi a capitalizzare su ogni singola indecisione dei MAD, mettendo da parte dei piccoli vantaggi minuto dopo minuto. Da lì in poi non è stato difficile per loro, che hanno dovuto solo aspettare il fight sbagliato dei loro avversari per chiudere il match.

Gen.G vincono e convincono contro gli LNG, facendoci capire che questo gruppo D è meno scontato del previsto. I coreani saranno un osso duro in ottica qualificazione, specialmente per i nostri MAD Lions.

Pre-Stagione 2023: nuovi campioni, nuovi mid-scope update ed il ritorno del Drago Chemtech

Pre-Stagione 2023: nuovi campioni, nuovi mid-scope update ed il ritorno del Drago Chemtech

Profilo di Rios
 WhatsApp

L’anno di League Of Legends è ancora ben lungi dal finire, ma gli sviluppatori sono già proiettati verso la Pre-Stagione 2023 con diversi progetti. Nel video pubblicato pochi minuti fa sui social, infatti, ci è stato mostrato qualche dettaglio su ciò che vedremo nel prossimo futuro.

L’annuncio di un nuovo campione Darkin ha catalizzato l’attenzione del pubblico, e l’hype è già salito alle stelle. Ma non ci si è limitati solo a questo, dato che è stato anche esposto quello che sarà la direzione del bilanciamento del gioco.

Insomma, tanta carne al fuoco all’interno degli uffici di Riot, che sembra voler rilanciare il suo MOBA in grande stile.

Riot mostra i primi dettagli sulla Pre-Stagione 2023

Il nuovo Darkin

Partiamo da quello che ha attirato di più l’attenzione del pubblico: il nuovo Darkin. Questo personaggio sarà intrappolato in una daga, un’arma tipica degli assassini. Infatti, secondo quanto dichiarato da Riot Reav3, il portatore di questo peculiare coltello senziente ricadrà proprio all’interno di questa categoria di campioni.

Dal 2017 in poi non si sono più visti nuovi Darkin su League Of Legends, ed è proprio per questo motivo che i fan di tutto il mondo sono andati in visibilio. Purtroppo non sono stati forniti ulteriori dettagli su questo assassino, anche se crediamo che molto altro sarà svelato presto.

K’Sante, il nuovo toplaner di Shurima

Dopo aver dato qualche indizio nella champion roadmap di aprile, finalmente Riot ha rivelato il nuovo campione di Shurima in questo video della Pre-Stagione. Si tratta di K’Santel’orgoglio di Nazumah. Durante la presentazione Riot Reav3 ha presentato la lore di questa città-stato di Shurima, dichiarando esplicitamente che i suoi cittadini non venerano Azir a differenza degli altri shurimani.

Purtroppo non è stato mostrato molto del campione, ma è stato detto che questo sarà un tank, specificamente creato per la corsia superiore. Inoltre sappiamo che K’Sante brandisce un’arma molto particolare chiamata Ntofos, che non solo può essere usata come arma contundente da difesa, ma può anche essere rotta e rivelare le sue affilatissime lame.

Il nuovo campione di Ixtal

Come se tutti questi annunci non dovessero bastare, Riot Reav3 ha anche svelato un altro nuovo personaggio proveniente da Ixtal. Già in passato vi avevamo parlato della volontà degli sviluppatori di esplorare maggiormente questa regione, e sembra essere arrivato il momento adatto per farlo.

In questo caso avremo a che fare con un incantatore uomo, che arriverà nel prossimo anno ed già nelle primissime fasi del suo sviluppo. Questo campione, secondo Reav3, avrà uno stile di vita totalmente opposto rispetto a Qiyana, che non rappresenta il modo di fare e di vivere di tutto il popolo di Ixtal.

Anche per questo incantatore non sono stati forniti ulteriori dettagli interessanti, e dovremo aspettare ancora un po’ per vedere qualcosa di concreto.

I mid-scope update di Syndra e Neeko

NeekoSyndra non stanno vivendo un bel periodo all’interno di League Of Legends e, per questo motivo, un mid-scope update si è reso più che necessario. Queste modifiche andranno a dare una nuova linfa vitale al kit dei campioni, avendo come unico obiettivo quello di renderli dei buoni pick come già successo con i mid-scope update precedenti.

Non sono stati resi noti dettagli ulteriori e gli sviluppatori non ci hanno nemmeno detto cosa cambierà all’interno del kit dei due midlaner. Persino la data di arrivo di questi aggiornamenti è incerta, in quanto non è stata fornita alcuna ufficialità in questo senso.

“Rework” di Aurelion Sol

Dopo tanta attesa, Riot ha finalmente mostrato i visual update di Aurelion Sol, promesso tempo fa e poi disperso nell’etere. Adesso, però, abbiamo tra le mani qualche indizio in più sul suo kit. Infatti la Q permetterà ad Aurelion Sol di lanciare del fuoco stellare dalla bocca (similmente a quanto avviene ora con la R) finché avrà mana per farlo. Un flusso continuo, quindi, che potrà essere interrotto dal giocatore o dalla fine della barra del mana.

La W, invece, permetterà al Drago Celestiale di prendere il volo, senza però esser obbligato a percorrere una linea retta. Aurelion Sol potrà infatti muoversi come meglio crede durante la durata dell’abilità, cambiando direzione senza problemi. Le due abilità possono essere anche combinate tra di loro, dando ai giocatori un’arma incredibilmente efficace durante i fight e simile alla R di Vel’Koz.

Non sono state mostrare la nuova E e la nuova R, ma altri aggiornamenti in merito arriveranno prima della fine del 2022 (si spera).

L’ASU di Ahri arriva l’anno prossimo

Quello che diversi fan temevano da tempo si è infine realizzato: l’ASU di Ahri, atteso per il 2022, è stato rimandato al 2023. In tanti stavano aspettando queste modifiche estetiche per il campione, ma purtroppo dovranno arrendersi alla triste realtà. Riot ha mostrato ciò su cui stanno lavorando gli sviluppatori nel video della Pre-Stagione 2023, ma si tratta di pochi fotogrammi che non fanno vedere poi molto.

Le modifiche alla jungle

Il team di bilanciamento di League Of Legends ha dei piani ambiziosi in mente riguardanti la jungle. Il ruolo è sempre storicamente stato il più difficile di tutto il gioco, specialmente per chi ci si avvicinava per la prima volta. Ed è proprio questo il fattore chiave che Riot vuole modificare.

Riot Phroxzon ha infatti parlato di un generale semplificazione della jungle, che andrà ad addolcire la curva di apprendimento per i giocatori novizi. Il team sta provando diverse vie per realizzare queste cose, e sta valutando anche la possibilità di poter condividere i buff con gli alleati (come fa Ivern forse?). Inoltre potrebbero anche tornare i pet, ma di questo ve ne abbiamo già parlato in un articolo dedicato. 

Infine i devs stanno valutando un modo per reworkare il “sistema di pazienza” dei mostri della jungle, rendendolo molto meno punitivo.

Il ritorno del Drago Chemtech

Mai realmente amato, mai del tutto dimenticato ed infine diventato il seme della discordia di Riot, il Drago Chemtech ha suscitato reazioni contrastanti nella community di League Of Legends. Sin da quando è stato rimosso dal gioco, in molti si sono chiesti quando e se questo mostro sarebbe mai tornato.

Ebbene, il video della Pre-Stagione 2023 ha la risposta: il Drago Chemtech sta per tornare. Gli sviluppatori hanno ripensato tutto ciò che era legato a questo mostro epico, cambiando anche l’effetto della sua anima. Quest’ultima non permetterà più ai giocatori di diventare zombie per un breve periodo dopo la morte, ma garantirà più danni e danni ridotti aumentati ai campioni che hanno poca vita.

Purtroppo Phroxzon non ha specificato quali statistiche darà ogni singolo Drago Chemtech, ma ci ha fatto sapere che quando questo dominerà la Landa, non farà più apparire le tanto odiate zone d’ombra. Il nuovo Drago Chemtech andrà ad influenzare direttamente le piantine della jungle, mutandole e donando effetti aggiuntivi.

Il Bulbo della Visione, ad esempio, darà velocità di movimento aggiuntiva quando ci si muoverà verso i nemici rivelati, mentre il Bulbo Esplosivo avrà del range bonus.

Le skin Fright Night

A chiudere il cerchio della Pre-Stagione 2023 troviamo la nuova linea di skin Fright Night, dedicata ad AnnieUrgotRenata GlascDravenTrundle. Questo nuovo lotto sarà legato alla festività di Halloween, quindi dovremo vederlo a breve all’interno di League Of Legends.

Rekkles e NIKE lanciano una nuova partnership sull’APP ufficiale!

Rekkles e NIKE lanciano una nuova partnership sull’APP ufficiale!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Il celebre Martin “Rekkles” Larsson ha da poco reso noti i primi dettagli relativi alla sua nuova partnership con il colosso dell’abbigliamento sportivo Nike!

La star svedese del team Karmine Corp è infatti uno dei nuovi volti di Nike, con una collaborazione assolutamente unica che sarà rivolta ai tantissimi fan degli esports e di League of Legends. In particolare, la partner si andrà a sviluppare principalmente sull’App ufficiale di Nike.

Su questa, sarà disponibile per tutti gli appassionati un’intera sezione dedicata a Rekkles, all’interno della quale sarà possibile trovare sia oggetti e capi d’abbigliamento che veri e propri corsi d’allenamento.

Sarà lo stesso Rekkles a redigere dei veri e propri training per tutti gli interessati, al fine di far coincidere l’attività esports con una sana attività fisica.

Il player dei Karmine Corp. è da sempre uno dei giocatori maggiormente convinti che il fitness ed il movimento quotidiano siano fondamentali per riuscire a performare al meglio per lunghi periodi di tempo negli esports.

Rekkles nuovo volto di NIKE sull’APP ufficiale

Questa nuova collaborazione non farà altro che rendere di dominio pubblico il “Rekkles pensiero” riguardo alla preparazione fisica di un professionista… Ecco il video trailer dell’iniziativa:

Cosa ne pensate di questa nuova straordinaria partnership che vede il mondo degli esports assoluto protagonista? Ricordiamo che per accedere all’app di Nike, vi basterà visitare lo store di Apple o Google Play.

 

 

Articoli correlati: 

Preseason 2023 LoL, REWORK ALLA GIUNGLA: inaspettato ritorno dei PET della Season 6

Preseason 2023 LoL, REWORK ALLA GIUNGLA: inaspettato ritorno dei PET della Season 6

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Alcuni leak, tuttavia non ancora confermati, avrebbero indicato un prossimo ritorno di una feature molto amata dai giocatori di League Of Legends, anche se tristemente scomparsa in Season 6.

Stiamo ovviamente parlando dei PET della GIUNGLA, una vecchia conoscenza dei giocatori più longevi che ha tuttavia lasciato il gioco da diverso tempo… per motivi ancora ad oggi non confermati.

Come anticipato, secondo alcune recentissime fughe di informazioni dagli studi LoL/Riot Games, questa meccanica sarebbe ormai prossima al ritorno durante la PreSeason 2023. Vediamo i dettagli.

Preseason 2023 LoL, i dettagli del REWORK ALLA GIUNGLA ed il ritorno dei PET

Un rapporto condiviso dai colleghi di Dotesports ha indicato la pubblicazione di un Dev Blog (che attualmente risulta tuttavia cancellato da Riot), che discute alcune funzionalità sperimentali che potrebbero essere testate per la preseason 2023 alla fine dell’anno.

Secondo quanto riportato, nel comunicato si parlava di una certa difficoltà nell’affrontare il ruolo della giungla, portato alla luce da un numero irrisorio di persone che si mettono in coda in Solo mettendo come ruolo primario Giungla.

Secondo gli sviluppatori, questo effetto sarebbe causato da due principali fattori: il primo sarebbe la difficoltà nell’imaprare un ruolo che rispetto alle Lane classiche richiede l’apprendimento di una serie di meccaniche estremamente complesse, come i vari ”pathing”, o ancora i timing di spawn dei vari campi.

La seconda invece, è più di carattere sociale. Il ruolo della giungla, secondo gli studi effettuati, sarebbe il ruolo dove in generale si ricevono più critiche da parte del resto della squadra, cosa che ovviamente tende a scoraggiare chi gioca per divertimento o solo per passatempo.

preseason lol

Una delle possibili soluzioni a questi problemi, scrivono nei rapporti, sarebbe il ritorno di una serie di vecchie feature, tra cui i PET della Giungla, dai simpatici companion che, molto banalmente, ci dovrebbero aiutare a pulire i campi più in fretta, permettendoci di concentrarci di più su altri aspetti del gameplay in Giungla.

Allo stato attuale delle cose non è ovviamente facile capire come funzioneranno questi PET con esattezza, ma di sicuro tutti i nostri lettori main-giungla, saranno felici di sapere che Riot sta pensando anche a loro. Che ve ne pare? Siete in attesa trepidante per la Preseason 2023 di LoL? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: