Worlds 2020: i TES battono i Fnatic e vanno in semifinale

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il primo match dell’Europa nei quarti di finale dei Worlds 2020 non ha sorriso alla nostra regione. I Fnatic, dopo due solide vittorie, hanno ceduto terreno ai TES che si sono portati a casa la vittoria. Rekkles e compagni hanno dato tutto quello che avevano, ma dopo la prima sconfitta si sono rotti mentalmente. Nelle fasi di draft sono stati concessi troppi comfort pick ai cinesi, specialmente a Karsa è diventato il carry dei Top Esports.

I TES avanzano alle semifinali dei Worlds 2020

Resilienza

Top Esports si approcciavano a questa sfida con tutti i favori dei pronostici, mentre i Fnatic erano totalmente sfavoriti. Nonostante questo, il team europeo, è stato capace di vincere agevolmente i primi due game, sfidando i cinesi sul loro terreno preferito: il teamfight. I cinesi, dopo due sconfitte consecutive, hanno resettato il loro mindset, mettendo in piedi una resistenza totale su ogni fronte. KarsJackeylove sono stati i veri carry della compagine campione della LPL, riprendendosi il loro ruolo da protagonista dopo due game non perfetti. Ciò che veramente ha stupito è stata la loro capacità di adattarsi ed insinuarsi nelle crepe degli avversari, sfruttando le debolezze di un Nemesis che ha spento il cervello dal terzo game in poi.

Occasione sprecata

Come detto in precedenza, i Fnatic non erano di certo quelli favoriti in questo match-up. Vincere i primi due game doveva dare un boost mentale in più ai ragazzi, che però non hanno concretizzato il vantaggio nel game 3. Infatti, durante questo game, la draft è stata veramente criminale ed ha concesso ai TES un comeback che non doveva esistere. Forse questo è l’unico punto su cui si può veramente discutere, perché i Fnatic ci hanno provato con tutte le loro armi e ci stavano riuscendo.

Questa sonora lezione subita dai Top Esports dovrà essere un trampolino di lancio per il prossimo anno, e farà riflettere sui movimenti di roster possibili nel corso del periodo off-season. E’ chiaro che Nemesis non sia abbastanza maturo da reggere l’urto dei migliori e, forse, si abbatterà proprio su di lui la spada di Damocle. Se Mithy ed i suoi ragazzi avessero avuto più coraggio nel game 3, il risultati sarebbe diverso. Ora il destino dell’Europa rimane in mano ai G2 Esports, che dovranno affrontare la Corea per arrivare in finale.

Immagini via LoL Esports

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701