Vitality fuori dai playoff: l’apice di un fallimento collettivo

Profilo di Rios
 WhatsApp

Il cammino del Team Vitality durante questa stagione, è stato deludente e al di sotto delle aspettative. Molte cose non hanno funzionato, dalle più piccole alle più grandi, la squadra non è mai riuscita a reagire rimanendo in un limbo di mediocrità. Ricercare le colpe di questa crisi non è facile, in quanto ogni membro del team ed ogni membro del coaching staff ha la sua parte di responsabilità. La sconfitta di ieri, subita per mano di uno straordinario Schalke 04, ha certificato (definitivamente) il fallimento della stagione di Jiizuke e compagni che, dopo un 2018 travolgente, si ritrovano in vacanza prima del tempo.

Le ragioni della crisi dei Vitality

Tanta individualità e poco spirito di squadra

La primavera del team francese era iniziata discretamente. Complice anche il brutto inizio dei Fnatic (diretti rivali delle zone alte della classifica), Cabochard e compagni avevano dimostrato di poter ripetere, se non addirittura migliorare, le performance dello scorso anno. L’inserimento di Mowgli nella jungle, avrebbe dovuto far fare il salto di qualità alla squadra, ma così non è stato.

Con l’avanzare del campionato, i ragazzi del team francese, sono ricaduti sempre negli stessi errori senza mai porvi rimedio. Draft sbagliate, errori di comunicazione, errori di macro e la poca preparazione generale hanno contribuito a farli cadere nel baratro.

Più volte abbiamo visto come ogni player giocasse le varie partite in maniera totalmente indipendente, andando a rovinare l’equilibrio generale della squadra. In più Mowgli non è mai riuscito ad adattarsi allo stile di gioco dei suoi compagni, rimanendo spesso escluso dagli schemi e dalle strategie.

E’ stata anche piuttosto evidente la doppia velocità che ha caratterizzato la botlane nel corso di tutto il campionato. Jactroll ed Attila ormai sembrano la classica coppia scoppiata, il supporto dei Vitality non riesce a tenere il passo non solo del suo carry, ma di tutti i suoi compagni, diventando un peso a tutti gli effetti.

Gli errori di Yamatocannon

Se questi ragazzi non sono riusciti a cementare il loro spirito di squadra, le colpe sono imputabili sicuramente al coach Yamatocannon. L’allenatore ha perso completamente il controllo dei suoi ragazzi e, forse, non è mai riuscito ad averlo nel corso di questa lunga stagione da incubo. Oltre a questo c’è da dire che non ha dato una seria impronta di gioco alla squadra, lasciandola troppe volte completamente allo sbando.

L’anno scorso i Vitality riuscivano a distinguersi dalle altre squadre perché avevano stravolto quello che era il modo di giocare a LoL. E’ vero spesso erano disordinati e caotici, ma era proprio quella la chiave del loro successo. Invece durante questa stagione il loro “caos” non era frutto di un piano ben definito, ma di vera e propria disorganizzazione collettiva.

Il colpo finale: la fine delle ambizioni mondiali dei Vitality

La giornata di ieri, è stata in assoluto la più brutta della stagione per Jiizuke e compagni. La sconfitta subita per mano dello Schalke 04 nei playoff, ha posto la parola fine alle ambizioni mondiali del team francese. Anche se la speranza di arrivare ai Worlds era ridotta ai minimi termini, i ragazzi ci credevano fermamente, ma purtroppo anche nella serie di ieri sono ricaduti negli stessi identici errori.

Nella prima partita hanno provato a far funzionare una draft super confusa (frutto di errori di comunicazione in fase di pick a nostro avviso), che non ha portato assolutamente a nulla, se non ad una sconfitta velocissima. Nel secondo e nel terzo game le cose sembravano essere leggermente migliorate sul piano del gioco, ma nel quarto è successo ciò che non ci aspettavamo.

Vitality hanno pickato il duo più temuto degli ultimi tempi, GarenYuumi, e sono comunque riusciti a perdere. Nel corso della partita è stata più che palese l’impreparazione di Jactroll nel giocare la Gattina Magica in questo tipo di combinazione. Le sue azioni sono state totalmente sconsiderate, a tal punto da rendere la combo completamente inutile. Attila dal canto suo ha fatto quello che ha potuto, giocando anche discretamente un campione che non è nelle sue corde.

A questo punto anche voi avete capito che questo tipo di pick, è stato dettato più dalla disperazione che dalla preparazione e dallo studio. Perciò, la partita di ieri, è stata l’apice della stagione fallimentare dei Vitality in quanto in una sola serie sono riusciti a far vedere tutti i problemi che hanno caratterizzato la loro stagione regolare. Sicuramente molte cose dovranno cambiare per la prossima stagione, anche se crediamo che molte delle stelle della squadra migreranno verso altri lidi.

Immagini via LoL Esports

 

Rekkles spiega perché dovreste mutare la chat in ogni game

Profilo di Rios
 WhatsApp

In un recente streaming, andato in onda su Twitch, Rekkles ha spiegato perché muta la chat in ogni game, “invitando” anche i suoi spettatori a farlo. L’ex G2 ha chiaramente detto che non c’è nemmeno una singola ragione per non farlo, visto il flame presente.

Capita davvero poche volte di trovare qualcuno disposto a comunicare sul serio o aiutare, perciò la chat è soltanto un qualcosa che distrae e non aiuta a vincere. Un’opinione molto condivisibile, che potrebbe davvero svoltare il nostro modo di affrontare le soloQ.

Andiamo a leggere tutte le motivazioni del tiratore svedese, per cercare di capire il suo metodo e magari cercare di farlo nostro.

Rekkles e la chat in soloQ

Le dichiarazioni

ENG

“Is there any reason why you mute all in game? Is there any reason to not mute all in game? Give me one good reason not to mute every single game you play. Pings? Informations from others? From my experience people don’t give information that is usefull to others. The only time people ever give informations is when they are pissed, or mad, or titled and just wanna type something stupid, or ping you six times, or a question mark ping.

Yeah, just anything that is not helping you, so I see that question the other way around: Is there any reason not to mute all? I don’t feel like I’m missing out on anything. And actually, if you really want to get better as a player, then you might as well look at the map yourself.

Instead of being mad at the guy on mid for not pinging missing, just look yourself, or try to learn how to look yourself, or pay attention yourself. This will help you more than giving bad energy to someone you don’t know and someone you never will play with again.”

ITA

“C’è una ragione per cui muti tutti in game? (domanda della chat n.d.r.) C’è una ragione per non mutare tutti in game? (risposta di Rekkles alla domanda n.d.r.) Datemi una buona ragione per non mutare tutti in ogni game. Pings? Informazioni per gli altri?

Secondo la mia esperienza le persone non danno mai un’informazione utile agli altri. L’unica volta in cui le persone danno informazioni è quando sono scocciate, o arrabbiate, o solamente tiltate e vogliono scrivere qualcosa di stupido in chat, o vogliono pingarti sei volte, oppure ti fanno un punto interrogativo.

Si, solo cose che non ti stanno aiutando, quindi io vedo quella domanda dall’altro lato: c’è una ragione per non mutare tutti? Non sento di star perdendo qualcosa. Ed in realtà, se vuoi diventare davvero un giocatore migliore, dovresti guardare la mappa da solo. 

Invece di essere arrabbiato con chi è in mid per non aver pingato il missing, guarda da solo, oppure impara a guardare da solo, oppure ancora fai attenzione da solo. Questo ti aiuterà molto di più del dare energia negativa a qualcuno che non conosci e con cui non giocherai mai più.”

Patch 12.2: arrivano subito gli aggiustamenti per Zeri e Janna

Profilo di Rios
 WhatsApp

La patch 12.2 ha subito un piccolo aggiornamento, in quanto Riot ha deciso di anticipare le modifiche a JannaZeri previste per la 12.3 (qui l’anteprima della prossima patch). Un intervento che di fatto non porta cambiamenti numerici, ma aggiusta delle interazioni non volute che stavano caratterizzando i campioni.

L’intervento si è reso necessario ed immediato perché i due personaggi stavano sfruttando fin troppo bene questi “bug”, guadagnando un vantaggio non voluto. Proprio per questo motivo il team di sviluppo si è mosso subito, per tenere sotto controllo la situazione.

Ma andiamo a vedere quali bug sono stati fixati, leggendo le parole dei devs che non si sono risparmiati ed hanno chiarito il tutto.

La mid-patch 12.2

Il post di Riot August su Zeri

ENG

“We just micropatched out a nerf for Zeri’s hurricane interaction. It was looking very strong. Change: R chain lightning is no longer an on-hit effect (which means hurricane bolts no longer apply it)”

ITA

“Abbiamo micropatchato un nerf per Zeri e la sua interazione con l’Uragano (di Runaan n.d.r.). Era davvero troppo forte. Modifica: i fulmini a catena della R non sono più un effetto on-hit (ciò significa che le saette non applicano più l’Uragano).

Il bug di Janna

Il mini-rework che da poco è arrivato sui server live di League Of Legends ha alzato i winrate di Janna, dandole una nuova identità nella corsia inferiore. Il supporto ha velocemente scalato le tier, arrampicandosi fino a raggiungere quasi la cima.

Tutto questo è stato forse reso possibile da una sua interazione non voluta con la runa del Potenziamento Glaciale, il cui effetto durava molto di più nel momento in cui era attivato dalla R di Janna. Un bug davvero molto particolare, che ha dato al campione un vantaggio considerevole. Ora dovrebbe essere stato risolto, ma onestamente non crediamo che il potenziale della nuova Janna ne risentirà più di tanto.

Vel’Koz: VFX update in arrivo anche per lui

Profilo di Rios
 WhatsApp

Come già successo in precedenza per alcuni dei personaggi più “anziani” del roster di LoL, gli sviluppatori hanno deciso di rinfrescare anche il look di Vel’Koz. I suoi effetti grafici verranno rifiniti ed ammodernati, mentre le abilità saranno nettamente più chiare rispetto al passato.

Ma sotto questo aggiornamento grafico potrebbe nascondersi dell’altro. Infatti in molti si aspettano un grande evento di lore per il 2022, dedicato interamente al Vuoto. L’update del campione potrebbe essere solo il primo passo in questa direzione.

Chiaramente, al momento, queste sono solo delle speculazioni, che purtroppo non hanno nessun riscontro reale da parte degli sviluppatori del gioco.

Il VFX update di Vel’Koz

Le dichiarazioni di Riot Sirhaian

ENG

“Hello everyone!

Similar to the previous VFX updates we’ve made in the past (Syndra, Zilean, Malzahar, etc), we’re working on updates to the Visual Effects (VFX) of champions whose spell effects are in need of some love. Our aim is to get their VFXs to current League standards and improve gameplay clarity. This time, it’s Vel’Koz‘s turn, for 12.3‘s PBE Patch!

This VFX Update was mainly focused on making Vel’Koz a bit more in-line with the rest of the Void champions VFX-wise, and (especially) adjust some of his less accurate hitbox indicators.”

ITA

“Ciao a tutti!

Come già successo con i precedenti VFX update che abbiamo fatto in passato (Syndra, Zilean, Malzahar, etc.), stiamo lavorando agli effetti grafici (VFX) dei campioni che hanno delle spelle bisognose d’attenzione. Il nostro obiettivo è portare i loro VFX agli attuali standard di League e migliorare la chiarezza del gameplay. Questa volta, è il turno di Vel’Koz, per la patch 12.3 del PBE!

Questo VFX update è stato principalmente incentrato nel rendere Vel’Koz più simile ai VFX degli altri campioni del Vuoto, e (specialmente) per aggiustare alcuni indicatori poco precisi delle sue hitbox.”

L’evento del Void

Sin da quanto è iniziata la stagione 2022, molti hanno iniziato a teorizzare in merito ad un possibile evento di lore completamente dedicato al Vuoto, posto da cui proviene Vel’Koz. Nel video che ha aperto il nuovo anno competitivo, Riot Reav3 ha presentato, tra gli altri, anche un nuovo jungler proveniente proprio dal Vuoto (qui maggiori info in merito).

Inoltre, nel video The Call, abbiamo visto Kai’Sa gettarsi all’interno del Vuoto stesso, senza poi uscire. Questo indizio potrebbe indicare un nuovo ampliamento della lore del gioco, che potrebbe coinvolgere anche la tiratrice oltre a tutti gli altri mostri presenti nel Vuoto.

Il VFX update di Vel’Koz, quindi, potrebbe essere solo un piccolo antipasto di ciò che vedremo presumibilmente a metà stagione. Per il momento, però, possiamo soltanto speculare ed attendere delle notizie ufficiali dagli sviluppatori, anche se dovremo attendere un po’ di tempo.

https://www.youtube.com/watch?v=aR-Ejndx0hc