Vaevictis Esports: le ragazze sono state escluse dalla LCL

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Molti di voi si ricorderanno delle Vaevictis Esports, il team tutto femminile che nel 2019 ha partecipato alla lega russa, per raccogliere scarsi risultati. Oggi Riot Russia ha diffuso un comunicato stampa con il quale ha ufficializzato l’espulsione del team dalla lega.

Vaevictis Esports espulse dalla lega russa

Le motivazioni di Riot

Lo sappiamo bene tutti, il primo anno competitivo di queste ragazze non è stato eccellente. In entrambi gli split della LCL, le ragazze, hanno chiuso con ben 14 sconfitte senza mai riuscire a giocarsi un singolo game. Subirono anche dei comportamenti antisportivi da parte di due squadre (RoXVega Squadron), che furono successivamente sanzionate da Riot.

Ad oggi però, il distaccamento regionale della casa americana, sembra aver cambiato idea, ed ha espulso la squadre a causa del suo “livell0 competitivo inaccettabile“, cancellando di fatto ogni tipo di sanzione applicata ai due team sopracitati.

Chi sostituirà il team femminile?

Secondo quando riportato nel comunicato, a sostituire le Vaevictis sarà il team CrowdCrowd, squadra che militava nei circuiti semi-professionistici di League Of Legends. Quindi con questi cambiamenti annunciati, la lega russa sarà composta da:

  • CrowdCrowd
  • Dragon Army
  • Elements Pro Gaming
  • Gambit Esports
  • M19
  • RoX
  • Unicorns Of Love
  • Vega Squadron

Una decisione dubbia

In quasi tutte le leghe professionistiche di LOL c’è un squadra più debole delle altre, che non riesce a vincere nemmeno per sbaglio. Espellere una squadra per un livello di competitività troppo basso, sembra una mossa un po’ strana da parte di Riot che non ci ha abituati a questo tipo di cose. Probabilmente le Vaevictis Esports rappresentavano un problema per la casa americana, che ha deciso così di privarsene senza troppi giri di parole.

Sicuramente se ne parlerà ancora molto di questo caso, viste anche le accuse di sessismo che l’azienda ha subito recentemente. Sicuramente le ragazze non erano il top a livello competitivo, ma non meritavano un trattamento del genere da parte di un campionato professionistico.


Vaevictis Esports: le ragazze sono state escluse dalla LCL
Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701