Upset potrebbe essere il nuovo botlaner dei Fnatic

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il vuoto lasciato lasciato da Rekkles nei Fnatic sta per essere riempito. Secondo quanto riportato da Esportsmaniacos Upset è ormai pronto ad accasarsi ai Fnatic, ma il suo compito non sarà facile.

Il team inglese sta mettendo una scommessa grossa sulla testa del tedesco, che potrebbe bruciarsi ancora prima d’iniziare la sua avventura con la nuova squadra.

Upset ai Fnatic

Eterna promessa della LEC

Si da quando è arrivato del panorama competitivo europeo, Upset è sempre stato riconosciuto come uno dei più grandi talenti prodotti nel vecchio continente. Purtroppo, negli anni, i risultati ottenuti non sono stati eccezionali, a causa anche dei team in cui ha militato. Personalmente non ha mai mostrato una grande continuità, risultando spesso lezioso e poco propenso al sacrificio.

Fnatic hanno bisogno di qualcuno che sia in grado di prendere per mano la squadra, un leader capace di essere un faro anche nei momenti più bui. Il tedesco non hai mai mostrato questo genere di personalità, ma anzi è stato il primo ad affondare durante il summer split 2020 degli Origen (sua ex squadra). Sarà la mossa giusta per un team che ha bisogno di rivaleggiare contro il super team dei G2?

Un compagno ritrovato

Upset ritroverà, nei Fnatic, il suo vecchio compagni Nisqy. I due hanno giocato insieme nel 2016, con i Melty eSports. Quella squadra vinse il DreamHack di Valencia e la Moba Cup sempre nel 2016. Da allora sono passati tanti anni, League Of Legends è cambiato moltissimo ed i due ragazzi hanno avuto carriere totalmente differenti. Chissà se questo fattore giocherà un ruolo fondamentale nella nuova era dei Fnatic, o se sarà l’ennesimo anno passato alle spalle dei G2 Esports.

La formazione 2021 dei Fnatic

  • Bwipo (toplaner)
  • Selfmade (jungler)
  • Nisqy (midlaner)
  • Upset (botlaner carry)
  • Hylissang (botlaner support)
  • Yamatocannon (coach)

Questo dovrebbe essere il roster che partirà titolare nella prossima stagione di LEC ma, al netto di strani exploit, non sarà in grado di competere con i G2 Esports. E’ un roster che potrebbe avere dei grossi margini di miglioramento, ma non sarà in grado di vincere subito.

Immagini via LoL Esports

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701