Unranked to Master in 60 ore: la storia assurda di Nicklink

Unranked to Master in 60 ore: la storia assurda di Nicklink

Profilo di Rios
 WhatsApp

Lo streamer brasiliano Nicklink ha compiuto una vera e propria impresa: è passato da unrankedmaster in circa 60 ore di gioco continuate. Durante questa sua maratona, il ragazzo non si è mai fermato per dormire, ma si è preso delle brevi pause solo per andare in bagno o mangiare.

Un gesto che molti definirebbero folle, ma che è al limite dell’eroico per alcuni fai di League Of LegendsNicklink comunque non è nuovo a questo genere di sfide, visto che in passato aveva tentato una scalata simile ma senza successo.

Insomma, in un modo o nell’altro, lo streamer brasiliano ha lasciato il segno nella storia della community internazionale del MOBA di Riot.

Da unranked a master in 60 ore

Una sfida personale

L’impresa compiuta da Nicklink non è stata frutto del caso o di un momento di pazzia, ma è qualcosa che è stata pianificata già da tempo. Infatti lo streamer ha più volte tentato la scalata da unranked fino al master più volte, ma non è mai riuscito ad andare oltre le 30 ore.

Giocare e rimanere lucidi per circa tre giorni senza dormire deve essere dura, specialmente in un gioco come League Of Legends. A Nicklink sono servite ben 60 ore di maratona per raggiungere il suo obiettivo, spalmate su 90 partite di soloQ.

Inizialmente è stato tutto facile, visto che negli elo più bassi ha vinto 18 partite di fila, utilizzando il suo Jax (pick principale con il quale ha avuto il 78% di winrate complessivo). La sfida si è fatta più dura negli elo più alti, nei quali non è stato facile prevalere sugli altri giocatori.

La sua forza di volontà e la sua determinazione lo hanno aiutato a superare anche la stanchezza, permettendogli di portare a casa il risultato sperato nel giorno del suo compleanno (11 marzo). La sua storia è subito diventata virale sui social network, che lo hanno elogiato e reso un vero e proprio idolo per la community internazionale di League Of Legends.

ReadyCheck.gg presenta il circuito da 450€ (free-entry) di League of Legends in modalità 1v1

ReadyCheck.gg presenta il circuito da 450€ (free-entry) di League of Legends in modalità 1v1

Profilo di Rios
 WhatsApp

Come un fulmine a ciel sereno e senza paura, ecco che ReadyCheck ha ufficialmente annunciato il primo evento a tre tappe che si terrà nuovamente su League of Legends in modalità 1v1.

A direzione dell’evento ci sarà ancora il preparatissimo staff di ReadyCheck.gg, che dopo il successo dei primi due eventi a premi con iscrizione gratuita, torna a promuovere un nuovo tipo di competizione.

A differenza del precedente torneo 1v1, oltre al premio in denaro, ognuno dei due Round darà ai giocatori anche un certo quantitativo di punti per la leaderboard di League of Legends, che daranno accesso ad un evento finale che si svolgerà durante la prima settimana di Luglio.

League of Legends 1v1, primo circuito di ReadyCheck.gg

Le competizioni si svolgeranno nei seguenti giorni, cliccando sopra ogni data accederete immediatamente alla pagina dedicata su ReadyCheck.gg, dalla quale potrete già iniziare ad iscrivervi. Ogni giocatore può partecipare ad entrambi i ROUND per cercare di accaparrarsi più punti possibili in modo da accedere con sicurezza matematica al main event finale.

Nel caso riusciate ad accaparrarvi abbastanza punti, piazzandovi tra i primi 8 in uno od entrambi i tornei, secondo la formula che vedrete poco più in basso, accederete all’evento finale che si svolgerà GIOVEDÍ 7 LUGLIO ed in cui si sfideranno i migliori 16 della Leaderboard Globale di ReadyCheck.gg.

In palio per quest’ultimo, ci saranno ben 250 EURO. A tutti coloro che fossero interessati, ricordiamo che su ReadyCheck è attiva la funzione di Check In, che vi obbliga a confermare la vostra presenza dalla pagina del torneo almeno 30 minuti prima dell’inizio dello stesso. Allora partecipate numerosi e non dimenticate di dirlo ai vostri amici se siete ”Ready to Check your skills”!

Articoli Correlati:

Riot Phroxzon: “il durability update sta funzionando bene”

Riot Phroxzon: “il durability update sta funzionando bene”

Profilo di Rios
 WhatsApp

In un recente dev blog, pubblicato sul sito di League Of LegendsRiot Phroxzon ha parlato dei grandi aggiornamenti di gioco che abbiamo visto in questo periodo. Il “durability update” ha cambiato il meta dalle radici, ma avrà raggiunto l’obiettivo posto dagli sviluppatori?

Per ora sembra di si, anche se il team sta lavorando per bilanciare altre cose che non funzionano. In primis abbiamo il sistema di “ferite gravi”, che ancora non soddisfa al 100% le esigenze dei programmatori e forse anche di una larga parte dei giocatori.

Ma andiamo a leggere direttamente le parole del rioter, che ha cercato di spiegare il tutto nella maniera più dettagliata possibile.

Riot Phroxzon parla del durability update

Introduzione

“Con l’aggiornamento alla resistenza dei campioni ormai alle spalle, vogliamo condividere con voi le nostre riflessioni in merito. Per ulteriori informazioni sulla nostra gestione dell’aggiornamento alla resistenza, consultate questi Commenti sul gameplay.”

Perché aumentare la resistenza?

“Prima di cominciare, vogliamo rispondere a una domanda che abbiamo visto spesso: perché abbiamo buffato la resistenza invece di nerfare i danni?

Mentre valutavamo i danni in LoL, abbiamo analizzato in modo approfondito sistemi di gioco come rune, oggetti e incantesimi dell’evocatore per capire quali fossero i problemi relativi ai danni a lungo termine. Abbiamo concordato tutti che i danni di questi sistemi erano insieme troppo elevati, ma che erano bilanciati relativamente l’uno all’altro. Per mantenere questo relativo bilanciamento abbiamo deciso di buffare la resistenza dei campioni, in modo da intervenire sui singoli sistemi invece di modificarli tutti.”

Bilanciamento e modifiche

“Come previsto per tutti i grandi aggiornamenti, all’inizio la situazione non era molto bilanciata. Invece di provare a bilanciare preventivamente tutti i campioni in vista di una prima uscita, abbiamo scelto un approccio con interventi rapidi basato sulle migliaia di partite e di dati raccolti nel primo giorno. Nel corso di quel primo giorno abbiamo ribilanciato 11 campioni che erano stati buffati o nerfati troppo dall’aggiornamento. Poi abbiamo iniziato a lavorare sulla patch 12.11, che con più di 60 modifiche è una delle più grandi mai realizzate (scusateci, lettori delle note sulla patch). Inoltre abbiamo inserito altre modifiche mirate a cure e scudi nella patch 12.12.

Detto questo, ci sono ancora delle cose da sistemare. Le classi e gli oggetti non sono ancora del tutto bilanciati, alcuni campioni hanno bisogno di ritocchi e la guarigione è ancora sbilanciata, in un mondo con 40% di Ferita grave.

A proposito dell’attuale situazione di Ferita grave (FG), ci stiamo impegnando a bilanciare il gioco intorno al 40% di riduzione della guarigione. Idealmente non dovreste comprare Ferita grave in ogni partita, dovrebbe essere piuttosto un acquisto in base alle situazioni in partite contro 2 o più campioni curatori. In futuro abbiamo in mente di ridurre le guarigioni per allinearle all’attuale situazione di Ferita grave.”

Considerazioni personali di Riot Phroxzon

“Stiamo ancora bilanciando l’aggiornamento alla resistenza, ma pensiamo stia funzionando relativamente bene. I giocatori di tutte le regioni hanno più occasioni per mostrare le loro abilità e ci segnalano che i combattimenti hanno un ritmo migliore e sono più intellegibili (questi erano due dei nostri obiettivi principali!) Crediamo che combattimenti più lenti offrano ai giocatori più opportunità di dimostrare abilità strategiche come posizionamento e gestione dei tempi di ricarica. Queste piccole dimostrazioni di abilità preparano il palco ai giocatori che potranno dare il meglio nelle incredibili giocate e nei combattimenti a squadre che rendono fantastico LoL.

Abbiamo visto anche altri effetti positivi, come la ridotta “valangosità” delle partite e un (leggero) allungamento dei tempi di gioco.

Crediamo che l’effetto valanga inizialmente sia positivo, dopotutto è giusto che i giocatori possano sfruttare i vantaggi iniziali per determinare il risultato della partita. Detto questo, pensiamo anche che non sia possibile che una partita diventi irrecuperabile dopo 15 minuti. Prima dell’aggiornamento alla resistenza l’effetto valanga era un po’ troppo forte. Ma con campioni più resistenti e torri più forti abbiamo raggiunto un equilibrio che ci soddisfa.

A proposito di partite più lunghe, queste danno ad entrambe le squadre più possibilità di affrontarsi al meglio a fine partita, rendendo le relative strategie e decisioni più importanti rispetto a quanto non fossero nelle partite più brevi. Siamo felici di rendere questi concetti più importanti in LoL, sempre che le partite non diventino troppo lunghe.”

Conclusioni

“Un ringraziamento speciale va al team del gameplay, ma anche agli aiuti dei team dei campioni e dell’analisi di gioco, per aver reso possibile un aggiornamento così grande.

Vogliamo anche ringraziare voi giocatori perché amate il gioco quotidianamente, come noi, e perché ci comunicate i vostri dubbi e le vostre richieste. Siamo emozionati all’idea di continuare a costruire League of Legends con voi!”

Kalista avrà una skin in versione umana?

Kalista avrà una skin in versione umana?

Profilo di Rios
 WhatsApp

Il nuovo trailer che anticipa il libro “Ruination” ci ha mostrato una Kalista inedita, nelle sue vesti umane prima di diventare lo spirito che tutti conosciamo. Dopo aver visto queste immagini molti giocatori si sono chiesti: “il campione avrà mai una skin umana?”.

In League Of Legends abbiamo visto, nel corso del tempo, cose del genere, e Ryze è sicuramente il caso più famoso. Riot potrebbe sfruttare l’uscita di questo racconto per portare questo aspetto della Lancia della vendetta anche in gioco.

Al momento possiamo solo speculare e cercare di capire le intenzioni del team, ma dare una risposta certa non è per nulla semplice.

Kalista in versione umana anche su LoL?

Il libro in uscita

Diverso tempo addietro Riot ha annunciato “Ruination“, un libro che avrebbe dovuto approfondire le vicende legate a ViegoKalistaThresh e la Rovina appunto. Ne avevamo già parlato in un articolo dedicato (cliccate qui se volete approfondire), ma da allora tutto è rimasto un po’ nell’ombra fino a qualche giorno.

Infatti, l’azienda, ha voluto riaccendere la fiamma dell’hype nei confronti di “Ruination“, pubblicando un trailer davvero molto interessante. In queste breve clip, della durata di un minuto, il narratore ci racconta qualcosa in più sulle vicende di Camavor, l’impero su cui regna suo zio Viego (il Re In Rovina).

Ma mentre si ascolta l’incipit delle vicende di cui leggeremo nel libro, il video ci mostra una Kalista in versione umana. Molti fan sono rimasti sbigottiti davanti a questa immagine, chiedendosi se mai potremo vedere la Lancia della Vendetta in questi vesti anche su League Of Legends.

In questi anni abbiamo imparato il modus operandi di Riot, ed abbiamo capito che spesso le cose non sono fatte completamente a caso. L’azienda potrebbe celebrare l’uscita di “Ruination” proprio con le skin umane di ViegoThreshKalista, regalandole ai giocatori o vendendole a prezzi stracciati (come succede per Thresh senza vincoli). Sarebbe una mossa azzeccata, ed andrebbe a generare un grande interesse nei confronti del libro.

Al momento, però, non ci sono state dichiarazioni ufficiali in merito. Tutto rimane nel reame delle speculazioni, ma sarebbe indubbiamente bello avere le forme umane di quei campioni anche in game.