Twitch Rivals 2020: il team italiano chiude con sei sconfitte

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Lunedì e martedì si è tenuta la fase a gironi del Twitch Rivals 2020 di LOL, competizione in cui partecipava la squadra formata da Paolocannone. Già l’anno scorso PaoloFragolaCounter avevano preso parte al torneo, ottenendo dei risultati buoni, ma quest’anno le cose non sono andate bene. Purtroppo la squadra chiuso con sei sconfitte su sei partite giocate, andando ad ottenere lo score opposto allo scorso anno.

Twitch Rivals 2020: un torneo finito male

Un team non preparato e poco sinergico

Lo abbiamo già detto nell’introduzione, ma i risultati ottenuti in questo torneo sono stati deludenti. Le cause di questa disfatta sono tante, ma quella che ha fatto la differenza è stata la poca preparazione generale del team. I ragazzi hanno giocato pochissimo insieme, non avendo la possibilità di creare delle strategie ottimali.

Fazz è stato lasciato fin troppo solo, vista la sua poca esperienza in campo competitivo ed il suo elo molto più basso rispetto agli altri compagni e rispetto agli avversari. Chiaramente le colpe delle sconfitte non sono sue ma, piuttosto, di chi lo ha scelto e non l’ha preparato come doveva o come poteva.

Per quanto FragolaCounterPaolo e coach Sekuar abbiano provato a dare una sinergia generale alla squadra il lavoro complessivo è stato insufficiente.

Degli avversari veramente troppo forti

La squadra italiana aveva tanti difetti, è vero, ma c’è da dire che gli avversari erano su un livello decisamente superiore. In tutti i game, i ragazzi di Paolocannone, non hanno mai avuto la chance di vincere contro dei giocatori che erano decisamente più preparati.

Quando parliamo di preparazione non ci riferiamo ai singoli, ma alle varie strategie di squadra che abbiamo visto da parte loro. Dispiace perché l’anno scorso i ragazzi avevano ottenuto dei risultati importanti, anche contro avversari veramente tosti, mentre oggi tornano a casa con un pugno di mosche.

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701