Tornano gli EU LCS con la prima settimana del Summer Split.

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Venerdì 15 e Sabato 16 Giugno si sono svolte le prime due giornate del Summer Split degli EU LCS, il più grande campionato di League of Legends a livello europeo. Le 10 squadre partecipanti si affronteranno per ottenere un posto ai mondiali, che quest’anno si svolgeranno in Sud Corea.

Le partite sono state estremamente interessanti, soprattutto dal punto di vista della scelta dei campioni. Con i cambiamenti apportati nelle ultime patch, infatti, molto è cambiato nella Landa degli Evocatori, specialmente in corsia inferiore.

L’enorme nerf agli oggetti da critico ha spostato l’interesse dei giocatori su campioni differenti, non necessariamente tiratori. Lucian, Ezreal, Kai’sa, Xayah e Draven sono scelte considerate ancora valide per questo ruolo. Tuttavia, questa settimana, si sono visti Heimerdinger, Lux e perfino Janna e Karma in mano a professionisti che di solito giocano AD Carry.

PRIMA GIORNATA DEL SUMMER SPLIT:

Guarda [ITA[ EU LCS 2018 – W1D1 di PG_Esports su www.twitch.tv

Splyce VS Vitality.

Mentre gli Splyce scelgono dei pick più tradizionali, come Cho’gath, Trundle, Irelia, Kai’sa e Soraka, i Vitality stupiscono sin da subito. Attila (conosciuto nello split precedente come Minitruopax) sceglie Heimerdinger come carry della corsia inferiore, affiancato da Fiddlesticks come supporto. La scelta si dimostra efficace e gli avversari faticano a tener testa alla pressione imposta da questi due campioni. Dall’altro lato della mappa, l’Aatrox di Cabochard detta legge in corsia superiore, aiutato dal Jungler Gillius con il suo Skarner. Jiizuke soffre un po’ con la sua Zoe in corsia centrale contro l’Irelia di Nisqy, ma riesce comunque ad essere determinante durante i combattimenti a squadre. La partita si rivela a senso unico e i Vitality vincono in poco meno di 25 minuti, dopo aver preso il Barone.

H2K VS Giants.

Il game è stato estremamente combattuto. Nonostante i Giants siano quasi sempre in vantaggio, gli H2K non sembrano voler concedere la vittoria agli avversari. Grazie alla loro bot lane Karma/Soraka riescono a resistere vigorosamente alle aggressioni nemiche. La partita si decide dopo 45 minuti, quando gli H2K riescono a vincere un teamfight e a prendere il Drago Maggiore. Purtroppo per loro, però, l’Azir di Betsy riesce ad arrivare nella base nemica mentre gli avversari sono distratti. I Giants vincono con un backdoor ben eseguito dal loro midlaner.

Unicorns of Love VS Schalke 04

Nel terzo game, gli Unicorns of Love mettono inizialmente in crisi la formazione dello Schalke 04. Al 25° minuto, però, gli unicorni si accaniscono sul Cho’gath della formazione tedesca senza visione del team nemico. Lo Schalke riesce a controingaggiare con successo e a ottenere un importante Barone, che consente loro di ritornare in partita. Gli Unicorn provano ad applicare pressione sulla mappa, mandando Aatrox e Yasuo a pushare le corsie laterali. Questo dà ai tedeschi la possibilità di premere sulla corsia centrale in 5 contro 3, grazie al potenziale di push combinato di Camille, Ezreal e Kayle. Lo Schalke 04 riesce a distruggere il nexus nemico al 34° minuto.

G2 VS Roccat.

Gli ex re d’Europa non mostrano alcuna pietà verso i loro avversari. Già al 15° minuto hanno 8000 gold di vantaggio. Ancora una volta, l’esotica bot lane Fiddlesticks/Heimerdinger si dimostra vincente, in particolare contro tiratori a corto raggio come Xayah. I G2 vincono la partita al 23° minuto, senza perdere neanche una struttura.

Fnatic VS Misfits.

I campioni dello Spring Split dell’EU LCS provano a mettere in campo una strategia che sta prendendo piede in Corea negli ultimi tempi: il Gold Funneling. Ciò prevede il sacrificare un giocatore per permettere ad un altro di accumulare risorse più rapidamente. Il piano dei Fnatic è concentrare quanta più esperienza e gold possibile sulla Kai’sa con Punizione di Caps in corsia centrale, sacrificando il Taric di Broxah in giungla con Sfinimento. Anche la corsia inferiore viene selezionata nell’ottica di supportare il midlaner dei Fnatic: Janna nelle mani di Rekkles e Rakan in quelle di Hylissang. Sfortunatamente per loro, i Misfits sembrano conoscere la controffensiva giusta a questa strategia: l’invade. Ogni volta che Caps si addentra nella giungla per farmare, viene invaso e ucciso, con Taric troppo indietro per poter difendere il suo Carry. Ottimo il lavoro di Hans Sama e Sencux rispettivamente con Draven e Lulu, catalizzati dall’ottima Morgana di Mikyx. I Misfits vincono la partita senza troppi problemi in poco meno di 25 minuti.

SECONDA GIORNATA DEL SUMMER SPLIT:

Guarda [ITA] EU LCS 2018 – W1D2 di PG_Esports su www.twitch.tv

Roccat VS H2K.

Entrambe le squadre hanno subito una sconfitta il primo giorno e hanno bisogno della vittoria per risollevarsi in classifica. La partita volge rapidamente in favore dei Roccat, grazie in particolare alla corsia inferiore composta da Ziggs e Pyke, che fa il suo debutto negli EU LCS. Al 25° minuto una carneficina consente alla loro squadra di prendere il barone e chiudere il game con ben 17000 gold di vantaggio.

Misfits VS Unicorns of Love

Nel secondo match, i Misfits trovano facilmente la vittoria contro gli Unicorns of Love. Brillano Hans Sama con Varus e Maxlore con Talyah in Giungla: ottima partita per loro. Infelice la scelta di Lulu come carry in corsia inferiore da parte degli unicorni, mentre il loro Darius manca di incisività. Gragas nel ruolo di supporto si dimostra fondamentale per i Misfits al ventesimo minuto, quando riesce a zonare da solo tutto il team nemico, mentre la sua squadra prende il Barone Nashor. Dopo aver preso questo importante obiettivo e aver ottenuto una carneficina, i Misfits hanno la strada spianata verso il nexus avversario e la vittoria.

Vitality VS Giants.

Nella terza partita, i Vitality affrontano i Giants, stupendo tutti con una corsia inferiore composta da Lux e Pyke. Attila e Jacktroll funzionano magnificamente con questa coppia, che spinge la loro squadra fino alla vittoria. Buona l’impostazione di tutto il team francese, che si coordina in maniera perfetta per ottenere gli obiettivi. L’italiano Jiizuke non brilla in corsia contro la Lulu di Betsy, scelta apposta per contrastarlo, ma riesce, con il suo Talon, ad applicare pressione nelle corsie laterali e a colpire con decisione durante i teamfight.

Schalke 04 VS Fnatic.

Il quarto game vede sfidarsi Schalke 04 e Fnatic, con questi ultimi che provano ancora una volta ad applicare il Gold Funneling. Mid c’è sempre Kai’sa, mentre in giungla, a supportarla, arriva Nunu. In corsia inferiore troviamo Karma e Morgana. Per i primi 20 minuti, la partita sembra una fotocopia di quella del giorno prima, con i Fnatic che subiscono le aggressioni dello Schalke. Grazie alla presenza globale di Shen nel ruolo di supporto e Twisted Fate come midlaner, il team tedesco riesce a ottenere un vantaggio di ben 8000 gold. Il match sembra ormai deciso, ma lo Shalke permette ai Fnatic di prendere il Barone Nashor indisturbati. L’errore si rivela fatale. Kai’sa spinge in corsia centrale protetta da ben 3 supporti, mentre Bwipo ingaggia con il suo Singed. Le strutture nemiche sono ancora tutte in piedi, ma questo non ferma i Fnatic che semplicemente camminano fino al nexus, uccidendo un nemico dopo l’altro e portandosi a vincere la partita.

G2 VS Splyce.

Questa volta sono i G2 a mettere in scena il Gold Funneling, risultando più convincenti dei Fnatic. In corsia centrale c’è sempre Kai’sa, supportata da Braum in Giungla. Nella corsia inferiore, invece del doppio support, torna Heimerdinger come carry, supportato da Soraka. Aatrox chiude la formazione in corsia superiore. Per quanto gli Splyce giochino bene, alla fine cadono sotto gli enormi danni di Aatrox e Kai’sa, che chiude la partita con una quadrupla uccisione.

Conclusioni:

Ottima partenza per Misfits, G2 e Vitality, mentre Splyce e Fnatic deludono un po’ le aspettative. Tuttavia il Summer Split è solo all’inizio. Con un meta così imprevedibile, le prossime partite promettono di regalarci numerose emozioni e sorprese.  Gli EU LCS torneranno venerdì alle 18:00 e sabato alle 17:00.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701