origen playoff

Speciale Playoff EU: Origen

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Gli Origen di Enrique “xPeke” Cedeño Martínez hanno conquistato il quarto posto finale nello Spring Split, garantendosi così l’accesso ai playoff. Nel primo incontro, ovvero ai quarti di finale, se la vedranno contro gli Unicorns of Love. I precedenti annuali sono tutti a loro favore, dal momento che, nei due scontri precedenti, i ragazzi di xPeke hanno ottenuto altrettanti successi.

origen playoff

Ciò in cui gli OG hanno difettato durante la stagione regolare è sicuramente l’attenzione, come ribadito più volte anche dal proprietario del team. Nonostante discrete performance a livello globale, alcuni gravi errori hanno cambiato in negativo il risultato di molte partite. Nonostante contro le squadre inferiori questi non abbiano influito eccessivamente, non si può dire lo stesso dei match chiave. Ogni finestra d’opportunità lasciata aperta ad un top team è risultata inevitabilmente in una sconfitta.
Se gli Origen vorranno avere qualche chance nei playoff, dovranno quindi migliorare di molto la propria concentrazione, evitando imbarazzanti scivoloni.

Con gli Unicorns la partita è sicuramente aperta ed alla portata, ma, in caso di passaggio, l’avversario successivo sarà rappresentato dai G2 Esports, vincitori dello split, nonché compattissimi come team.

A livello individuale, la squadra ha vissuto di molti alti e bassi. Sia Paul “sOAZ” Boyer che Maurice “Amazing” Stückenschneider hanno alternato ottime performance a debacle incredibile. Per loro non esistono vie di mezzo: carry or feed.

Tristan “PowerOfEvil” Schrage non è riuscito a sostituire degnamente Enrique “xPeke” Cedeño Martínez. Probabilmente non a causa sua, poiché è sicuramente un giocatore di talento, ma perché la squadra non riesce a trovare con lui la giusta alchimia. Quando recentemente il vecchio capitano è tornato sul palco è apparso evidente a tutti come l’affiatamento fosse ben maggiore. Non dobbiamo infatti scordare che gli OG hanno la stessa formazione da circa un anno e mezzo e sicuramente avranno stabilito fra loro le giuste meccaniche di squadra.

La bot lane, composta da Alfonso “Mithy” Aguirre Rodriguez e Jesper “Zven” Svenningsen, è sicuramente la corsia più temuta del team. Ad inizio stagione è stato proprio il biondo ADC a caricarsi i compagni sulle spalle ed a portarli alla vittoria quasi da solo. In particolare, quando messo in condizione di nuocere con Kalista o Lucian, Zven è davvero devastante. Questo non è però passato inosservato, tanto che le altre squadre hanno iniziato ad effettuare dei ban mirati su di lui, limitandone di molto l’efficacia. In un certo senso pare di rivedere la scorsa stagione di FORG1VEN.

Da segnalare che gli Origen sono attualmente in una striscia estremamente positiva di successi, avendo vinto tutte e quattro le ultime partite, rispettivamente contro Unicorns of Love, Roccat, Giants e Fnatic. Gli OG hanno terminato la stagione con 11 vittorie e 7 sconfitte, sicuramente ben al di sotto delle aspettative iniziali, che li vedevano come primi favoriti al titolo.

 

 

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701