I Samsung Galaxy sono i nuovi campioni del mondo!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Legends never die… non sempre. Dopo una splendida serie i Samsung Galaxy battono i tre volte campioni degli SKT Telecon T1 laureandosi come nuovi campioni del mondo di League of Legends.

OTTIMA PREPARAZIONE

Gli SKT T1 di Faker hanno mostrato i primi segni di cedimento già nelle due partite precedenti contro Misfits e RNG, andando in svantaggio ma riuscendo a rimontare raggiungendo così la finale. Tuttavia quest’oggi i Samsung Galaxy sono stati in grado di portare a termine l’impresa dopo una splendida serie vinta per 3 a 0. La partita ha messo in mostra l’accuratezza con cui i Samsung Galaxy si sono preparati in vista di un appuntamento così importante come una finale mondiale contro i rivali degli SKT. Chiave di volta per la vittoria è stata la perfezione delle draft con cui i Samsung sono riusciti ad assicurarsi un vantaggio in ogni game. Questo ha permesso anche nei game in cui hanno iniziato in svantaggio di recuperare e ottenere la vittoria finale.

VINCITORI E VINTI

Personale MvP della partita è stato Ruler che, sopratutto con il Varus dell’ultimo game, ha dimostrato di essere molto probabilmente il miglior tiratore al mondo in questo preciso meta. Ottima partita anche di Ambition  che è riuscito a garantire pressione in tutte le fasi dei game ed è riuscito nelle fasi di fight a portare costanti CC tra le file nemiche; una prestazione in generale di cui essere contenti per tutti i componenti dei Samsung Galaxy. Non possono essere altrettanto contenti gli SKT Telecom T1. In generale tutta la squadra ha giocato sottotono rispetto a come sono abituati a giocare. Appaiono, ancora una volta, i limiti di un toplaner come Huni in un meta così orientato verso i tank. Ad esempio il suo Yasuo non è stato in grado di portare alcun vantaggio al proprio team, rivelandosi al contrario inutile nelle fasi centrali della partita. Stesso discorso vale per Peanut che, nonostante la solidità del suo Gragas, non è riuscito ad avere l’impatto desiderato sui 2 game giocati; molto meglio Blank subentrato nel terzo game.

FINE DI UN’ERA

Forse è ancora presto per parlare di fine di un’era ma vanno riconsiderate alcune certezze. Sicuramente questa Bo5 contro i Samsung Galaxy e, più in generale, l’intero percorso ai mondiali hanno evidenziato delle problematiche interne da non sottovalutare quando si parla di un team così dominante come gli SKT Telecom T1. Personalmente non penso che Huni abbia meritato, per quanto dimostrato, di essere riconfermato per il prossimo anno. Come detto in precedenza troppe volte ha dimostrato segni di cedimento anche contro i team minori in LCK, arrivando per larga parte dello Split ad essere sostituito da Untara. Ma probabilmente bisogna fare un discorso più ampio: potrebbe essere questo l’anno di una grande rivoluzione in casa SKT T1? L’unico certo del posto è sicuramente Faker. 

LA REPLICA

Giuliano "Yushiiko" Maenza

Ex-giocatore agonistico di calcio, negli eSports ho ritrovato tante di quelle componenti che mi hanno fatto innamorare proprio di questo sport. Seguo il competitive di League of Legends da ormai quattro anni e gioco, divisione scapoli e ammogliati, da cinque. Laureato triennale con una tesi sugli eSports e Twitch.TV, attualmente studio Marketing & Digital Communication a Roma per la magistrale.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701