Rift Rivals: EU e NA pari dopo la prima giornata

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ieri sera ha avuto inizio per l’Europa il Rift Rivals, evento che accende la competizione tra le varie regioni del mondo. Come già spiegato in questo articolo, l’Europa dovrà vedersela con il Nord America per dimostrare ai giocatori di tutto il mondo che EU>NA.

Al torneo parteciperanno 6 squadre, 3 per regione: Fnatic, G2 e Splyce rappresenteranno l’Europa; Echo Fox, Team Liquid e 100 Thieves combatteranno per il Nord America.

La rivalità tra EU e NA è da sempre molto sentita, ma è vissuta dalla comunità con spirito goliardico. Vincere è importante, ma divertirsi lo è ancora di più. Proprio per questo, la prima partita di ieri sera è stata una ARURF, giocata al solo scopo di intrattenere il pubblico. Vedere dei professionisti cimentarsi in una modalità così rapida e folle ha dell’incredibile.

Ma una volta rotto il ghiaccio con qualche risata, è il momento di fare sul serio. Ecco un riassunto delle partite giocate ieri sera.

Fnatic VS Echo Fox

La competizione vera e propria si apre con i Fnatic, campioni dello Spring Split europeo, contro gli Echo Fox, rappresentanti del nord america. La squadra europea lascia ancora una volta in panchina Rekkles, storico tiratore dei FNC, preferendo il giovane Bwipo. Gli americani decidono di applicare la strategia del Gold Funneling, puntando tutto sulla Kai’sa mid di Altec, affiancata in giungla Dardoch con Alistar. Huni occupa la corsia superiore con Renekton, mentre la corsia inferiore è affidata a Damonte e Adrian rispettivamente con Syndra e Morgana.

I Fnatic rispondono mischiando le carte in tavola. Questa volta sarà Bwipo con Ornn ad andare in corsia superiore, mentre sOAZ si sposta in botlane con il suo Heimerdinger, affiancato dalla Soraka di Hylissang. Chiudono la formazione Broxah con Trundle in Giungla e Caps con Taliyah nella corsia centrale.

La squadra europea si dimostra da subito più abile nel focalizzarsi sugli obiettivi. Gli Echo Fox trovano la prima torre della partita solo al minuto 18, quando i Fnatic hanno già abbattuto ben 5 strutture nemiche. Il Nord America non riesce a sfruttare correttamente il Funneling su Kai’sa e il Renekton di Huni sembra l’unico campione a potersi frapporre tra i Fnatic e la vittoria. Non basta però a gestire i danni dell’Heimerdinger di sOAZ, che si dimostra essere la minaccia più grande del team europeo. Ottimi anche Bwipo e Broxah che riescono a frenare l’avanzata di Huni. Sottotono, invece, le prestazioni di Caps e Hylissang, quest’ultimo reo di aver lasciato spesso morire i suoi compagni di squadra con la sua cura globale ancora disponibile.

Poco importa, tuttavia. I Fnatic portano a casa la prima vittoria per l’Europa in 30 minuti con un vantaggio di quasi 10000 gold , dopo aver preso 2 Baroni e tutte le strutture avversarie.

Team Liquid VS Splyce

La seconda partita vede affrontarsi il Team Liquid per il Nord America e gli Splyce per l’Europa. Nonostante l’ottimo terzo posto ottenuto nello Spring Split, il team europeo ha dimostrato, nelle ultime settimane, di non aver ancora digerito i cambiamenti introdotti con le ultime patch. Pessima la loro scelta di contrapporre Zac alla Sejuani di Xmithie, che si dimostra essere molto più incisiva in ogni fase della partita.

Il match si decide al minuto 18, quando gli Splyce provano a prendere il Messaggero della Landa con una chiamata troppo prevedibile per avversari. I Liquid ingaggiano il team europeo che non può far altro che soccombere sotto i colpi nemici. Il messaggero finisce nelle mani del team americano, che riesce inoltre a infliggere una pesante carneficina alla squadra europea.

Nei successivi 10 minuti, i nordamericani prendono sempre più vantaggio, ottengono il Barone Nashor e chiudono la partita, riportando il punteggio tra le due regioni sul 1-1.

G2 VS 100 Thieves

Il terzo match del torneo vede scontrarsi i G2, attualmente primi in classifica negli LCS europei, contro i 100 Thieves nordamericani. Prima dell’inizio della partita vera è propria, viene disputata una 2v2 nell’Abisso Ululante. La squadra vincitrice potrà scegliere se giocare dal lato blu o rosso; gli sconfitti dovranno adattarsi. Wunder e Perkz vincono facilmente lo scontro per i G2, sfruttando la combo tra il muro di Anivia e lo stordimento di Poppy. Poco possono fare Brandini e Levi con Fiddlestick e Syndra.

Nella partita 5v5, i 100 Thieves scelgono la strategia del Gold Funneling su Graves mid, affiancato da Braum come support/jungler. Al contrario i G2, che hanno fatto del Funneling la loro bandiera durante le ultime settimane, decidono di giocare con una composizione più tradizionale. Il loro Jungler Jankos può finalmente giocare un campione aggressivo come Nocturne, portando vantaggio su tutte le corsie. Stupisce positivamente anche Wunder con il suo Aatrox, campione considerato lento e macchinoso dopo il rework. Il Rumble di Brandini riesce a fare ben poco contro di lui. Gli americani perdono tutte le torri della corsia superiore in poco più di 15 minuti.

I 100 Thieves riescono a prendere ben 2 Baroni durante la partita ma, grazie al vantaggio accumulato in precedenza, i G2 riescono a negare qualsiasi azione aggressiva da parte degli avversari. Gli americani provano a resistere in tutti i modi ma, dopo un lungo assedio, gli europei riescono a penetrare le difese nemiche e a distruggere il Nexus. Due vittorie per l’Europa, una per il Nord America.

Echo Fox VS Splyce

Anche l’ultima partita della giornata viene preceduta da una 2v2. KaSing e Kobbe giocano Lux e Syndra per gli Splyce, mentre Huni e Adrian scelgono Taliyah e Alistar per gli Echo Fox. La vittoria finisce nelle mani della coppia europea, che permette agli Splyce di scegliere il lato rosso.

Nei primi minuti il match sembra molto equilibrato, ma la Kindred di Dardoch, nonostante un inizio un po’ incerto, riesce a raccogliere diversi marchi per la sua passiva. Questo permette alla squadra americana di aggredire le strutture degli Splyce, grazie anche agli ingaggi di Huni con il suo Ornn e alla protezione offerta dallo Shen di Adrian.

Il Mundo di Odoamne e lo Swain di Kobe vedono le proprie cure drasticamente ridotte dagli oggetti con Ferita Grave acquistati dalla squadra americana. Grazie a questo, gli Echo Fox riescono a uscire vittoriosi da ogni combattimento, prendendo sempre più vantaggio. La partita termina in poco più di 30 minuti, con i Fox che riescono a riportare il Nord America sul 2-2.

La sfida tra Europa e America continua stasera alle ore 21,30. Sarà possibile seguire la diretta su Twitch sul canale di Riot Games o, in italiano, su PG_Esports. Con un pareggio come risultato della prima giornata, entrambe le “fazioni” daranno il massimo per prevalere.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701