Rework di Akali, l’assassina solitaria. Abilità e Gameplay

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Continua a crescere l’Hype per il rework di Akali, l’assassina solitaria. La maggior parte dei giocatori non vedono l’ora di potersi mettere alla prova con il nuovo kit di questo campione. Altri lamentano la perdita del suo innato rubavita magico e della sua capacità di inseguire senza sforzo i bersagli.

Il nuovo set di skill di Akali aggiunge grande complessità al campione. Le abilità diventano delle Skillshot, basate cioè sull’effettiva capacità del giocatore di sfruttarle efficacemente. La nuova assassina solitaria avrà ancora la possibilità di inseguire ed eliminare i bersagli fragili, ma gioverà maggiormente dal riposizionamento sul campo di battaglia e dalla capacità del giocatore di sfruttare appieno le sue abilità.

Ogni singola abilità è stata modificata, dalla passiva alla suprema. Vediamo ora nel dettaglio tutti i cambiamenti apportati al suo set.

PASSIVA: MARCHIO DELL’ASSASSINO

Come già anticipato, i giocatori di Akali dovranno imparare a sfruttare bene la loro posizione in combattimento. Dopo aver colpito un campione nemico con un’abilità, comparirà un anello intorno ad esso. L’assassina solitaria ottiene velocità di movimento muovendosi verso l’anello, quindi lontano dal nemico. Questo le permetterà di ritirarsi facilmente dopo aver messo a segno un colpo, utile soprattutto nei trade in fase di corsia.

Ma l’abilità non offre solo questo. Attraversare l’anello conferisce ad Akali gittata e danno aggiuntivo sul prossimo attacco, oltre a un nuovo boost alla velocità di movimento, stavolta verso il nemico. Mettere a segno il colpo potenziato ripristinerà inoltre parte della sua energia. Questo aiuterà l’assassina a reingaggiare l’avversario e mettere segno un’uccisione.

Q: ATTACCO A CINQUE PUNTE

Akali lancia 5 kunai in un’area conica di fronte a lei, rallentando i nemici che si trovano alla distanza massima del cono. Se l’abilità è lanciata quando Akali ha il massimo dell’energia, l’assassina si cura per una percentuale dei danni inflitti. Inoltre, portare l’abilità al massimo grado conferisce danni extra su mostri e minions.

Questo potrebbe spingere il giocatore a dover fare una scelta. Meglio portare subito l’abilità al massimo per avere waveclear e cure, o scegliere di aumentare un’altra abilità per massimizzare il potenziale di aggressione?

L’abilità ha una ricarica estremamente bassa, ma un notevole costo in energia. Sfruttare saggiamente la passiva e la W (che analizziamo a breve) per rigenerare la propria barra delle risorse sarà la chiave per la corretta esecuzione.

W: VELO DI PENOMBRA

Questa abilità introduce una nuova meccanica all’interno di League of Legends: l’Oscuramento. All’attivazione della spell, Akali recupera energia, creando una cortina fumogena che si diffonde creando un’area a forma di anello. Mentre è nel fumo, l’assassina solitaria è oscurata. Anche se può essere rivelata, non può essere colpita da attacchi o abilità, nemmeno dalle torri.

Uscire e rientrare dal fumo permette di estendere ulteriormente la durata del velo, spingendo ancora una volta Akali a muoversi sul campo di battaglia, invece di restare ferma. La capacità di ignorare gli attacchi delle torri facilità i dive, rendendo questo campione estremamente opprimente, sempre ammesso che riesca a trovare il vantaggio necessario.

E: CAPRIOLA SHURIKEN

Akali compie un salto all’indietro, lanciando uno shuriken di fronte a lei, che danneggia e marchia il primo nemico colpito. Riattivare l’abilità permette di scattare verso il marchio, danneggiando ogni nemico attraversato. Questa skill ricorda molto la sua vecchia suprema, con la differenza che sarà necessario colpire il nemico prima di effettuare lo scatto.

L’abilità sinergizza perfettamente con la sua passiva. Se usata alla giusta distanza dall’avversario, infatti, permette di uscire dall’anello con la capriola all’indietro, permettendo poi di riattivare l’abilità per saltare sul nemico e mettere a segno l’attacco potenziato.

È inoltre possibile usarla sulla sua W [Velo di Penombra], permettendo ad Akali di scattare nel fumo e mettersi al riparo, se le cose dovessero volgere al peggio.

R: ESECUZIONE PERFETTA

La suprema di Akali conferisce al campione un’ulteriore fonte di mobilità. L’assassina dell’ombra può scattare 2 volte, con una breve pausa tra i due scatti. Il primo scatto infligge danni fisici e stordisce brevemente gli avversari. Il secondo scatto, invece, infligge danni magici in base alla salute mancante dei bersagli.

Anche questa abilità è uno Skillshot, al contrario della sua vecchia suprema che era a bersaglio. Questo, però, potrebbe permettere ad Akali di usarle l’abilità “a vuoto” semplicemente per riposizionarsi in una posizione più vantaggiosa per lei.

Ancora una volta, spetterà all’intelligenza del giocatore decidere il modo migliore per utilizzare la tecnica, concetto che più che mai sembra fondante nel rework di questo campione.

CONSIDERAZIONI FINALI

L’eccitazione della community per il Rework di Akali è ben giustificata dal suo nuovo kit, che trasforma un campione tutto sommato semplice in assassina che deve sfruttare bene le sue armi, se vuole essere determinante in partita.

Bilanciare questo “nuovo” personaggio non sarà facile. L’enorme quantità di strumenti a sua disposizione, dagli scatti allo stordimento, dall’oscuramento al waveclear, potrebbero renderla una sfida impegnativa non solo per i giocatori, ma anche per il team di bilanciamento.

Per ora il campione è in prova sul server di test (PBE) dove, nelle prossime settimane, verrà analizzato e modificato in base alle sua performance. In attesa del suo rilascio ufficiale, visitate anche questo link per ammirare il restyling delle sue skin. Nota particolare per l’aspetto Akali Cremisi, che diventa Akali Infernale, passando dall’essere poco più che una chroma, a un aspetto degno di questo nome.

Per ulteriori informazioni sul campione, visitate la pagina di League of Legends https://euw.leagueoflegends.com/it/featured/champion-reveal-akali

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701