Rekkles ed i G2 Esports pronti ad ufficializzare il contratto

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Poco meno di un’ora fa, Rekkles, ha certificato il suo addio ai Fnatic. Lo svedese ha deciso di non prolungare il rapporto con il suo storico team, per tentare una nuova avventura. Secondo quanto riportato da Pablo Suarez, il ragazzo avrebbe scelto i G2 Esports e sarebbe ormai in pronto a comunicare il tutto in maniera ufficiale.

Rekkles ai G2 Esports

Dettagli del contratto

Al momento non si hanno dettagli ufficiali in merito al contratto che legherà lo svedese ai G2, ma stanno nascendo molte ipotesi in merito. Probabilmente vedremo un rapporto che durerà, almeno, per tutto il 2021 con opzione di rinnovo anche per il 2022. Le cifre saranno al top della classe e lo stipendio potrebbe raggiungere un numero molto grande. Nei prossimi giorni avremo tutti i dettagli del caso, vedremo se tutte le ipotesi fatte saranno concretizzate o no.

Il miglior team europeo della storia

L’arrivo di Rekkles conferisce una certa aura d’imbattibilità al team dei G2 Esports. In questi due anni abbiamo visto un roster stellare, che ha vinto ben quattro split ed un MSI, arrivando in finale dei Worlds 2019 ed in semifinale dei Worlds 2020. Questa nuova iterazione del team spagnolo promette di fare ancora meglio, per portare il brand di Ocelote verso nuove vette. A questo punto l’obiettivo principale sarà la vittoria del mondiale e la riconferma del titolo del MSI (si, i G2 sono ancora i campioni del torneo). Ma la domanda vera è: Rekkles si adatterà allo stile dei G2?

E’ una domanda a cui, attualmente, non si può dare risposta. L’evoluzione del meta e la chimica tra i giocatori saranno due fattori determinanti, decideranno il successo o il fallimento di questo nuovo roster. Avere due “prime donne” come RekklesCaps nello stesso team potrebbe essere una benedizione o una maledizione, il coaching staff dei G2 dovrà fare un lavoro certosino per amalgamare tutti al meglio. Aspettiamo l’inizio della LEC per vedere cosa succederà e come risponderanno gli storici rivali dei Fnatic.

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701