Regional Qualifier: gli Splyce vincono una serie poco esaltante

Profilo di Rios
 WhatsApp

Il regional qualifier europeo non inizia nel migliore dei modi. Infatti nel primo match abbiamo visto OrigenSplyce, che non hanno offerto uno spettacolo all’altezza delle aspettative.

Durante la settimana scorsa ci siamo abituati ad un livello di gioco frenetico ed organizzato, ma questi due team sono stati (a dir poco) soporiferi. In ogni caso le Vipere sono state in grado di vincere la battaglia, conquistando un posto nel match contro gli Schalke 04.

Dispiace per gli Origen che hanno dovuto giocare senza il loro jungler titolare, colpito all’ultimo minuto da un problema di salute non specificato. Il sostituto, Zanzarah, non è riuscito ad essere incisivo nel corso della serie, ma comunque non si può colpevolizzare più di tanto un ragazzo che, fino a qualche giorno fa, stava giocando l’European Masters.

Un regional qualifier all’insegna della noia

Per quanto OrigenSplyce abbiano tirato la serie sino al quinto game, non sono stati capaci di offrire un livello di gioco all’altezza della competizione. Durante ogni partita abbiamo visto i due team confusi e spaesati, forse troppo impauriti dal peso della posta in gioco. Questo fattore ha influito molto sullo spettacolo, ed ha reso la serie esageratamente pesante.

La settimana scorsa abbiamo assistito a cinque game tra G2Fnatic, ma dopo cinque ore di game ne volevamo ancora. Invece ieri non vedevamo l’ora che la serie finisse.

Metodicità esasperante

Durante la stagione regolare, abbiamo visto il modo di giocare di queste due squadre, ma durante il regional qualifier ci aspettavamo qualcosa di più coraggioso da parte loro. Invece no, entrambi hanno continuato ad usare le stesse strategie e le stesse team comp standard che ci hanno mostrato durante le fasi di campionato.

Il gioco degli Splyce è qualcosa che, in questo meta, risulta troppo leggibile e counterabile. Non sempre le varie squadre, europee e non, ti lasciano arrivare sul terreno del late game. Onestamente non ci si può presentare al Mondiale avendo solo questa strategia in mente.

Dall’altro lato gli Origen, in queste due settimane di pausa, non sono riusciti ad innovare il loro sistema di gioco. Anche nel regional qualifier sono risultati leggibili e ben poco sinergici tra di loro. Non avere Kold in jungle ha pesato molto, ma non è una giustificazione valida. Molti di noi speravano nel team di xPeke, in quanto nessuno aveva contezza di ciò che avrebbero potuto preparare in queste due settimane di lontananza dallo stage, ma puntualmente siamo stati delusi.

Chi arriverà al Mondiale?

Con gli Origen fuori dai giochi, oggi SplyceSchalke 04 si contenderanno un posto per i Worlds in quanto i Fnatic (finalisti del Regional Qualifier) sono già sicuri del loro spot. Dopo la partita di ieri, crediamo che le Vipere dorate avranno delle serie difficoltà contro i loro avversari che, al momento, sembrano molto più preparati.

Il livello di gioco degli Schalke sembra una o due spanne superiore, ed anche le loro opzioni strategiche sono molteplici. Sicuramente sanno come tenere a freno gli Splyce, e da parte loro ci aspettiamo un 3-0 netto. Chiaramente nessuno di questi due team avrà speranze contro i Fnatic che, attualmente, sembrano di un altro pianeta.

Immagini via LoL Esports

Renata Glasc dovrebbe essere il nuovo campione di LoL

Profilo di Rios
 WhatsApp

Qualche ora fa, Riot ha aperto un sito tutto nuovo, dedicato alle Glasc Industries. La compagnia fittizia di Zaun ci mostra un teaser del nuovo campione, che dovrebbe essere Renata Glasc e non Corina Veraza come detto in un articolo dedicato.

Questa compagnia dovrebbe essere quindi la copertura del nostro nuovo personaggio, capace di influenzare tutti attraverso il denaro. Un lancio davvero sui generis, che però genera davvero tantissima curiosità all’interno delle varie community del gioco.

Ma cerchiamo di capire chi è questo misterioso campione e cosa fanno le lussuosissime Glasc Industries che puntano a conquistare anche Piltover.

Renata e le Glasc Industries

I prodotti Glasc

COLLEZIONE DI LUSSO

Per soddisfare i tuoi più grandi desideri.

Dalla fusione tra un’estetica superiore e l’innovazione all’avanguardia, ecco una collezione limitata di fragranze seducenti, di soluzioni per l’autodifesa e di tecnologia per protesi potenziate. Indossa la bellezza unica di Zaun, ovunque tu sia.

COLLEZIONE COMMERCIALE

Andiamo incontro a ogni esigenza.

Scopri soluzioni chemtech eleganti e convenienti per qualsiasi stile di vita, dalle unità filtranti di uso quotidiano, alle protesi per arti e all’alchimia medica. Applichiamo la tecnologia nata dalle menti più brillanti per risolvere i più grandi problemi di Zaun.

La storia

Abbiamo iniziato con un sogno: creare prodotti chemtech economici, eleganti e accessibili a tutti.Partendo da Zaun, ci impegniamo a migliorare la vita e a conquistare la fiducia della nostra comunità. Abbiamo donato centinaia di respiratori alle vittime del fuoco alchemico tossico dello scorso anno. Ora ci stiamo espandendo, a partire dalla Città del progresso.La Glasc Industrie collabora con menti brillanti per produrre soluzioni di prim’ordine e il nostro programma di apprendistato stimola ispirazioni inedite. Il nostro obiettivo è diventare il produttore più rivoluzionario e significativo al mondo.

La fondatrice

Di umili origini nel Sump di Zaun, Renata Glasc, fondatrice della Glasc Industrie, si è lasciata ispirare dalle pratiche alchemiche di famiglia per migliorare la vita a Zaun e Piltover. Negli ultimi 30 anni il suo lavoro visionario ha toccato lo sviluppo civile, la tecnologia e la filantropia, collaborando sia con i cittadini che con i baroni chimici per proteggere le strade.Al momento, cerca di far raggiungere alla Glasc Industrie il suo prossimo obiettivo: ridefinire la bellezza attraverso la tecnologia all’avanguardia. Per chi ambisce a un futuro grandioso, Renata Glasc è un punto fermo.

LEC: la settimana del derby d’Europa

Profilo di Rios
 WhatsApp

Finalmente siamo arrivati. Il momento più atteso di tutte la stagione di LEC è giunto, già alla terza settimana di campionato. In questo week-end, infatti, potremo assistere al derby d’Europa, che si giocherà tra i Fnatic ed i G2 Esports.

Si confronteranno due roster sostanzialmente diversi rispetto allo scorso anno, ma comunque il fascino di questa sfida non è cambiato. Si tratta di una rivalità storica, la più importante mai vista nel Vecchio Continente. Una partita che nessun fan di League Of Legends vorrà perdere.

Sicuramente le due squadre arrivano a questa partita con due stati di forma e delle posizioni in classifica differenti, ma tutto questo non cambia delle premesse di alto livello.

Il derby della LEC

Gli imbattuti

Mancano ormai poche ore alla prima partita di questa terza settimana della LEC, a cui i Fnatic arrivano in uno stato di forma quasi eccellente. La squadra è ancora imbattuta, ed attualmente siede comodamente al primo posto della classifica con ben cinque vittorie su cinque match giocati.

Il team ancora non ha raggiunto il suo massimo stato di forma, sicuramente, ma ha già fatto vedere delle cose importanti. In primis abbiamo ammirato un Wunder che, lentamente, sta tornando sui quei livelli di eccellenza che difficilmente ha raggiunto nel 2021.

Inoltre RarozkHumanoid si stanno adattando molto bene ai nuovi compagni, diventando sempre più puliti nelle loro azioni dopo ogni partita. A tutto questo dovete aggiungere la migliore corsia inferiore d’Europa, composta da Upset ed Hylissang, che continuano a migliorare con il passare del tempo.

Insomma, una squadra che ha iniziato lo split nel migliore dei modi, che ha mostrato dei punti ma anche capace di mostrare un livello di gioco altissimo a tratti. Sicuramente nel derby sono i favoriti, e con Wunder che ha voglia di rivalsa nei confronti dei G2, il match potrebbe diventare una polveriera in pochissimo tempo.

Serve tempo

Cambiare due giocatori d’esperienza come RekklesMikyx per affidarsi a due rookie (anche se Targamas ha già giocato in EU LCS) era una scommessa coraggiosa, che avrebbe potuto far naufragare tutta la nave dei G2 Esports. Fortunatamente, i due hanno dimostrato di potersela giocare con i grandi, facendosi valere in diverse partite.

L’unico punto debole di questa corsia inferiore è l’esperienza, che è un fattore non da poco. Questo discorso si è materializzato nella partita giocata contro i Vitality, in cui FlakkedTargamas hanno sottovalutato pesantemente l’aggressività di Selfmade con Xin Zhao nelle prime fasi di game.

G2 Esports, inoltre, devono ancora sistemare qualche meccanismo e devono pulire le comunicazioni che non sempre sono state pulitissime (anche a causa del COVID che ha colpito la squadra). Insomma, gli ex campioni della LEC sono ancora un cantiere aperto, e per trovare un punto contro questi Fnatic dovranno giocare al 110%.

JankosCaps hanno delle enormi responsabilità nel tenere sotto controllo Upset ed Hylissang, in quanto potrebbero facilmente prendere il sopravvento sulla partita. Infine Dylan Falco non può permettersi di relegare Broken Blade su un ruolo improntato all’utility, visto che fino ad ora ha dimostrato di saper gestire meglio le cose quando può essere il carry della squadra.

Motivazioni

Per quanto sulla carta i Fnatic siano i favoriti in questo match, non è pensabile affidarsi solo alle statistiche quando si parla del derby della LEC. Infatti è una partita ricca di motivazioni e narrative, che possono condizionarne l’andamento generale.

Quando i G2 Esports hanno davanti i loro storici rivali, riescono a tirare fuori anche quello che non hanno, eliminando di fatto i problemi. Quella sconfitta subita nei playoff del summer split 2021, che ha eliminato gli spagnoli dalla corsa ai Worlds, brucia ancora moltissimo.

Proprio per questo motivo, crediamo che non ci sia mai una squadra favorita in un match del genere. Sicuramente vedremo uno spettacolo di altissimo livello, che ci farà emozionare. L’appuntamento rimane fissato per sabato 29 gennaio alle 21.

Rekkles spiega perché dovreste mutare la chat in ogni game

Profilo di Rios
 WhatsApp

In un recente streaming, andato in onda su Twitch, Rekkles ha spiegato perché muta la chat in ogni game, “invitando” anche i suoi spettatori a farlo. L’ex G2 ha chiaramente detto che non c’è nemmeno una singola ragione per non farlo, visto il flame presente.

Capita davvero poche volte di trovare qualcuno disposto a comunicare sul serio o aiutare, perciò la chat è soltanto un qualcosa che distrae e non aiuta a vincere. Un’opinione molto condivisibile, che potrebbe davvero svoltare il nostro modo di affrontare le soloQ.

Andiamo a leggere tutte le motivazioni del tiratore svedese, per cercare di capire il suo metodo e magari cercare di farlo nostro.

Rekkles e la chat in soloQ

Le dichiarazioni

ENG

“Is there any reason why you mute all in game? Is there any reason to not mute all in game? Give me one good reason not to mute every single game you play. Pings? Informations from others? From my experience people don’t give information that is usefull to others. The only time people ever give informations is when they are pissed, or mad, or titled and just wanna type something stupid, or ping you six times, or a question mark ping.

Yeah, just anything that is not helping you, so I see that question the other way around: Is there any reason not to mute all? I don’t feel like I’m missing out on anything. And actually, if you really want to get better as a player, then you might as well look at the map yourself.

Instead of being mad at the guy on mid for not pinging missing, just look yourself, or try to learn how to look yourself, or pay attention yourself. This will help you more than giving bad energy to someone you don’t know and someone you never will play with again.”

ITA

“C’è una ragione per cui muti tutti in game? (domanda della chat n.d.r.) C’è una ragione per non mutare tutti in game? (risposta di Rekkles alla domanda n.d.r.) Datemi una buona ragione per non mutare tutti in ogni game. Pings? Informazioni per gli altri?

Secondo la mia esperienza le persone non danno mai un’informazione utile agli altri. L’unica volta in cui le persone danno informazioni è quando sono scocciate, o arrabbiate, o solamente tiltate e vogliono scrivere qualcosa di stupido in chat, o vogliono pingarti sei volte, oppure ti fanno un punto interrogativo.

Si, solo cose che non ti stanno aiutando, quindi io vedo quella domanda dall’altro lato: c’è una ragione per non mutare tutti? Non sento di star perdendo qualcosa. Ed in realtà, se vuoi diventare davvero un giocatore migliore, dovresti guardare la mappa da solo. 

Invece di essere arrabbiato con chi è in mid per non aver pingato il missing, guarda da solo, oppure impara a guardare da solo, oppure ancora fai attenzione da solo. Questo ti aiuterà molto di più del dare energia negativa a qualcuno che non conosci e con cui non giocherai mai più.”