Project L: non aspettatevi una beta del gioco per il 2021

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Secondo quanto dichiarato di recente da RiotProject L (il tanto atteso picchiaduro con i personaggi di LoL) non avrà una beta nel 2021. Lo stadio di sviluppo del gioco sembra molto acerbo, cosa che convinto l’azienda ad allungare ancora i tempi per il reveal del titolo.

Nessuna beta per Project L nel 2021

Il tweet di Tom Cannon

Se siete fan di League Of Legends, starete sicuramente aspettando con trepidazione il fantomatico Project L, picchiaduro sviluppato da Riot e basato sui personaggi del MOBA tanto amato dal pubblico. Il titolo è stato mostrato per la prima volta durante la celebrazione dei 10 anni di LoL, ma da allora le notizie si sono fatte sempre più rare.

I giocatori si sono chiesti che fine avesse fatto il gioco, dato che l’azienda ha smesso di fornire aggiornamenti in merito. Dopo tanto silenzio, è arrivato un tweet lapidario di Tom Cannon, che ha chiuso le porte alla speranza di vedere un beta (pubblica o privata) dedicata al picchiaduro.

ENG

Glad you’re hype for Project L. The game is on track with many core systems in place, but we still have a ways to go. Pls do not expect a beta (public or private) any time soon, and def. not this year. We’re planning a dev update for around the end of this year to share more about the game. Until then, sit tight!”

ITA

” Mi fa piacere che siate in hype per Project L. Il gioco è sulla buona strada con molti core system al posto giusto, ma abbiamo ancora molta strada da fare. Per favore, non aspettatevi una beta (pubblica o privata) nel breve periodo, e sicuramente non entro quest’anno. Stiamo pianificando un dev update che dovrebbe arrivare alla fine dell’anno per condividere con voi qualcosa in più in merito al gioco. Fino ad allora, dovrete aspettare.”

Un playtest a Los Angeles

Per quanto Tom Cannon abbia escluso la presenza di una beta pubblica o privata nel 2021, Riot sta comunque testando il gioco con alcune persone selezionate. Secondo quanto riportato da Dot Esports, infatti, ci sarebbe stato un playtest a Los Angeles dal 23 al 25 aprile.

Project rappresenta una grossa scommessa per Riot, che si avvicina al mondo dei picchiaduro per la prima volta. L’azienda vuole fare le cose per bene, ed avrà la massima cura per questo progetto estremamente delicato. Purtroppo il grande pubblico dovrà aspettare ancora per mettere le mani sul gioco, anche se gli aggiornamenti degli sviluppatori in merito arriveranno presto.

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701