Project Avarosa: il nuovo programma degli SK Gaming destinato alle donne ed alle persone non binarie

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

L’organizzazione tedesca degli SK Gaming ha da poco annunciato Project Avarosa, un programma nato per aiutare lo sviluppo delle donne e delle persone non-binarie in LoL. Da sempre, queste categorie, hanno avuto parecchie difficoltà ad inserirsi nel mondo professionale, ed è proprio per questo che è nato il progetto.

Frutto di un lavoro durato due anni, Project Avarosa darà supporto concreto, attraverso cinque bootcamp che si svolgeranno nel corso dell’anno. Ma il tutto proseguirà anche nel 2022, con altre iniziative volte a non abbandonare il lavoro che si farà in questi mesi.

Chiunque si potrà iscrivere a questa iniziativa, basta solo rispettare i requisiti minimi richiesti sulla pagina ufficiale del programma.

Gli SK Gaming lanciano Project Avarosa

Difficoltà

Storicamente, le donne, hanno sempre avuto grossissime difficoltà ad inserirsi nel contesto competitivo di League Of Legends. Ricordiamo la storia della povera Remilia, oppure il terribile disastro delle Veavictis Esports, diventate una grossa operazione di marketing malriuscita.

Nonostante questo, però, molte donne sono riuscite a fare carriera nelle varie casting crew delle leghe regionali. Pensiamo a SjokzFroskurinnCandice (in LPL) e Laure Valée. Insomma una disparità netta, che gli SK Gaming vogliono colmare con Project Avarosa.

In cosa consiste il progetto?

Da diversi anni, ormai, gli SK Gaming vantano una grande esperienza nel settore degli esports, anche quando si parla di donne. Nei primi anni del 2000, le SK Ladies, avevano il loro grosso seguito su CS:GO, e forse proprio questa cosa ha ispirato la nascita di Project Avarosa.

Secondo quanto riportato sul sito ufficiale, l’obiettivo principale del programma sarebbe quello di “fare scouting e costruire un team di League Of Legends composto interamente da donne e persone non binarie”. Tutti i giocatori e le giocatrici ammesse al progetto parteciperanno a cinque bootcamp, che si terranno tra ottobre e dicembre 2021. Inoltre saranno tutti ospitati nella sede degli SK GamingColonia.

Per entrare a far parte di Project Avarosa si dovranno rispettare questi requisiti minimi: avere almeno 16 anni, avere un elo platino 2 o superiore, identificarsi come donna o persona non-binaria ed essere residente in Europa (preferibilmente in Germania, Austria o Svizzera).

Le iscrizioni saranno aperte fino al 23 di settembre, mentre il primo bootcamp partirà il 5 di ottobre.


Project Avarosa: il nuovo programma degli SK Gaming destinato alle donne ed alle persone non binarie
Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701