Play For Cheap 5 – Gioca risparmiando!

Profilo di Aerial
 WhatsApp

Eccoci al quinto appuntamento con Play for Cheap, la rubrica che seleziona per voi le migliori offerte videoludiche della settimana! Selezionati per voi i migliori titoli in saldo offerti dai principali reseller in questo inizio di Marzo.

Trine Complete: -85%

Steam 21,49  3,22 € – Fino al 14 Marzo
Il primo Trine venne celebrato come uno dei migliori prodotti della scena Indie usciti fino a quel momento: trama leggera ma ben raccontata, gameplay semplice da padroneggiare ma sufficientemente impegnativo e grafica disegnata a mano tra le migliori in circolazione lo fecero ben presto diventare un fenomeno di massa. Il seguito non delude le aspettative ed implementa anche il comparto co-op.
Consigliato a chi ama gli arcade e voglia mettersi alla prova con azione ed enigmi impegnativi ma mai frustranti.

 trine_screenshot_2009_06_knight_mines_hammerss_62e1bf3442bf7a247bffcd2d5b3954943786326e.1920x1080 Trine_-_Wizard_Knight_Caverns

 

 

 

Chivalry Complete: -66%

Steam 22,99  7,81 
Chivalry è una FpS Arena, ma al posto di lanciarazzi e laser a cui siamo abituati, mette e disposizione le più spietate e brutali armi di un arsenale medievale. I combattimenti sono estremamente cruenti e le meccaniche sono piuttosto impegnative se le si vuole padroneggiare a pieno, con dinamiche di parata/schivata/fendenti direzionabili che sfociano nella simulazione vera e propria. Un gioco davvero ben strutturato ed avvincente, che regalerà serate indimenticabili se affrontato in compagnia.
Per chiunque sia alla ricerca di azione frenetica ma ponderata.

ss_62e1bf3442bf7a247bffcd2d5b3954943786326e.1920x1080 Chivalry-1810ss_256059f43087fae70387ee8c976cbd86ce4ad1f6.1920x1080

 

 

 

 

Command & Conquer Ultimate Collection: -50%

Origin 29,90 € 14,95 
Command & Conquer è una saga storica di RTS, una tra le prime insieme a Starcraft, che non dovrebbe avere bisogno di presentazioni. Durante la pluridecennale carriera ha visto alti e bassi, ma con questa offerta vi porterete a casa l’intera serie, senza esclusioni, per poter riviviere la storia dall’inizio alla fine e fare un viaggio nella storia di questo genere.
Chi ama gli RTS, in special modo Starcraft non può esimersi dal provare anche questa storica saga.

c7ce3513ae5a0841aca4a2dce90eb047 Incoming-2014-Command-Conquer-5-416454-2Command-Conquer-PC

 

 

 

 

Square Enix Bundle: Offerta Libera!

Humble Bundle
Per chi si fosse perso la precendete puntata di Play for Cheap e non avesse messo le mani su tutto il catalogo Square Enix, eccovi una seconda possibilità! Con questo bundle potete addiudicarvi per solo 1 Euro Hitman Absolution e Supreme Commander 2, mentre, se decidete di offrire 7 euro avrete accesso al nuovo Thief, Murdered: Soul Suspect e Deus Ex: Human Revolution. Con 15 euro sbloccherete infine anche il nuovo Tomb Raider e Sleeping Dogs. Davvero l’ultima chiamata per portare a casa tanti giochi nuovi e di prima fascia ad un prezzo stracciato. Un plauso inoltre al sistema di ridistribuzione della nostra offerta messo a disposizione dal portale Humble Bundle: saremo noi stessi a decidere a chi andranno i soldi, ripartendo le percentuali tra sviluppatori, distributore ed il servizio di vendita.
Consigliato a tutti gli appassionati di videogiochi, indistintamente.

potential-banner-2Deus_Ex_Human_Revolution_coverThief_box_art

 

 

 

 

Painkiller Black Edition: -80%

G2A9,99  1,99 
Painkiller è stato una ventata d’aria fresca per i giocatori FPS rimasti orfani da Unreal Tournament e Quake. Dotato di una lunga e gratificante campagna single player, è un gioco che offre il meglio se giocato online, ed è considerato uno dei totoli maggiormente competitivi in questo ambito. Caratterizzato da tonnellate di ultraviolenza, martellanti musiche metal e da un’azione frenetica e serrata si configura come uno di quei giochi immancabili nelle collezioni degli appassionati.
Consigliato a tutti gli amanti degli FPS, specialmente nella declinazione Arena.

268x268.resizedimagepk-redemption-013

6AbRG

 

 

 

 

World of Warcraft: Warlords of Draenor: -36%

G2A: 44,99  28,99 
L’ultimissima espansione di un gioco che non ha certo bisogno di presentazioni. In WoD avrete la possibilità ci costruire la vostra cittadella, un level cap al 100 (con la possibilità di poter creare un personaggio a livello 90 per godere immediatamente dei nuovi contenuti) e nuove ed emozionanti sfide da affrontare nell’MMORPG più giocato ed amato di tutti i tempi. Con questa offerta non avrete davvero scuse per non tornare su Azeroth!
Offerta irrinunciabile per chi vuole tornare a vivere le atmosfere di uno dei più bei giochi di tutti i tempi.

warlords-of-draenor-1680x1050maxresdefaultWorld-of-Warcraft-Warlords-of-Draenor_02

 

 

 

 

Titanfall: -60%

G2A: 19,99  7,99 
Avevamo già parlato di questo gioco sul nostro portale, esaltandone le caratteristiche tecniche e le possibilità offerte dal gameplay, indicandolo come possibile gioco dell’anno. Inaspettatamente i dati di vendita del gioco non sono andati nella direzione che tutti avevano pronosticato, ma non per questo le qualità di Titanfall passano in secondo piano. Un gamepaly davvero innovativo per quanto riguarda gli FPS, che fa emergere maggiormente l’abilità individuale del giocatore, e che mette e a sua disposizione potenti e colossali mech.
Rivolto a giocatori della serie Call of Duty che vogliono provare qualcosa di diverso.

Titanfall-guide-headerjbzganmjogdqd79beh33titanfall_1-100067585-orig

 

 

 

warzone

Studio rivela qual è l’FPS più “rilassante” per i giocatori: Warzone, CSGO, Apex Legends tra i titoli dell’esperimento

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone, Apex, CSGo & PUBG – L’Università britannica di Leeds ha da poco pubblicato i risultati di uno studio incentrato sul cambiamento del livello di “stress” procurato da alcuni titoli sparatutto e Battle Royale, rivelando dei risultati estremamente interessanti.

Ad occuparsi dell’esperimento i dipartimenti di Biologia e Psicologia dell’Accademia, i cui ricercatori hanno cercato di identificare (e quantificare) come  e quanto cambia, eventualmente in positivo o in negativo, il livello di stress di un giocatore prima e dopo la sua sessione di gioco su un determinato titolo.

I 4 titoli dell’esperimento sono Warzone, Apex Legends, PUBG e CSGO: di fatto 3 battle royale ed uno sparatutto “tradizionale”. Per quanto riguarda i partecipanti, lo studio è stato condotto su 32 giocatori “esperti” sui 4 titoli dell’esperimento, tutti compresi tra i 20 ed i 26 anni.

Ad ognuno di loro è stato quindi registrata la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna subito prima e subito dopo una sessione di gioco, ed a tutti i soggetti è stato anche somministrato il test STAI (“State Anxiety”, ndr), per valutare eventuali cambiamenti anche al generale livello di stress a fine partita.

Dallo studio si evincono quindi almeno tre interessanti informazioni, la prima delle quali è in realtà solo l’ennesima “conferma” di un qualcosa che già si sapeva: giocare ai videogiochi, rilassa, ed aiuta a combattere lo stress.

Tutti e quattro i titoli in analisi garantiscono un generale abbassamento del livello di stress dei giocatori, che al termine delle sessioni sono sempre più rilassati, con CSGO che sorprendentemente è quello dei 4 “migliore”.

Giocare a Counter Strike pare essere un vero e proprio toccasana se siete particolarmente stressati, con il livello di stress che cala in modo significativo (sicuramente merito dei ritmi più “lenti” che differenziano CSGO dagli altri 3 titoli in analisi).

Seguono PUBG e Warzone, mentre in “ultima” posizione Apex Legends, che sembra essere quello che garantisce il minor abbassamento del livello di stress.

Veniamo ora ai risultati riguardo la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, dati che sono infatti direttamente correlati a quelli del test STAI: dai valori registrati pre e post partita, si evince che i giocatori di CSGO sono gli unici che riescono addirittura ad abbassare la loro frequenza cardiaca da 79.5 a 77.

I player degli altri 3 titoli alzano invece la loro frequenza, con i giocatori di PUBG che l’aumentano di meno di un punto mentre quelli di Warzone di 1.1 punti. I giocatori di Apex vedono invece aumentare la loro frequenza di quasi 3 punti, di fatto chiudendo al primo posto di questa particolare classifica. Stando a quanto riportato da questo studio, i ritmi evidentemente sostenuti di Apex hanno un effetto maggiore rispetto a quelli degli altri titoli in analisi.

Andiamo a vedere i due grafici, con in alto quello sulla frequenza cardiaca ed in basso quello su generale livello di stress (troverete tutte le informazioni sullo studio cliccando qui):

Cosa ne pensate community? La prossima volta che qualcuno vi dirà “giocare ai videogame ti fa stressare”, saprete che studio citargli per chiudere rapidamente la discussione.

Cosa ne pensate community? Fatecelo sapere nei commenti!

Articoli correlati:

Esports Awards 2021: Valorant il titolo dell’anno; gli Atlanta FAZE la squadra del 2021!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Si sono concluse ieri sera le premiazioni per l’edizione 2021 degli Esports Awards, manifestazione che vuole celebrare quelli che sono stati i più grandi attori nell’industria esports per l’anno che ormai volge al termine.

Tantissime le categorie in gara, dal miglior team dell’anno a quello che è invece stato votato come il titolo esports del 2021, ed ancor di più le “candidate” ed i “candidati” che si sono contesi il premio di “migliore” di ognuna di queste.

Iniziando proprio dal “miglior titolo”, il premio finale è andato a Valorant (ed a Riot Games come miglior publisher, ndr), che si è dovuto contendere la vittoria con League of Legends, Free Fire, CS:GO, Call of Duty, Rocket League, Rainbow Six Siege, Dota 2, PUBG Mobile e Overwatch, unico titolo “Blizzard” in gara.

Per quanto riguarda il livello competitivo vero e proprio, ai 100 Thieves la vittoria nella categoria “miglior organizzazione esports”, mentre sono gli Atlanta FaZe campioni del mondo della Call of Duty League 2021 il team votato come migliore dell’anno.

Alla star ucraina dei Natus Vincere (CS:GO) Oleksandr ‘s1mple’ Kostyliev il premio come miglior giocatore PC del 2021, con il premio rivolto invece al “Miglior giocatore Controller” che va al fortissimo player dei FaZe Chris ‘Simp’ Lehr.

Il brasiliano, ed appena ventenne, Bruno “Nobru” Goes, star del titolo mobile Free Fire (che tra l’altro vince il titolo come miglior “esports mobile game”) fa sua la categoria presentata da Coca Cola per l’Esports Personality del 2021, mentre il coach degli Shanghai Dragons campioni del mondo di Overwatch ritira il premio come “Miglior allenatore dell’anno degli esports“. Andiamo a vedere tutte le categorie con i rispettivi vincitori in grassetto:

ESPORTS AWARDS APPAREL OF THE YEAR

  • 100 Thieves – WINNER
  • Team Liquid
  • G2 Esports
  • Cloud9
  • FaZe Clan
  • Ateyo
  • Fnatic
  • Spacestation Gaming
  • Fallen Store
  • Team Vitality

ESPORTS AWARDS CONTENT CREATOR OF THE YEAR PRESENTED BY ARLINGTON.ORG

  • HECZ
  • LS
  • Ashley Kang – WINNER
  • Thorin
  • Macie Jay
  • UpUpDownDown
  • BananaSlamJamma (BSJ)
  • Musty
  • Sunless Khan
  • iFerg
  • Coconut Brah
  • NadeKing

 

ESPORTS AWARDS MOBILE GAME OF THE YEAR PRESENTED BY VERIZON

  • PUBG Mobile
  • Free Fire – WINNER
  • Brawl Stars
  • Clash Royale
  • LoL Wild Rift
  • CoD Mobile
  • Arena of Valor
  • Mobile Legends

ESPORTS AWARDS  PERSONALITY OF THE YEAR PRESENTED BY COCA-COLA

  • HECZ
  • Ocelote
  • Sjokz
  • Nobru – WINNER
  • Nadeshot
  • FalleN
  • Interro
  • Perkz
  • Goldenboy
  • Baiano
  • JohnnyBoi_i

STREAMER OF THE YEAR PRESENTED BY LEXUS

  • Valkyrae
  • XQC
  • MortaL
  • Ludwig
  • Nickmercs
  • TheGrefg
  • LOUD Coringa
  • Summit1G
  • Dr Disrespect
  • Ibai – WINNER
  • Shroud
  • CouRage

ESPORTS AWARDS CONTENT SERIES OF THE YEAR

  • The Process – OpTic Gaming
  • G2 Voicecomms
  • TSM: LEGENDS
  • LORE // VALORANT
  • Metagame Documentary – WINNER
  • The Eavesdrop Podcast
  • Fight for First: EXCEL ESPORTS
  • DOTA: Dragon’s Blood
  • Liquid Origins | Driven by Honda

ESPORTS COSPLAY OF THE YEAR

  • Sneaky
  • Glory Lamothe
  • Peyton Cosplay – WINNER
  • Willow Creative
  • Kinpatsu Cosplay
  • LittleJem
  • Skydaddi
  • FusRoFran

ESPORTS CREATIVE OF THE YEAR PRESENTED BY ROLAND

  • Thorsten Denk – WINNER
  • LIQUID Enigma
  • Aaron Create
  • SesoHQ
  • Euller Araujo
  • Gabriel Ruiz
  • Karina Ziminaite
  • Caroline Parker-Stark
  • Danny Lopez
  • Robert Rogers

ESPORTS CREATIVE PIECE OF THE YEAR

  • Introducing Team Liquid VALORANT
  • FaZe Clan Enters Rocket League
  • LEC Anime Teaser
  • No Clue | adidas Partners with G2 Esports – WINNER
  • Metagame Documentary
  • LEC: Reckless with my heart
  • Introducing Your LA THIEVES
  • LPL Spring Split 2021 | Break The Silence
  • Segue o Fluxo| Nobru and Cerol introduce the new LBFF Team

ESPORTS CREATIVE TEAM OF THE YEAR

  • WePlay
  • Paper Crowns
  • AOE Creative
  • 100 Thieves
  • G2 Esports
  • 1UP Studios
  • StreamSpell
  • Alex Productions – WINNER
  • GETREKT Labs

ESPORTS VIDEO PRODUCTION TEAM OF THE YEAR

  • G2 Esports – WINNER
  • 100 Thieves
  • TSM FTX
  • YUNG ELDR
  • OpTic Gaming
  • 1UP Studios
  • FaZe Clan
  • Metagame Documentary Team
  • LOUD
  • Fluxo

ESPORTS BROADCAST/PRODUCTION TEAM OF THE YEAR

  • Riot Games – WINNER
  • ESL Gaming
  • Nerd Street Gamers
  • Psyonix
  • Esports Engine
  • Activision Blizzard
  • Beyond the Summit
  • BLAST Premier
  • Garena
  • FACEIT

ESPORTS COMMERCIAL PARTNER OF THE YEAR PRESENTED BY GRIND GAMING

  • Intel – WINNER
  • Red Bull
  • BMW
  • State Farm
  • Logitech G
  • Mountain Dew
  • HyperX
  • Alienware
  • Verizon
  • FTX
  • Cash App
  • KITKAT

ESPORTS COVERAGE PLATFORM OF THE YEAR IN ASSOCIATION WITH SIZZLE CREATIVE

  • Dexerto
  • The Esports Observer – WINNER
  • Esports Insider
  • Dot Esports
  • HLTV.org
  • Liquipedia
  • Esportmaníacos
  • Inven Global
  • SiegeGG
  • Upcomer

ESPORTS GAME OF THE YEAR IN ASSOCIATION WITH THE KOYO STORE

  • League of Legends
  • VALORANT – WINNER
  • Free Fire
  • CS:GO
  • Call of Duty
  • Rocket League
  • Rainbow Six Siege
  • Dota 2
  • PUBG Mobile
  • Overwatch

ESPORTS HARDWARE PROVIDER OF THE YEAR

  • Logitech G
  • Razer
  • Elgato
  • HyperX
  • NVIDIA
  • Intel
  • AMD
  • Alienware
  • Secretlab
  • Corsair – WINNER
  • SteelSeries
  • ASUS ROG

ESPORTS JOURNALIST OF THE YEAR

  • Jacob Wolf
  • Richard Lewis
  • Adam Fitch
  • Ashley Kang
  • FionnOnFire
  • Kevin Hitt – WINNER
  • Liz Richardson
  • Wasif Ahmed
  • Pablo ‘Bloop’ Suárez
  • H.B. Duran

ESPORTS PUBLISHER OF THE YEAR

  • Riot Games – WINNER
  • Tencent
  • Garena
  • Ubisoft
  • Psyonix
  • EA
  • Activision Blizzard
  • Epic Games
  • Valve

ESPORTS SUPPORTING SERVICE OF THE YEAR PRESENTED BY UNION HOME MORTGAGE

  • ESG LAW
  • Paper Crowns
  • Aftershock Media Group
  • Hitmarker
  • Discord – WINNER
  • The Story Mob
  • ESEA
  • Creative Artists Agency
  • Character Select Agency
  • Prodigy Agency
  • Mobalytics

ESPORTS COLLEGIATE AMBASSADOR OF THE YEAR

  • Dr. Chris “Doc” Haskell – WINNER
  • Adam Antor
  • Chris Turner
  • Ariane Lim
  • Ryan Johnson

ESPORTS COLLEGIATE PROGRAM OF THE YEAR

  • Northwood University
  • Boise State University
  • Maryville University – WINNER
  • Grand Canyon University
  • University of Hawai’i
  • Buckeye Gaming Collective – Ohio State University
  • Longhorn Gaming – University of Texas at Austin
  • Minnesota State University, Mankato
  • Illini Esports – University of Illinois Urbana-Champaign
  • Winthrop University

ESPORTS ANALYST OF THE YEAR

  • Anthony “NAMELESS” Wheeler
  • Emily Rand
  • Jacob “Pimp” Winneche
  • Jess ‘JessGOAT’ Bolden
  • Marc Robert “Caedrel” Lamont – WINNER
  • Kyle “melonzz” Freedman
  • Jonathan “Reinforce” Larsson
  • Sean “sgares” Gares
  • Jason “moses” O’Toole

ESPORTS COLOUR CASTER OF THE YEAR

  • Chad “SPUNJ” Burchill – WINNER
  • Mohan “launders” Govindasamy
  • Michael “KiXSTAr” Stockley
  • Josh “Sideshow” Wilkinson
  • Thomas “Chance” Ashworth
  • Andrew “Vedius” Day
  • Sam “Kobe” Hartman-Kenzler
  • John “Johnnyboi_i” MacDonald
  • Stephen “Sajam” Lyon

ESPORTS HOST OF THE YEAR PRESENTED BY ARLINGTON.ORG

  • Eefje ‘sjokz’ Depoortere – WINNER
  • Alex “Goldenboy” Mendez
  • Soe Gschwind
  • James “Dash” Patterson
  • Jorien “Sheever” van der Heijden
  • Ana Paula ‘Ana Xisdê’ Cardoso
  • Loviel “Velly” Cardwell
  • Tres “stunna” Saranthus
  • Brody “Liefx” Moore
  • Ghassan “MiloshTheMedic” Finge
  • Caleb “WavePunk” Simmons
  • Chris “Puckett” Puckett

ESPORTS PLAY BY PLAY CASTER OF THE YEAR

  • Parker “Interro” Mackay
  • Alex “Machine” Richardson
  • Miles Ross – WINNER
  • Trevor “Quickshot” Henry
  • Clayton “CaptainFlowers” Raines
  • Mitch “Uber” Leslie
  • Callum “Shogun” Keir
  • Owen “ODPixel” Davies
  • Lauren “Pansy” Scott
  • BrunoClash

ESPORTS COACH OF THE YEAR PRESENTED BY EXPEDIA

  • James “Crowder” Crowder
  • James “Mac” MacCormack
  • Bok “Reapered” Han-gyu
  • Andrii “B1ad3” Gorodenskyi
  • Dyjair “Mity” Soares
  • Kim “kkOma” Jeong-gyun
  • Arthur “TchubZ” Martins
  • Emiliano “Sizz” Benny
  • Andrey “Engh” Sholokhov
  • Byung-chul “Moon” Moon – WINNER
  • Mark “MarkyB” Bryceland

ESPORTS CONTROLLER PLAYER OF THE YEAR IN PARTNERSHIP WITH SCUF

ESPORTS AWARDS

  • Chris “Simp” Lehr – WINNER
  • Justin “jstn.” Morales
  • Eric “Snip3down” Wrona
  • Tyler “aBeZy” Pharris
  • Joseph “Mang0” Marquez
  • Evan “M0nkey M00n” Rogez
  • Jack “JBM” Mascone
  • Dominique “SonicFox” McLean
  • Gavin “Tweek” Dempsey
  • Victor “Fairy Peak!” Locquet

ESPORTS CONTROLLER ROOKIE OF THE YEAR IN PARTNERSHIP WITH SCUF

  • Jamie “Insight” Craven
  • Evan “M0nkey M00n” Rogez – WINNER
  • Raúl “DmentZa” Palazuelos
  • Eli “Standy” Bentz
  • Paco “HyDra” Rusiewiez
  • Marc “MaRc_By_8.” Domingo
  • Andres “dreaz” Jordan

ESPORTS MOBILE PLAYER OF THE YEAR PRESENTED BY VERIZON

  • Zhu “paraboy” Bocheng – WINNER
  • Mohamed “Mohamed Light” Tarek
  • Gabriel “Syaz” Vasconcelos
  • Mustafa “SkYRiiKZz” Ibrahim
  • Karl Gabriel “KarlTzy” Nepomuceno
  • Jash “Learn” Shah
  • Piyapon “TheCruz” Boonchuay
  • Brian “Tectonic” Michel
  • Lucas “LucasXGamer” Vinícius Batista Rocha
  • Cauan “Cauan7” da Silva

ESPORTS ORGANISATION OF THE YEAR PRESENTED BY LEXUS

  • LOUD
  • 100 Thieves – WINNER
  • G2 Esports
  • Team Liquid
  • FaZe Clan
  • NRG
  • TSM FTX
  • Fnatic
  • Cloud9
  • T1
  • Envy
  • OverActive Media

ESPORTS PC PLAYER OF THE YEAR

ESPORTS AWARDS

  • Oleksandr “s1mple” Kostyliev – WINNER
  • Luccas “Paluh” Vinicius Molina
  • Tyson “TenZ” Ngo
  • Heo “ShowMaker” Su
  • Wang “Ame” Chunyu
  • Kim “Doinb” Tae-sang
  • Dmitry “sh1ro” Sokolov
  • Ayaz “nAts” Akhmetshin
  • Jae-Won “LIP” Lee

ESPORTS PC ROOKIE OF THE YEAR PRESENTED BY INDEED

  • Kyle “Danny” Sakamaki
  • Javier “Elyoya” Prades Batalla
  • Tyson “TenZ” Ngo
  • Ayaz “nAts” Akhmetshin
  • Adam “Adam” Maanane
  • Valeriy “B1T” Vakhovskiy – WINNER
  • Dmitry “sh1ro” Sokolov
  • Se-hyun “Pelican” Oh
  • Robin “Robinsongz” Sung

ESPORTS TEAM OF THE YEAR IN ASSOCIATION WITH SECRETLAB

  • Atlanta FaZe (CDL) – WINNER
  • The General NRG (Rocket League)
  • Natus Vincere (NAVI) (CS:GO)
  • Ninjas in Pyjamas (Rainbow 6)
  • DWG KIA (League of Legends)
  • PSG.LGD (Dota 2)
  • MAD Lions (LoL)
  • Gambit Esports (VALORANT)
  • Shanghai Dragons (Overwatch)
  • Sentinels (VALORANT)

PANEL’S CHOICE AWARD

  • Jas “Fizzi” Laferriere – WINNER

ESPORTS PHOTO OF THE YEAR

  • Eric Ananmalay – WINNER

ESPORTS PLAY OF THE YEAR

  • Virtue – WINNER

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

blizzard activision

Protesta fuori Activision Blizzard: i lavoratori chiedono la sostituzione del CEO Kotick ma il CdA è dalla sua parte!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Dopo solamente 2/3 ore dalla pubblicazione dell’articolo e delle accuse del Wall Street Journal nei confronti del CEO di Activision Blizzard, è iniziata una vera e propria protesta fuori dai cancelli dell’azienda, con almeno un centinaio di lavoratori (secondo quanto riferito da Kotaku) che hanno chiesto a gran voce la sostituzione di Bobby Kotick dal suo incarico.

Nel caso aveste mancato questo aggiornamento, nel corso della serata di ieri il WSJ ha pubblicato un pezzo con delle gravissime accuse rivolte a Bobby Kotick, che secondo l’autorevole giornale statunitense non solo sarebbe stato sempre al corrente di tutti gli abusi e le molestie consumate in azienda, ma sarebbe anche stata “parte attiva” nel minacciare e molestare alcune sue dipendenti in passato (troverete tutti i dettagli cliccando qui).

Non si è fatta appunto attendere la replica dei lavoratori di Activision Blizzard, alcuni dei quali (una bella fetta in realtà, considerato che si parla appunto di almeno 100 persone per un presidio di protesta organizzato in pochi minuti, ndr) hanno deciso di manifestare tutto il loro dissenso rispetto a quanto letto, e di richiedere l’immediata sostituzione di Bobby Kotick dal suo più che decennale ruolo di “CEO” e leader dell’azienda.

Pur non essendoci ancora stata alcuna risposta “pubblica” all’articolo del WSJ, nel corso della giornata di ieri sono state presentate dal co-leader di Treyarch Dan Bunting le dimissioni ufficiali dal suo incarico.

Dan Bunting è una delle figure centrali nelle accuse del WSJ, visto che nel 2017 venne accusato di molestie sessuali da una sua collega: ormai ad un passo dal licenziamento di Dan intervenne infatti Bobby Kotick, che si è prima preoccupato di assicurare il ruolo di co-leader di Treyarch a Dan Bunting, ed ha poi insabbiato tutta la vicenda senza che questa potesse arrivare sul tavolo del Consiglio di Amministrazione di Activision Blizzard (che di fatto quindi rimase sempre allo scuro di tutto, ndr).

Le dimissioni odierne di Dan Bunting suonano un po’ come un’ammissione di colpa, e forniscono ulteriore autorevolezza alle accuse mosse dal WSJ nei confronti di Bobby Kotick.

Dal canto suo il Consiglio di Amministrazione non ha il alcun modo messo in dubbio la posizione del CEO, e si è preoccupato di inoltrare una lettera interna (troverete il testo integrale poco sotto) nella quale rinnova tutta la sua fiducia nei confronti di Kotick, di fatto “rigettando” in modo totale le accuse del WSJ.

La situazione appare quindi sempre più critica, in attesa di scoprire quale sarà la risposta “pubblica” di Activision Blizzard in questa delicatissima fase.

Il post sulla manifestazione

La lettera interna del CdA

SANTA MONICA, Calif.–(BUSINESS WIRE)–Nov. 16, 2021– The Activision Blizzard (Nasdaq: ATVI) Board of Directors released the following statement responding to recent media stories.

“The Activision Blizzard Board remains committed to the goal of making Activision Blizzard the most welcoming and inclusive company in the industry. Under Bobby Kotick’s leadership the Company is already implementing industry leading changes including a zero tolerance harassment policy, a dedication to achieving significant increases to the percentages of women and non-binary people in our workforce and significant internal and external investments to accelerate opportunities for diverse talent. The Board remains confident that Bobby Kotick appropriately addressed workplace issues brought to his attention.

The goals we have set for ourselves are both critical and ambitious. The Board remains confident in Bobby Kotick’s leadership, commitment and ability to achieve these goals.”

 

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: