PG Nationals Vigorsol 2019

PG Nationals Vigorsol Final: sempre più vicini all’Europa

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Con la vittoria dei Campus Party Sparks contro gli Outplayed si conclude il Summer Split dei PG Nationals Vigorsol 2019, principale competizione nazionale di League of Legends organizzata da PG Esports. Dopo le spettacolari finali dello scorso anno al Teatro 1 di Cinecittà World, Roma torna a fare da cornice a uno degli eventi Esports più suggestivi del nostro paese.

Questa volta la location scelta da PG è stata lo storico Teatro Olimpico che ha saputo cullare perfettamente la voglia di Esports degli appassionati. Sebbene più pacato sul fronte del puro spettacolo rispetto le finali dello scorso anno, senza dubbio il PG Nationals, arrivato al secondo anno di vita, ha fatto passi da gigante sul fronte tecnico avvicinandosi sempre di più agli standard qualitativi europei. I team in gara hanno onorato l’importanza della competizione, regalandoci una serie ai massimi livelli.

Campus Party Sparks campioni

Entrambi i team si approcciavano alla finalissima in ottima condizione. Gli Outplayed hanno conquistato la finale dopo un sonoro 3 a 0 ai Racoon, mentre gli Sparks battendo per 3 a 1 i rivali dei QLASH Forge. Già alla vigilia la serie si prospettava accesa e combattuta con tantissime sfide nella sfida, una fra tante quella tra i due coach, Pencil e Cristo, o tra i due support, Efias e Brizz. In più gli Outplayed cercavano vendetta dopo il sonoro 3 a 0 subito nelle semifinali dello Spring Split.
Con un convincente 3 a 1 i Campus Party Sparks si aggiudicano il titolo di campioni italiani, oltre alla qualificazione per gli European Masters Summer Split, competizione Europea tra i migliori team (non LEC). Inoltre, gli Sparks sono la prima squadra a raggiungere quota due nell’albo d’oro dei PG Nationals. Questa vittoria conferma il grande lavoro svolto dall’organizzazione, ormai tra le regine dell’esport nostrano.

Sparks PG Nationals Vigorsol 2019

Sin dalla prima partita si sono viste le spiccate qualità individuali dei ragazzi, oltre al grande lavoro di coach Cristo che, con questa vittoria, conquista il suo terzo titolo ai PG Nationals (2 con gli Sparks e 1 con i Forge). Una perfetta gestione del macro game e le skill individuali dei giocatori hanno permesso ai ragazzi in giallo di battere gli Outplayed. Questi ultimi, dal canto loro, non hanno giocato la migliore delle serie commettendo troppi errori che gli Sparks sono stati cinici nello sfruttare a proprio favore. Per gli Outplayed il secondo posto nel Summer Split è una buona ripartenza dopo uno Spring Split sotto le aspettative, ma dovranno lavorare ancora molto per colmare il gap con degli Sparks che ormai sembrano inarrestabili.

Assistere all’evento dal vivo PG Nationals 2019

Parliamoci chiaro, assistere ad un evento dal vivo come le finali del PG Nationals Vigorsol è un evento più unico che raro in Italia. Immersività, coinvolgimento e qualità delle squadre sono i tre comandamenti per qualsiasi evento esport live che si rispetti e PG Esport ha saputo rispettarle tutte e tre. Anche quest’anno confermiamo quanto detto lo scorso a proposito della finale del Summer Split del 2018: PG è riuscita a trovare la miscela perfetta tra competizione e spettacolo per il PG Nationals, soprattutto nelle sue fasi dal vivo.

Parlando della location, il Teatro Olimpico si è rivelato perfetto nell’accogliere un evento esport nella Città Eterna. Situato nel centro di Roma ha il vantaggio di essere comodo da raggiungere oltre ad avere un suo fascino intrinseco. Il pubblico è stato molto partecipe sin dal primo minuto e ha risposto in maniera perfetta rendendo l’esperienza ancora più immersiva e coinvolgente. Pier Luigi Parnofiello, CEO di PG Esports, si è detto molto felice di come il progetto sta crescendo e di come il pubblico sta rispondendo ad eventi di questo tipo (leggi l’intervista integrale)

PG Nationals Vigorsol 2019 Outplayed

La giornata è iniziata con un piacevole showmatch di Teamfight Tactics, la nuova modalità autochess di League of Legends, a cui hanno partecipato gli streamer Kyrenis, Fierik, Kafkanya e Kodomo Yuki insieme ai 4 caster dei PG Nationals. Un bel modo di aprire le danze e scaldare il pubblico. Finito il game su TFT, e dopo una brave fase preparatoria, è iniziata la finalissima. A presentare l’evento è stato Bryan Box di Radio 105 con la sua professionalità e simpatia, presenza ormai fissa nelle competizioni targate PG Esports.

Tutto ciò, unito all’altissimo livello tecnico e qualitativo, ci ha permesso di assistere a un evento che ci ha saputo coinvolgere dal primo all’ultimo minuto. Questo è stato possibile anche grazie agli sforzi degli sponsor Western Digital, Just Eat, Adidas e al title sponsor Vigorsol, che hanno deciso, intelligentemente, di investire in un settore in così rapida crescita come quello degli Sport Elettronici e in una realtà ormai leader nel settore come PG Esports.

L’altissimo livello qualitativo dei PG Nationals Vigorsol

Come lo scorso anno, ci ha colpito l’attenzione di PG Esports ai dettagli e la costante voglia di raggiungere degli standard qualitativi eccellenti che possano portare l’Italia al pari con l’Europa sul fronte delle competizioni esport. Le aspettative non sono state deluse neanche questa volta.
Le tante migliorie tecniche, come ad esempio i bellissimi effetti di luce sul palco, i nuovi monitor alla base delle postazioni dei giocatori e una regia sempre molto attenta, hanno avvicinato di molto i PG Nationals Vigorsol alle più importanti competizioni europee.

PG Nationals Vigorsol 2019

I due caster, veterani, Roberto “KenRhen” Prampolini e Lapo “Terenas” Raspanti, hanno saputo, anche quest’anno, unire intrattenimento e conoscenza del gioco per fornire al pubblico un commento tecnico, ma allo stesso tempo divertente e coinvolgente. Gli altri due caster Edoardo “EddieNoise” Prisco ed Emiliano “Moonboy” Marini, questa volta nel ruolo di analyst, hanno fornito commenti tecnici sempre sul pezzo supportati dall’esperto Andrea “Ryu” Fadini, analyst professionista.

 KenRhen Terenas

Ringraziamo PG Esports per l’invito con la speranza che continuino su questa strada per offrirci eventi e competizioni di livello sempre più alto. Cogliamo l’occasione per fare i nostri complimenti ai campioni del Campus Party Sparks e gli facciamo un grandissimo in bocca al lupo in vista degli European Masters.

Immagini via: PG Esports – Facebook


PG Nationals Vigorsol Final: sempre più vicini all’Europa
Giuliano "Yushiiko" Maenza

Ex-giocatore agonistico di calcio, negli eSports ho ritrovato tante di quelle componenti che mi hanno fatto innamorare proprio di questo sport. Seguo il competitive di League of Legends da ormai quattro anni e gioco, divisione scapoli e ammogliati, da cinque. Laureato triennale con una tesi sugli eSports e Twitch.TV, attualmente studio Marketing & Digital Communication a Roma per la magistrale.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701