PG Nationals: si conclude la stagione regolare

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La stagione regolare del summer split del PG Nationals è ormai terminata, ed i verdetti sono stati dati. I MKERS si prendono il primo posto del campionato, mentre i Morning Stars chiudono secondi a due punti di distanza.

DaydreamersYDN Gamers retrocedono e dovranno giocarsi il loro posto all’interno del Relegation Tournament, in modo tale da poter rimanere nella competizione. Gli Outplayed finiscono al terzo posto e tengono dietro RacoonCampus Party Sparks.

Pagelle della week 7 del PG Nationals

Campus Party Sparks: 4

L’ultima settimana degli Sparks non è stata facilissima. Hanno dovuto affrontare le prime due della classe (MKERS ed SMS), ed entrambe le volte ne sono usciti sconfitti ed a pezzi. Queste sconfitte li fanno precipitare al quinto posto della classifica, cosa che potrebbe condizionare il loro cammino all’interno dei playoff dato che partiranno dal loser bracket.

CyberGround Gaming: 5

Già sicuri di un posto nei playoff e con la salvezza già in tasca, i CyberGround, hanno giocato in maniera piuttosto tranquilla. Nella week 7 del PG Nationals è arrivata una sconfitta contro i Racoon, ma anche una vittoria contro una delle squadre più in forma del momento: gli Outplayed.

Sicuramente questa squadra non punta a vincere il campionato, ma bisogna comunque rispettarla perché, quando è in forma, può essere pericolosa per chiunque. Nonostante il formato dei playoff sia quello delle serie best of 3 e best of 5, il team siciliano potrà dare fastidio a qualcuno.

Fonte: Leaguepedia

Daydreamers: 3

Triste settimana per i Daydreamers che, nemmeno all’ultimo minuto, riescono a svegliarsi dal torpore che ha caratterizzato il loro summer split. Al netto di alcuni cambi di roster (Skar al posto di PonzDesidere al posto di Taxer) la situazione non è cambiata.

Purtroppo questi ragazzi hanno sbagliato il loro approccio al campionato e, dopo le prime due settimane, non sono riusciti a distaccarsi dal loro stile di gioco leggibile e prevedibile. E’ un peccato veder retrocedere un team così giovane, ma potrebbe anche essere uno stimolo in più per far meglio nella prossima edizione del PG Nationals (se riusciranno a mantenere il loro posto).

MKERS: 9

Ormai abbiamo finito le parole per definire la grandezza e la forza dei MKERS. Questo team, al suo esordio nel campionato, è riuscito a vincere ben dodici partite su quattordici disputate, superando anche ciò che avevano fatto gli YDN nel summer split.

Finalmente Zwyroo ha avuto la sua pentakill, che corona uno split giocato a livelli altissimi da parte del giocatore polacco. Ancora, però, non vogliamo darli per favoriti assoluti perché sappiamo bene che le serie prolungate sono un terreno non semplice su cui muoversi. I Morning Stars daranno molto filo da torcere e non molleranno fino all’esplosione dell’ultimo nexus.

Outplayed: 5

Brutto scivolone per gli Outplayed nella week 7, che perdono in maniera piuttosto pesante contro dei CyberGround arrembanti. Nonostante tutto il loro terzo posto non è a rischio, visto il vantaggio negli scontri diretti a discapito dei Racoon.

Gli OP sono la squadra che è cresciuta di più nel corso del summer split, e potrebbe candidarsi come outsider per la vittoria finale all’interno dei playoff.

Racoon: 6,5

Purtroppo non basta il 2-0 per poter guadagnare il terzo posto in classica, ed i Racoon devono accontentarsi del quarto. Poco male in fin dei conti, visto che potranno giocarsi le loro chance nel winner bracket e possono permettersi di perdere una serie.

E’ chiaro che, questa week 7, non può darci molte informazioni sullo stato di forma dei Procioni che hanno avuto una schedule “morbida”. Sappiamo, però, che le serie prolungate sono il loro terreno di caccia preferito, che li fa splendere in ogni situazione.

Samsung Morning Stars: 8

Riprendersi dopo una settimana chiusa sullo 0-2 che ha sancito la loro esclusione dalla lotta per il primo posto, non era assolutamente semplice. Farlo in maniera così convincente è ancora più difficile. La vittoria guadagnata contro gli Sparks ha fatto capire, ancora una volta di più, di che pasta sono fatti i Morning Stars.

Nonostante tutto, la squadra di coach Cristo, ha tutte le carte in regola per potersi giocare la vittoria finale, anche perché conosciamo bene le predilezione dell’allenatore per le serie prolungate. Sarà una battaglia lunga e difficile, che però li vedrà combattere fino alla fine.

YDN Gamers: 3

Un po’ tutti ci abbiamo sperato, abbiamo pensato che la salvezza degli YDN Gamers fosse possibile, ma la realtà dei fatti è un po’ diversa. Questa squadra, in un solo anno, è stata capace di vincere il campionato (dominando) e poi retrocedere come una qualunque nuova arrivata.

Il progetto vincente dello spring split è stato completamente smantellato, per ragioni che non conosciamo, in favore di un roster tutto italiano che non ha dato i frutti sperati. Purtroppo la dirigenza del team deve rassegnarsi alla retrocessione e, forse, dovrà dire addio al PG Nationals.

La week 7 ha confermato i problemi che, questo team, si porta dietro da inizio campionato e che non è riuscito mai a risolvere, nemmeno con l’ingresso di Ryujin al posto di un Gué poco brillante.

Fonte immagini: PG Esports

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701