PG Nationals: MKERS ed SMS ancora in vetta alla classifica

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La prima settimana del PG Nationals si chiude con MKERSSamsung Morning Stars ancora in vetta alla classifica. Le squadre si portano a casa ben due vittorie su due match giocati, dimostrando di essere ancora loro i favoriti per la vittoria finale. Purtroppo perdono ancora gli Outplayed, che pagano lo scotto della sconfitta subita ieri per mano dei CyberGround.

La ripresa degli Axolotl

La prima partita della seconda giornata del PG Nationals è stata molto tattica, tesa e poco spettacolare per circa 24 minuti. In tutto l’early game non c’è stata una kill, che è arrivata solamente dopo la conquista del primo barone. Gli Axolotl sono stati molto bravi nell’accumulare un discreto vantaggio monetario durante questa fase di stallo, con Rawbin IV che ha totalmente annullato il Lee Sin di Lotus. Dopo le prime kill conquistate, Aki e compagni sono stati molto bravi nel trovare i fight giusti al momento giusto, vincendo la partita in pochissimi minuti.

Gli Outplayed accusano ancora il colpo della sconfitta subita ieri per mano dei CyberGround Gaming, e si portano a casa un’altra partita persa. Lo 0-2 li porta in una brutta posizione di classifica e dovranno faticare moltissimo per riprendersi da questi game a vuoto.

Il colpo di reni dei GG&Esports

Diametralmente opposto il tenore del secondo game della giornata, specialmente se pensiamo che il primo sangue è arrivato intorno al primo minuto. Inoltre è stata una partita ricca di fight, forse confusionari, ma molte emozionanti in tantissimi momenti. I GG&Esports sono stati bravi nel mettere le risorse giuste sui campioni giusti. Infatti l’Aatrox deteneva quasi tutte le kill del team, ed è così riuscito a dominare ogni schermaglia insieme al Viktor di Dehaste.

Brutta battuta d’arresto per i CyberGround Gaming, che non riescono a trovare il bandolo della matassa dopo un early game abbastanza convincente. Più volte, la squadra, era troppo divisa all’interno dei fight con i due carry spesso isolati dal resto dei compagni. Infine non ha convinto il botlaner Afm che con Samira non ha mai trovato il vantaggio necessario per snowballare, ma ha giocato come se lo avesse per tutta la durata del game.

Il derby della capitale

Cosa succede quando un Kassadin trova delle risorse prima del tempo? Semplice, si perde la partita con una facilità estrema. Ed è proprio quello che è successo ai poveri ragazzi della Romulea Esports, fatti a pezzi dal cattivissimo Kassadin di Zwyroo.

MKERS hanno giocato una partita quasi perfetta sul piano del macro-game, gestendo i fight in maniera magistrale sin dai primi minuti. GuubiTaxer riuscivano a portare un dps insostenibile per il nemico, in quanto si affidava solamente al Jhin di Counter come fonte di danno principale. I MKERS chiudono la week sul 2-0 e fanno capire che sono qui per vincere la coppa.

Match of the week

Lo scontro tra Samsung Morning StarsMacko Esports era già decisivo per la classifica. I due team si sfidavano per il primo posto (in coabitazione con i MKERS), ma solo uno poteva vincere. Alla fine Endz e compagni hanno portato a casa la vittoria, in una partita tesissima. La partita non è stata facile, in quanto il vantaggio è più volte andato da una parte e dall’altra, ma un solo fight ha cambiato il destino dei Morning Stars. Una schermaglia perfettamente orchestrata in corsia centrale ha consegnato una tripla uccisione in mano alla Samira di Endz, e successivamente un’anima infernale.

Da lì in poi è stato un pochino più semplice per i campioni uscenti, anche se i Macko sono riusciti a tenere botta fino alla fine. Purtroppo le azioni audaci di Stenbosse hanno “condannato” la squadra alla sconfitta in diversi fight, specialmente durante la contesa per gli obiettivi.

Il PG Nationals ritornerà nella prossima settimana, sempre mercoledì e giovedì alle 19 sul canale di PG Esports.

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701